NEWS

Alla Digital Week 2019 il futuro della mobilità urbana

15 marzo 2019

A Milano si discute di car sharing, trasporti a zero emissioni e utilizzo intelligente dello spazio urbano per le città di domani.

Alla Digital Week 2019 il futuro della mobilità urbana

COMUNI E AZIENDE DEVONO COLLABORARE - Nell’ambito della Milano Digital Week, le giornate (dal 13 al 17 marzo) dedicate alla presentazione delle tecnologie più evolute, istituzioni, ricercatori e grandi aziende si confrontano sulle possibili soluzioni ai problemi delle grandi città, come la congestione del traffico e l’inquinamento. Nel corso dell’evento E-Mobility del 15 marzo, l’assessore alla Mobilità di Milano Marco Granelli ha evidenziato l’importanza della collaborazione fra i comuni e le grandi aziende perché, in seguito all’entrata in vigore di normative antinquinamento sempre più stringenti, cittadini e imprese abbiano a disposizione una vasta gamma di alternative alla mobilità tradizionale, sia pubbliche che private. 

L’ELETTRICO VA AIUTATO - Che il mondo dei trasporti stia cambiando lo ha ribadito Sergio Solero, amministratore delegato della BMW Italia: le aziende del settore automobilistico non sono più soltanto tali, ma veri e propri fornitori di servizi, come ad esempio il car sharing. Le auto elettriche sono, poi, un passo importante verso l’abbattimento delle emissioni inquinanti, ma per una loro più rapida diffusione occorrono infrastrutture di ricarica adeguate e facilmente accessibili. Al momento solo poche città (come Vienna e Londra) adottano già una pianificazione strategica volta in questa direzione, ma la tecnologia e la rete possono diventare di aiuto per affrontare queste sfide importanti; un esempio è la nota app di navigazione Waze, che, per ridurre gli ingorghi e quindi indirettamente le emissioni, ha iniziato a lavorare a stretto contatto con molte metropoli per fornire agli utenti indicazioni ancora più dettagliate sul traffico e sulla transitabilità delle strade in tempo reale. 



Aggiungi un commento