PRIMO CONTATTO

Ford Fiesta: le curve? Un invito a nozze

Vistosa e aggressiva, la più potente delle Fiesta ha un 1.6 turbo da 182 CV che spinge forte, ma a convincere ancora di più è l'assetto: nel “misto” ci si diverte anche senza essere piloti. La praticità però non è il massimo.

19 marzo 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.500
  • Consumo medio

    17 km/l
  • Emissioni di CO2

    138 grammi/km
  • Euro

    5
Ford Fiesta
Ford Fiesta 1.6 ST 3 porte
Per noi, niente cinque porte

Ci sono auto che “vanno come un treno” ma che, agli appassionati della guida, provocano lo stesso piacere di un viaggio su un vagone di pendolari. Questa Ford è l'opposto: cavalli sì, ma senza esagerare (182: non pochi, ma certe rivali ne offrono quasi 30 in più), con una messa a punto dell’assetto mirata ad assicurare il divertimento anche a velocità non “siderali”. La sigla ST sul portellone sta per Sport Technologies: in tutto il mondo, identificherà i modelli sportivi Ford (il logo RS sarà riservato a quelli più “estremi”). Ma, anche senza leggerla, è facile capire che questa Fiesta ha qualcosa di speciale. Il vistoso paraurti con mascherina dalla griglia nera e le “minigonne” fanno il paio con uno spoiler grande quanto un tavolino sopra il lunotto. E il paraurti posteriore presenta un profondo svaso nero dal quale sbucano un finto estrattore d'aria e un minaccioso doppio scarico. Oltreoceano, però, questa Ford è venduta con cinque porte, mentre noi europei ci dobbiamo “accontentare” della più aggressiva ma meno pratica carrozzeria a tre porte: linea più filante ma, anche a causa dei finestrini che risalgono verso la coda, la visibilità in retromarcia è scarsa (i sensori di distanza non si possono avere, ma tra gli optional è disponibile la retrocamera).
 
Una bella dotazione di sicurezza
 
Se di fuori la caratterizzazione sportiva della Ford Fiesta ST è marcata, per l’interno alla Ford hanno soprattutto badato al sodo. I sedili sono avvolgenti, la pedaliera ha i gommini antiscivolo e il volante è rivestito di pelle traforata per migliorare la presa. Ma il resto è quello che troviamo sulle altre Fiesta: una plancia moderna sormontata da un piccolo schermo per radio e computer di bordo e inserti color metallo satinato. Immutati anche il divano (sagomato ai lati) e il baule, non molto grande anche abbassando lo schienale frazionato. Invariata pure la dotazione di sicurezza: sette airbag sono di serie, così come il sistema MyKey (pensato per i guidatori più inesperti: permette di impostare limitazioni di velocità, di volume della radio e di altro genere) e quello di chiamata automatica di emergenza in caso di incidente (qui per saperne di più). Anche l'Esp è di serie, ma qui ha tre livelli di intervento: attivo al 100%, “limitato” (lascia un certo margine al guidatore prima di entrare in azione) e (tenendo premuto il pulsante per tre secondi) completamente disattivato. I sensori di pressione e il regolatore di velocità, invece, si pagano a parte ma non svuotano il portafogli: costano rispettivamente 50 e 100 euro.
 
Più meccanica che elettronica
 
Il 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina è lo stesso della “sorella maggiore” Focus (offerto sulla versione Individual: la ST monta un potente 2.0 turbo da 250 CV): secondo la casa i suoi 182 CV sono abbastanza per far scattare la Ford Fiesta ST da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi e per farle toccare i 220 km/h, e l’impressione è che siano numeri tutt’altro che campati in aria. La generosa coppia di 240 Nm (290 con overboost) è poi disponibile già a 1900 giri e, secondo la Ford, si riescono a percorrere in media 17 km/l. A differenza della quasi totalità delle rivali, nella Fiesta ST non c'è un tasto da premere per rendere più “solido” lo sterzo: alla Ford hanno preferito intervenire sulla meccanica e ora il comando (che, già nelle versioni “normali”, è dei più precisi fra le utilitarie) è più diretto grazie a un rapporto di demoltiplicazione passato da 14,6:1 a 13,7:1. Questa ST è quindi una sportivetta verace, alla “vecchia maniera”: motore potente ma che non mette in imbarazzo, cambio solo manuale (preciso negli innesti e con una piacevole “consistenza” meccanica del movimento) e pochi “trucchi” elettronici. Anche il suono dell'aspirazione del motore (che, in accelerazione, si fa sentire molto distintamente) viene convogliato nell'abitacolo da due semplici condotti cavi che fanno vibrare membrane dietro la plancia, invece di essere simulato tramite altoparlanti come su altre concorrenti. 
 
In curva dà il meglio
 
Pollice su anche per l'assetto: in curva la Ford Fiesta ST non si inclina troppo (certo, sui dossi rallentatori si "balla" un po', ma chi sceglie una vettura del genere l'ha già messo in conto). Quello che si apprezza di più, però, è la ridottissima tendenza ad “andare via di muso" nelle curve (sottosterzo): l'auto è agile e non fa "remare" col volante. Inoltre l'Esp, in modalità intermedia, permette al guidatore di "giocare" con il retrotreno, che, volendolo, può essere fatto scivolare un po' di lato per far trovare le ruote anteriori dritte in uscita di curva e poter scaricare a terra tutta la generosa coppia del 1.6. Il sistema Torque Vectoring Control System (frena la ruota interna alla curva quando si accelera forte a sterzo girato, per evitare pattinamenti) inoltre è ben calibrato: si esce dai tornanti come palle di fucile e senza inutili "sgommate". Per fermarsi? Ci sono quattro grossi dischi, comandati da un pedale ben modulabile.
 
