NEWS

Mazda Skyactiv-X, il motore a benzina senza candele

8 agosto 2017

Il nuovo motore vedrà la luce nel 2019 ed è fra le novità principali del piano di sviluppo della Mazda fino al 2030.

Mazda Skyactiv-X, il motore a benzina senza candele

ACCENSIONE SENZA CANDELE - Dal 2019 in poi le Mazda inizieranno ad adottare l’inedito motore a benzina Skyactiv-X, studiato per migliorare l’efficienza attraverso una soluzione tecnica inusuale e molto raffinata: l’accensione della miscela aria/carburante avviene infatti per compressione e non attraverso la scintilla delle candele, come di norma per tutti i benzina. Lo Skyactiv-X riprende infatti la principale caratteristica dei motori a gasolio, ovvero l’accensione per compressione, nonostante funzioni a benzina e prometta una maggiore efficienza rispetto a motori analoghi: la coppia aumenta fra il 10% e il 30% rispetto agli odierni Skyactiv-G (nella foto sopra), secondo la Mazda, mentre l’efficienza sarà maggiore fra il 20% e il 30% rispetto agli stessi motori grazie alla combustione super magra. Lo Skyactiv-X consentirà ai tecnici una maggiore libertà nella scelta dei rapporti del cambio, a vantaggio delle prestazioni o dell’economia d’utilizzo. L’accensione tramite compressione della miscela avviene grazie al sistema Spark Controlled Compressed Ignition, che massimizza la zona in cui è possibile innescare la compressione e fa venir meno i problemi accusati finora nello sviluppo di questa tecnologia. 

ELETTRICHE ED AUTONOME - Il motore Skyactiv-X è la novità più interessante del nuovo programma di sviluppo tecnico annunciato dalla Mazda, che intende lavorare fino al 2030 su aspetti come la sicurezza, il coinvolgimento alla guida e il rispetto dell’ambiente. Per esempio, stando al programma Sustainable Zoom Zoom 2030, la Mazda vuole ridurre le emissioni di anidride carbonica fino al 50% rispetto ai livelli del 2010. Oppure iniziare, dal 2019, ad introdurre veicoli elettrici e ibridi dotati e dal 2020 iniziare la sperimentazione di auto a guida autonoma, lavorare sui sistemi che aiutano a prevenire gli incidenti stradali, migliorare la posizione di guida in funzione della sicurezza e far crescere il senso di coinvolgimento alla guida. 

Aggiungi un commento
Ritratto di manuel1975
8 agosto 2017 - 18:30
interessante e vedremo i consumi
Ritratto di Dirk
8 agosto 2017 - 19:28
Il gasolio si auto incendia a seguito della compressione, la benzina ha bisogno della scintilla e quindi sarà interessante sapere come faranno ad incendiarla.
Ritratto di Boghero
8 agosto 2017 - 22:22
Si incendia anche la benzina.. solo che con i vecchi motori a "iniezione esterna".. la miscela, ad alto rapporto di compressione, si accende prima o in modo incontrollato. Ora, con l'iniezione diretta.. si può iniettare benzia come e quando vuoi.. anche con più iniezioni per ciclo. Alla fine è un diesel che brucia benzina.
Ritratto di Dirk
8 agosto 2017 - 22:40
Sig. Boghero ma sono due sistemi completamente diversi. Simili ma diversi infatti il gasolio non si accende attraverso una candela che emette una scintilla, bensì attraverso la compressione dello stesso. Per questo motivo i motori diesel non hanno bisogno delle candele come nei motori a benzina.
Ritratto di ISmart
8 agosto 2017 - 23:03
Boghero intendeva dire esattamente questo: il principio di funzionamento è quello del motore diesel, ma il carburante è la benzina.
Ritratto di Dirk
9 agosto 2017 - 11:16
Il principio di funzionamento è completamente diverso. Provi a mettere il gasolio in un motore a benzina e poi veda cosa le succede ma si prepari a spendere qualche migliaio di euro se non a dover cambiare l'auto.
Ritratto di ISmart
9 agosto 2017 - 12:57
Evidentemente c'è un problema di comunicazione o di comprensione della stessa: qui NESSUNO ha scritto di avere in animo di prendere un modello con il motore a gasolio, recarsi presso il distributore di carburante e fare il pieno di benzina. Semplicemente si è scritto che il principio di funzionamento del motore oggetto dell'articolo è quello di un motore ad accensione spontanea (= diesel) utilizzando la benzina come carburante. Conosciamo tutti la differenza tra un motore ad accensione comandata (= alimentato a benzina) e uno a combustione spontanea (= alimentato a gasolio). Borghero ha aggiunto che ciò è possibile anche in virtù dell'iniezione diretta in camera di combustione. L'articolo stesso cita testualmente che «l’accensione della miscela aria/carburante avviene infatti per compressione e non attraverso la scintilla delle candele, come di norma per tutti i benzina. Lo Skyactiv-X riprende infatti la principale caratteristica dei motori a gasolio, ovvero l’accensione per compressione, nonostante funzioni a benzina e prometta una maggiore efficienza rispetto a motori analoghi». Mi auguro di aver diradato ogni dubbio in merito alla comprensione del linguaggio.
Ritratto di lucios
9 agosto 2017 - 13:34
3
BRAVO ISMART!
Ritratto di Dirk
9 agosto 2017 - 19:35
Evidentemente il problema di comprensione non è mio.Ho scritto che i due motori sono completamente diversi. Se poi qualcuno ritiene che lo siano... beh, non so cosa altro aggiungere e li lascio nella loro convinzione.
Ritratto di ISmart
9 agosto 2017 - 20:27
Da non credere! Ok, ci rinuncio.
Pagine