NEWS

Cadillac XT5 e CT6: da settembre arrivano in Europa

5 luglio 2016

La suv e l’ammiraglia della Cadillac portano all’esordio nuovi contenuti tecnici ed estetici,  con i quali la casa prova ad insidiare le tedesche.

Cadillac XT5 e CT6: da settembre arrivano in Europa

DEBUTTO VICINO - A partire dal 5 settembre arriveranno nei concessionari europei le Cadillac XT5 e CT6, vetture molto ambiziose che servono alla casa statunitense per rilanciare la sfida nei confronti delle più blasonate e radicate aziende tedesche, considerate un punto di riferimento fra quelle di estrazione premium. La Cadillac XT5 è una crossover lunga 481 cm, a trazione posteriore o integrale, destinata ad inserirsi nella fascia di mercato occupata dalle Audi Q7, BMW X5 e Mercedes GLE. I prezzi (riferiti al mercato tedesco) andranno dai 48.800 euro della versione Luxury ai 66.800 euro della Platinum. La Cadillac CT6 è una berlina di rappresentanza, lunga 518 cm e studiata per offrire un comfort da vera ammiraglia: non a caso le sue avversarie sono quattro porte d’immagine e molto prestigiose, come le Jaguar XJ, Lexus LS e Maserati Quattroporte. Il suo prezzo base è di 73.500 euro (sempre riferito alla Germania), ma arriva fino a 94.500 euro per la versione Platinum. Le due vetture condividono tratti esterni molto “affilati” ed una generale impressione di sportività, grazie ai montanti del tutto molto inclinati e ai fari anteriori a led.

SPAZIO DA MONOVOLUME - La Cadillac XT5 (qui sotto) è la prima vettura del gruppo General Motors ad utilizzare la nuova base meccanica, rivolta alle crossover, più leggera di 68 chili rispetto all’architettura montata sulla SRX che sostituisce: il peso a secco dichiarato è di 2006 kg, a fronte però di molti contenuti in materia di tecnica e di equipaggiamento. La XT5 misura 5 cm in più a livello di passo rispetto alla SRX e offre 8,1 cm extra per le ginocchia dei passeggeri posteriori. L’azienda conta oltre 100 cm a disposizione delle ginocchia di chi siede dietro. Il divanetto scorre di 14 cm in senso longitudinale e dà origine ad un vano bagagli ampio fino a 1.784 litri, al quale accedere tramite il portellone ad apertura telecomandata. La casa statunitense ha curato le finiture interne e la scelta dei materiali, offrendo per l’abitacolo tre differenti tipologie di vero legno, due di alluminio e la fibra di carbonio.

RETROVISORE DIGITALE - Gli esemplari della Cadillac XT5 con cerchi da 20 pollici (di serie sulle Premium e Platinum) includono nel primo equipaggiamento il controllo attivo del molleggio. Il cambio automatico ad 8 marce si avvale del sistema di gestione elettronico EPS (Electronic Precision Shift), che migliora il comfort riducendo il rumore e le vibrazioni prodotte dalla trasmissione. Il sistema di trazione integrale può inviare fino al 100% della coppia verso l’asse in difficoltà, ma in condizioni ideali opera con due sole ruote motrici: in questo modo ne beneficiano i consumi e l’efficienza d’utilizzo. L’equipaggiamento include la telecamera di parcheggio a 360°, l’assistente di parcheggio, il sistema per mitigare le conseguenze di un impatto, lo schermo nella plancia da 8 pollici ed un innovativo specchietto retrovisore di tipo digitale, capace secondo l’azienda di migliorare la visibilità posteriore fino al 300%.

UN MOTORE, TRE VERSIONI - L’unico motore per la Cadillac XT5 è il benzina V6 3.6, ad iniezione diretta, accreditato di 314 CV e 368 Nm e capace di regalare alla “suvona” americana un’accelerazione 0-100 km/h in 7,5 secondi. Il sei cilindri è dotato del sistema per disattivare metà cilindri quando le condizioni stradali lo permettono, che aiuta a raggiungere il calo promesso dall’azienda (-8% rispetto alla XTS): la nuova crossover, secondo la Cadillac, percorre in media 10 chilometri con un litro di benzina. 

AMMIRAGLIA SENZA AUTISTA - Per la CT6 (foto qui sopra) la Cadillac parla di un comportamento su strada molto caivolgente, ottenuto grazie al contenimento dei pesi ed una lunga serie di tecnologie per affidare la dinamica: può contare sulle quattro ruote sterzanti, sulla scocca multi-materiale e sulla trazione integrale. L’ammiraglia raggiunge i 518 cm in lunghezza e vanta un passo di 311 cm. Il suo raggio di sterzata è pari ad 11,3 metri, identico alla più compatta CTS. Questo dettaglio, secondo l’azienda, fornisce una indicazione precisa sul livello di maneggevolezza. L’unico motore disponibile è un V6 a benzina, da 3.0 litri, sovralimentato con due turbo  e capace di sviluppare 417 CV. La Cadillac dichiara un tempo sullo 0-100 km/h pari a 5,7 secondi ed una velocità massima di 240 km/h, a fronte di percorrenze medie appena inferiori a 10 km/l. Dalla XT5 vengono ripresi il cambio automatico ad 8 rapporti e la tecnologia per disattivare i cilindri, qui alla prima applicazione su un V6 biturbo.

