NEWS

Toyota difettose: ecco come le rimettono a posto

18 febbraio 2010

Ecco altre informazioni sui maxi-richiami Toyota, e il nostro video che mostra come intervengono in officina sugli otto modelli richiamati dalla Casa per il problema all’acceleratore e per sistemare i malfunzionamenti all’ABS delle Prius.

FACCIAMO CHIAREZZA - Le due campagne di richiamo Toyota, partite in questi giorni, riguardano due problemi ben distinti. Per otto modelli c’è il rischio che, a causa di un eccessivo attrito, col tempo il pedale dell’acceleratore si indurisca e diventi lento nel ritorno alla posizione di riposo (qui trovi la notizia), sistemarlo richiede circa 30 minuti. L’altro intervento riguarda l’ABS della Prius: su fondi accidentati potrebbe non funzionare correttamente (leggi qui la news); in questo caso, tutto si rimette a posto in circa 40 minuti riprogrammando la centralina elettronica. Siamo andati in un’officina della Toyota per vedere come questi problemi vengono risolti: ecco il video.

loading.......

TUTTE LE COSE DA SAPERE - Non tutte le vetture prodotte nei periodi di tempo indicati nel richiamo Toyota sono soggette al problema: dipende da quale è stato il fornitore del modulo dell’acceleratore. Tra quelli a cui la Toyota ha affidato la produzione di questo componente, soltanto uno ha fornito pezzi difettosi. La Casa, comunque, è in grado di risalire a tutte le vetture “a rischio” attraverso i numeri di telaio, e sta contattando con lettera inviata a mezzo corriere solo i clienti interessati dal problema (chi avesse dubbi può chiamare il numero verde Toyota 800 869 682, attivo sette giorni su sette); comunque, è importante ricordare che in Europa non è stato segnalato alcun caso di malfunzionamento, si tratta quindi di un richiamo preventivo. Inoltre, acquistando oggi una Toyota, nuova o usata, si può stare tranquilli che il problema all’acceleratore (o all’ABS nel caso della Prius) non si presenterà. Tutte le concessionarie, infatti, sono obbligate a sistemare le vetture in stock prima della consegna ai clienti.

IN OTTO GIORNI, 15.000 CONTROLLI - Tutte le officine Toyota sono già state fornite dei pezzi necessari per le modifiche al pedale dell’acceleratore (nella foto in alto un momento della riparazione), e dei software per aggiornare le centraline dell’ABS delle Prius. In Europa sono previsti 50.000 interventi al giorno, mentre in Italia in una settimana ne sono già stati fatti 15.000 (i veicoli coinvolti nel nostro Paese sono circa 260.000), di cui 2.500 solo nello scorso week-end: la Casa giapponese, infatti, ha chiesto a tutte le concessionarie di tenere aperte le loro officine anche il sabato e la domenica, almeno nel primo mese di interventi. L’obiettivo è avvisare tutti i clienti questa settimana e sistemare tutte le auto coinvolte entro la metà di aprile.

