NEWS

La frenata la decide la videocamera

05 maggio 2015

Un nuovo sistema di telecamere 3D della Bosch può attivare la frenata automatica senza l'aiuto di un radar come avveniva in passato.

La frenata la decide la videocamera
NIENTE RADAR - La Bosch ha sviluppato una videocamera stereoscopica in grado di interagire con il sistema per la frenata automatica d'emergenza: secondo la casa tedesca, si tratta del primo dispositivo in grado di ottenere lo scopo con il solo uso di telecamere, senza l'aiuto del radar. Il dispositivo si basa su un singolo sensore e proprio questo dovrebbe, dichiaratamente, contenere i costi. È già utilizzato sulle Land Rover Discovery Sport, che prevedono la frenata d'emergenza di serie.
 
BRILLA IN SICUREZZA - Quando la telecamera rileva la presenza di un veicolo in carreggiata, riconosciuto come un ostacolo, il sistema di frenata si prepara ad agire: in assenza di intervento da parte del conducente, viene applicato il massimo potere frenante. L'efficacia, secondo la Bosch, è provata dalle cinque stelle conseguite dal dispositivo nell'ambito del test Euro Ncap tanto in ambito cittadino quanto in quello extraurbano nella categoria “assistenza per la sicurezza”.
 
LA PIÙ PICCOLA - Oltre alla frenata d'emergenza, la videocamera stereoscopica Bosch si interfaccia, sulla Land Rover Discovery Sport, ad altri sistemi di assistenza alla guida: a quello per il riconoscimento dei segnali stradali e a quello per il mantenimento della corsia. Stando ai dati tecnici, la visione orizzontale copre 50 gradi, e i rilievi tridimensionali possono essere acquisiti oltre i 50 metri di distanza; il sensore è di tipo CMOS e acquisisce immagini a 1,3 Mpixel (1280x960). La distanza tra le ottiche che si occupano dell'acquisizione in 3D delle immagini è di 12 cm: secondo la Bosch si tratta del sistema più compatto attualmente in commercio, con evidenti benefici sull'integrazione nel veicolo, visto che la videocamera può essere collocata dietro il retrovisore interno.




Aggiungi un commento