NEWS

A Dubai un nuovo Pirelli P Zero World

14 gennaio 2019

Abbiamo visitato il nuovo P Zero World della Pirelli, nel quale i clienti possono vivere un’esperienza che va molto oltre il cambio gomme.

A Dubai un nuovo Pirelli P Zero World

IL QUARTO A DUBAI - Una parata di supercar mozzafiato ha celebrato l’apertura del P Zero World di Dubai, quarto negozio-bandiera firmato Pirelli dopo quelli già inaugurati a Los Angeles, Monaco di Baviera e Montecarlo. Si tratta di uno spazio entro il quale vivere appieno l’esperienza del “prestige” secondo i dogmi dell’azienda milanese: i Pirelli P Zero World rappresentano una vera e propria boutique che permette agli uomini della P lunga di coccolare i loro clienti. Anche nel P Zero World di Dubai è possibile trovare l’intera gamma dedicata alle auto supersportive e di lusso e qualcosa di più. Come la gamma Collezione, quella dedicata alle auto classiche (quindi con disegno e aspetto d’antan, ma con all’interno tutte le più recenti tecnologie), l’offerta dedicata alle moto e alle biciclette grazie ai prodotti della linea Velo. Anche in questo spazio, di circa 600 mq, non è stata trascurata la possibilità di far toccare con mano gli accessori della gamma Pirelli design (dagli sci agli orologi); e tutto, in generale, è impreziosito dall’immagine esclusiva che la Pirelli sa restituire grazie all’esposizione di operazioni note come il Calendario - le cui immagini sono state selezionate nel rispetto della cultura locale - o dall’esplosione dei pneumatici che equipaggiano le monoposto di formula uno.

NON SOLO GOMME - In pratica, anche questo Pirelli P Zero World, si propone come una sorta di “gommista ideale” capace di fornire non solo assistenza di altissimo profilo, ma anche servizi aggiuntivi. Come il car valet, l’auto di cortesia o il Track Expert: un tecnico e pilota professionista sempre a disposizione per dare utili consigli sull’assetto della macchina che si possiede e per suggerimenti specifici per la guida in pista e su come scegliere il pneumatico migliore a seconda dell’uso che si intende fare della propria supercar o auto di lusso. 

LA TERRA DELLE SUPERCAR - La scelta di Dubai non è casuale: gli Emirati Uniti rappresentano il fulcro del mercato dell’auto di lusso in Medio Oriente, area dove per i prossimi anni si prevede una crescita del 4-5% annuo per le quattro ruote di prestigio. Prova di questa passione ne è lo stesso corpo di Polizia di Dubai che possiede un parco auto da collezionisti: Lamborghini Aventador, Ferrari FF, Bentley Continental GT, McLaren 12C e Audi R8 sono solo alcune delle supercar con lampeggianti e livrea bianco-verde. Tra le auto più particolari viste nel corso della serata inaugurale anche una W Motors (prima azienda araba produttrice di hypercar), una Fenyr SuperSport e una Aston Martin Zagato: per il carrozziere milanese, la presenza a Dubai ha rappresentato l’inizio delle celebrazioni per il centenario dalla nascita, festeggiato assieme all’apertura del Pirelli P Zero World

IN PISTA A YAS MARINA - Il giorno seguente, sul circuito di Yas Marina (Abu Dabi), si è svolto il trackday P Zero Experience dove oltre 200 supercar si sono date appuntamenti per una giornata tra i cordoli da incorniciare. McLaren Senna, Apollo Intensa Emozione, Bugatti Veyron e un numero notevole di Ferrari, Lamborghini, Aston Martin, AMG e Porsche (GT3 e GT2) hanno letteralmente danzato fra le curve più tecniche del circuito mentre un gruppo di ingegneri e piloti della Pirelli si è tenuto pronto per far testare (e raccontare le differenze) i pneumatici da pista dedicati alle auto stradali: su una 570 GT erano infatti montate le P Zero Corsa e su una 720S le Trofeo R; le celebri semislick omologate per uso stradale: ideali per chi vuole ottenere il massimo della prestazione dalla sua Supercar.

VIDEO


Aggiungi un commento