VIDEO
loading.......
Aggiungi un commento
Ritratto di bravehearth
18 febbraio 2010 - 13:12
Ora la toyota si dà da fare e tiene aperte le officine pure di domenica. cosa vogliono un applauso? è il minimo che potessero fare dopo il casino che hano combinato
Ritratto di albertomartinelli
21 febbraio 2010 - 23:04
SONO UN FELICE E FORTUNATO POSSESSORE DI UNA STILO MW UPROAD MA L'ASSIATENZA DOVREBBE FARE UN PO' DI SCUOLA TOYOTA,PER UN PROBLEMA BANALE RISOLVIBILE IN GARANZIA,PENSATE CHE LA CONCESSIONARIA HA DETTO DOPO L'AQUISTO CHE E' UN PROBLEMA DEL RUMORE DELLA PINZA FRENI IN RETRO E' NORMALE E NON RISOLVIBILE ED INVECE HO SCOPERTO CHE SI POTEVA RISOLVERE PREVIO APPLICAZIONE DEI GOMMINI CHE ATTUTISCONO IL RUMORE. LA TOYOTA HA PUBBLICATO IL PROBLEMA ED INFORMATO DELLA RISOLUZIONE ACCOLLANDOSI LA RESPOSABILITA INVECE LA FIAT HA IGNORATO IL PROBLEMA ED AVREI DOVUTO SPENDERE CIRCA 150 EURI PER UN PROBLEMA BANALE. BRAVA TOYOTA APPREZZO TANTISSIMO L'AZIONE CHE E' SINONIMO DI PIENA RESPONSABILITA' E DI TENERE AI PROPI CLIENTI.
Ritratto di ricky74
18 febbraio 2010 - 13:19
Non sono d'accordo bravehearth. Tutti i costruttori hanno problemi con la qualità dei subfornitori. Il fatto è che questa storia sta avendo grosso clamore perché in america le case americane ne stanno approfittando per mettere in cattiva luce i giapponesi. noi li seguiamo, ma bisognerebbe anche tenere conto che da quando ilproblema è venuto fuori a sono passate pochi giorni e sono già partiti con le riparazioni. Altre case in passato hanno fatto interventi ben più seri in occasione dei tagliandi, e senza neanche dirlo ai clienti...
Ritratto di Zack TS
18 febbraio 2010 - 15:16
1
hai perfettamente ragione... @bravehearth: toyota è un esempio di serietà e professionalità sconosciute ad altre Case automobilistiche...tutto questo polverone è frutto dell'invidia dei rivali che cercano di guadagnare punti ;-)
Ritratto di Gianluigi74
18 febbraio 2010 - 18:01
I signori della Today Tomorrow Toyota......erano anni che conoscevano i potenziali rischi del pedale dell'acceleratore e semplicemente non hanno mosso un dito insabbiando tutto fino a che non è esploso il bubbone!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! La Toyota è stata costretta, spalle al muro da una campagna mediatica fortissima in USA da parte di associazionei di consumatori e sindacati e quello che stanno facendo ora nè è la diretta conseguenza, perchè altrimenti sarebbe fallita nel giro di poche settimane!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Testimonianza del fatto è che adesso in USA stanno organizzando numerose class action (vedi articolo di al volante!) potenzialmente dirompenti (si parla di 3 miliardi di dollari di risarcimenti !!!!!!!!) ...... La Toyota è indifendibile e con questa storia si sono sputt......ti a livello mondiale altro che affidabilità superiore dei giapponesi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ritratto di Zack TS
18 febbraio 2010 - 19:08
1
continuo a dire....brutta cosa l'invidia ;-)
Ritratto di Martina_87
18 febbraio 2010 - 13:21
e meno male che si vantavano di essere i più affidabili!!!!!!!!!
Ritratto di Zack TS
18 febbraio 2010 - 15:11
1
per me saranno per sempre i più affidabili...ogni tanto può capitare di avere un problema peraltro ingigantito dai media che hanno sparato a zero su Toyota mentre quando altre case hanno dei problemi stanno bene attenti a non diffondere la notizia ;-)
Ritratto di GresyD
15 dicembre 2010 - 00:05
Salve,io possiedo da giugno 2009 una Aygo 1000 mmt con cambio automatico, tagliandi regolari e garanzia prolungata a 5 anni,ho fatto 34000 km, a 19000 ho dovuto sostituire la frizione,ora a 34000 c'è lo stesso problema xla seconda volta,a me la Toyota Automax di Catania mi dice che devo pagare circa 1000€ perchè è un problema di uso della frizione e del tipo di guida,ma in un cambio automatico la frizione non è gestibile autonomamente, e poi la macchina è in garanzia!!! quindi sono solo scuse inutili.Inoltre navigando in vari forum ho riscontrato che i cambi automatici di Aygo e Yaris sono una fetecchia!! Mi è stato consigliato di rivolgermi ad un legale tramite il quale richiedere la sostituzione dell'autovettura in quanto il danno in questione è considerata un'anomalia tecnica dell'autovettura e quindi è motivo della richiesta consigliata. Ma dovìè la tanto vantata serietà di Toyota? non comprate mai Toyota!!!
Ritratto di gianko
3 febbraio 2011 - 12:03
io nn penso che il problema sia la toytota casa madre,ma l'automax.. ho sempre aquistato fuoristrada toyota(hilux) e per comodita mi sono rivolto all'automax per far sostituire un chip dell'aria condizionata e l'autoradio essendo che erano ancora in garanzia.....morale della favola: l'autoradio mi e stata sostituita dopo un anno e subito si è nuovamente rotta... per il chip quando è arrivato, che nel fratempo era scaduta la garanzia,mi hanno chiesto i soldi della manodopera..ma io mi chiedo che se questi problemi si erano creati quando l'auto era in garanzia con quale criterio mi chiedono i soldi della manodopera???? cmq per evitare ogni problema ho preferito rivolgermi al centro di siracusa....questa è automax!!!!!!!
Pagine