Secondo noi
 
PREGI
 
> Divertimento. Grazie all’azzeccata taratura delle sospensioni, basta poco per sentirsi "piloti".
> Dotazione. La Fiesta ST offre più dello stretto necessario e il prezzo è pari, se non inferiore, a quello di molte concorrenti.
> Sicurezza. Non solo ha freni potenti, ma anche il MyKey e la chiamata automatica d'emergenza in caso di incidente.
 
DIFETTI
 
> Baule. Uguale a quello delle altre Fiesta, a divano abbassato è fra i più piccoli della categoria.
> Porte. Negli Stati Uniti la ST è offerta anche con quelle posteriori. In Europa no: perché non dare l'opportunità di rendere più pratica questa “bombetta”?
> Visibilità. La base dei finestrini che risale verso la coda e i montanti posteriori larghi fanno vedere poco di quello che accade dietro l'auto.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1596
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 134 (182)/5700 giri
Coppia max Nm/giri 240/1600-5000
Emissione di CO2 grammi/km 138
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 398/171/146
Passo cm 249
Peso in ordine di marcia kg 1088
Capacità bagagliaio litri 290/974
Pneumatici (di serie) 205/40 R17

 

Ford Fiesta 1.6 ST 3 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
23
17
9
0
9
VOTO MEDIO
3,8
3.77586
58
Aggiungi un commento
Ritratto di steo78torino
19 marzo 2013 - 12:44
nella scheda tecnica su: "N° rapporti del cambio" c'è scritto "X + XXXXXXXX".. cos'è in codice???
Ritratto di admin
19 marzo 2013 - 14:57
1
L'errore è stato corretto, grazie della segnalazione. La redazione.
Ritratto di steo78torino
19 marzo 2013 - 21:00
caro admin, esiste un altro problema da correggere segnalato da un mio amico e inoltrato via mail alla Vs. redazione ma NON ancora corretto: nella voce LISTINI, e poi RICERCA AVANZATA si possono selezionare e ricercare le auto attraverso una serie di parametri (50 per l'esattezza così come è indicato nel Vs. sito). Peccato però che il programma tenga in memoria solo 1 o al max 2 parametri di ricerca (anche se si è autenticati!) e quando vengono inseriti altri parametri, i precedenti vanno completamenti "persi" e non tenuti conto anche se nella relativa finestra nella parte bassa dello schermo risultano ancora selezionati! questo non è molto professionale...
Ritratto di mjmarvin95
19 marzo 2013 - 23:22
Hai ragione, me ne ero accorto anch'io... una volta funzionava!
Ritratto di ford 00
19 marzo 2013 - 12:46
Stupenda questo genere di auto lo adoro
Ritratto di Subaru_Impreza
19 marzo 2013 - 13:51
"Ci sono auto che “vanno come un treno” ma che, agli appassionati della guida, provocano lo stesso piacere di un viaggio su un vagone di pendolari." chissà a che auto è riferito ............... comunque , apprezzabile questa Fiesta, notevole il valore della coppia già da 1900 giri, quasi da diesel. Personalmente la trovo un po' troppo stretta, così come troppo strette mi sembrano le gomme (205 mm x una sportivetta sono un po' pochi). Il rapporto qualità prezzo è piuttosto buono, ma penso che sia + comoda una coupè........ dentro è veramente piccolissima (parlo della Fiesta normale a 5 porte, figurarsi questa), il bagagliaio infimo.......... se devo spendere 22 mila euro x questa preferisco una GT86 km0 a 24/25 mila, almeno la sportività è ai massimi livelli, x questi prezzi si intende logicamente.
Ritratto di ararauna
24 marzo 2013 - 10:28
4
In tutto il sito ci sei tu che critica qualsiasi macchina... Ma qualcosa che ti vada bene? Con che macchina giri? Con l' Aventador?
Ritratto di Delicious
19 marzo 2013 - 15:13
3
Mi piace davvero molto e questo articolo conferma le mie già ottime previsioni.
Ritratto di MatteFonta92
19 marzo 2013 - 15:37
3
Della pessima visibilità posteriore della Fiesta si sapeva già... del resto, in tutte le auto con il posteriore affusolato dietro si vede poco o nulla (MiTo, Clio, ecc.). Comunque, al dilà di questo, l'auto mi piace molto. Il nuovo frontale, in questa versione ST, si sposa meglio col resto dell'auto. Poi, a mio parere, una versione a 5 porte non è indispensabile, del resto si tratta di una piccola "bomba" da 182 CV, e le 5 porte possono rovinare il suo aspeto sportivo. Per il baule, beh, se avete una famiglia numerosa di certo non prenderete questa Fiesta ST come prima auto.
Ritratto di SERGIOWILL
19 marzo 2013 - 16:36
E' tornata la Fiesta! Look, cavalli, handling e prezzo giusti! Chissa' che la Ford non ci regali anche una RS anabolizzata come la vecchia Focus! Ovviamente verde elettrico....
Pagine