AUDIO DI RIFERIMENTO - L’attenzione per il dettaglio e l’equipaggiamento sono molto curate, come da prassi su una vettura di questa tipologia: la Cadillac CT6 offre la telecamera di parcheggio a 360°, il quadro strumenti digitale, lo specchietto retrovisore anch’esso digitale ed uno schermo a centro plancia da 10,2 pollici, di tipo touch, con il quale gestire l’impianto multimediale, il climatizzatore a quattro zone, l’impianto audio della Bose (con 34 altoparlanti) e la connettività ad internet. I materiali sono di prima qualità. Di pari livello è il comfort offerto dai sedili posteriori, dotati di funzione massaggio e sistema di ventilazione, posizionati ad una distanza molto generosa da quelli anteriori: la Cadillac rivela che vi sono 102 cm per le ginocchia di chi siede dietro.

Cadillac XT5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
16
12
8
10
VOTO MEDIO
3,6
3.594595
74


Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
5 luglio 2016 - 17:05
E le aspettiamo!!!!!!!!!!!!! Due modelli SPLENDIDI della Cadillac, all'altezza nei contenuti e dal disegno eccelso. Sono entrambi bellissimi, l'ammiraglia e il suv medio! Hanno tutte le carte per vedersela con le premium tedesche e personalmente spero che almeno una buona parte degli europei lo capisca e sappia apprezzare il prodotto anche se (e per me questo è un punto a favore comunque) non è la solita premium della triade. L'unico freno è il benzina, se avessero il diesel non ci penserei proprio due volte, ma adesso il diesel è malvisto da molti, quindi perché no? Io resto dell'idea che sono modelli fantastici
Ritratto di MAXTONE
5 luglio 2016 - 19:58
1
D'accordissimo con te soprattutto sulla CT6: Monumentale, sexy e sfacciatamente opulenta.
Ritratto di Francesco110
5 luglio 2016 - 18:14
Sembrerà assurdo ma la suv mi sembra un Mokka ingrandita e con i fari cadenti. La berlinona da quasi 5 metri e 20 e consumi sull'ordine dei 5 km/l reali pure non mi entusiasma per niente. Che se li tengano questi carrozzoni, da una casa costruttrice che propone l'Escalade non comprerei neanche un macinapepe.
Ritratto di Edoardo98
5 luglio 2016 - 22:24
5
Sulla XT5 hai ragione assomiglia un sacco alla Mokka, ma d'altronde sono entrambe general motors.
Ritratto di AMG
6 luglio 2016 - 00:22
La Mokka! Ok, facciamo così tu prenditi la Mokka e lascia la Cadillac a chi noterà le differenze. Inoltre l'Escalade non ha nulla per cui essere criticato. Ma se tu sei un fan della 500, auto italiane piccole con motori e consumi da utilitaria, e design giocattolo, beh non dovresti nemmeno perdere tempo a leggere tali articoli
Ritratto di marcoveneto
6 luglio 2016 - 08:52
Anche a me ha ricordato la Mokka se devo essere sincero... nel frontale... per il resto che dire... il suv ha una linea laterale pesantuccia... la berlinona fa la sua figura ma non la preferirei mai ad un'auto europea
Ritratto di VEIIDS
5 luglio 2016 - 18:39
Fermo restando che l'obiettivo non è tanto contrastare le tedesche quanto piuttosto portare la divisione europea di GM in utile, secondo me sono abbastanza dozzinali nell'aspetto estetico e improponibili come prestazioni. Danno l'idea del buono ma non troppo, lussuose ma non troppo, prestazionali ma non troppo, ecc..
Ritratto di Alessandro Sorvino
5 luglio 2016 - 21:06
Speriamo che questi 2 modelli faranno successo, perchè sono semplicemente S-P-E-T-T-A-C-O-L-A-R-I!!! Come tutte le Cadillac ovviamente!!! :-)
Ritratto di Edoardo98
5 luglio 2016 - 22:27
5
La CT6 è proprio una macchinona peccato che qua in italia non se ne vedrà una come tutte le Cadillac del resto.
Ritratto di mirko.10
5 luglio 2016 - 23:08
2
Ma perché bisogna aspettare il 2019, quando cadillac deciderà,stando a loro fonti, la produzione e di dotare i loro modelli con propulsori a gasolio. Nel mercato europeo, da subito, sarebbero molto di preferenza ed è dissonante il solo benzina di varie e rilevanti cilindrate. Personalità estetiche forti e decise, serie ed eleganti con elementi ottici innovativi per un corpo vettura che non cede alla distratta( spesso) e confusa conclusione proggettuale di designer oggi con disturbi istrionici, molte le vedo cosi'. Interni con una opulenza di stile che mi piacciono e di questa abbondanza sempre più rara...ambienti immagino confortevolissimi e ovattatissimi.
Pagine