NEWS

Mercedes GLB: la suv che non c’era

7 settembre 2018

La Mercedes lancerà a fine 2019 la suv compatta GLB, basata sulla piattaforma della Classe A con relativa condivisione dei motori.

Mercedes GLB: la suv che non c’era

FAMIGLIA ALLARGATA - Come per la vecchia generazione, la piattaforma della Mercedes Classe A sarà utilizzato per una famiglia di modelli derivati: i prossimi a debuttare saranno la crossover GLA e la monovolume Classe B. Fra le novità rispetto ai modelli noti c’è una suv lunga circa 455 cm attesa negli autosaloni a dicembre 2019, la Mercedes GLB, che abbiamo ricostruito sulla base delle foto spia agli esemplari di prova. A dispetto delle camuffature appare evidente che la GLB avrà un aspetto massiccio, complici le fiancate alte e verticali, la mascherina in “piedi” e il montante posteriore del tetto poco inclinato, sebbene i vetri laterali abbiano un taglio ad arco.

TANTO SPAZIO - La Mercedes GLB sarà un modello inedito per la casa tedesca, a cui oggi manca una “vera” suv compatta per fare concorrenza alle Audi Q3, BMW X1 e Volvo XC40, che si posizioni tra la GLA e la media GLC (lunga 466 cm). Il nuovo modello sarà più lungo e spazioso all’interno delle rivali, ma come loro sarà disponibile con la trazione anteriore o integrale. All’interno ritroveremo l’innovativo cruscotto già visto sulla Mercedes Classe A, composto dai due schermi affiancati (di 7” o 10,25”) con l’innovativo sistema multimediale MBUX. I motori, tutti a quattro cilindri, saranno i benzina 1.3 da 140 o 163 CV e il 2.0 da 224 CV, oltre ai diesel 1.5 da 116 CV e 2.0 da 194 CV. A seguire dovrebbe arrivare una versione a sette posti.

Aggiungi un commento
Ritratto di FiestaLory
7 settembre 2018 - 21:43
@Marco Non concordo, già la Glc (normale) ha il lunotto verticale, non a caso questo rendere sembra (è) una sua copia di qualche cm più corto. Un saluto
Ritratto di FiestaLory
7 settembre 2018 - 21:44
*render
Ritratto di Ercole1994
7 settembre 2018 - 17:10
Qualcuno mi criticherà, ma preferisco delle gamme "risicate", piuttosto che piene di modelli su modelli. Non sempre avere tanti modelli, ti fanno diventare automaticamente "migliore". Vedasi nella stessa Mercedes, come abbia fallato con le Shooting Brake...
8 settembre 2018 - 00:09
Terribili i marchi premium incasinati di modelli alcuni dei quali sovrapponibili tra loro, ben venga un nuovo modello se c'è differenziazione, ad esempio, leggevo, quando alla Lexus hanno deciso quale modello sacrificare tra le sue 2 segmento A, peraltro completamente diverse nel comparto meccanico ma assai sovrapponibili per dimensioni e target, hanno deciso di tenere quella che vendeva di più, la ES, rendendola anche globale. Tuttavia la GS rinascera' come LC sedan quindi una berlina streamline che effettivamente manca nella gamma Lexus. Ma ormai con Mercedes-Benz mi sto incasinando talmente tanto con le sigle dei suv (glc, gle, quella che prima era la Classe M neanche ricordo al momento come si chiama adesso) che tra un po' veramente non sarò in grado di distinguerle se non leggendo il nome dietro. Una cosa che già accade adesso tra Classe C ed E, così identiche che non riesco subito a dire chi è chi, negli anni 80 trovavo già troppo simili la 190 e la W124 ed effettivamente lo erano ma rispetto a ciò che vedo oggi le distinguevo immediatamente perché c'era comunque un non so che di forte a differenziarle, oltre alle code, completamente diverse tra loro
8 settembre 2018 - 00:10
*segmento E
Ritratto di alex_rm
7 settembre 2018 - 21:07
se ne sentiva propio la mancanza
Ritratto di Giuliopedrali
7 settembre 2018 - 21:11
Ormai quasi nessun modello può aspirare a diventare iconico quindi il concetto è, se si può, cerchiamo di accontentare tutti con tutti i layout possibili e immaginabili... Se lo accettiamo da Mercedes, qualità tecnologia e lusso dal 1886, perché non da Baic auto o da Zotye...
Ritratto di Giuliopedrali
8 settembre 2018 - 10:30
Comunque per me la più riuscita in assoluto (cross-over SUV) è la Lexus NX, alla faccia di 100 anni di tradizione del design europeo.
Ritratto di Marco_Tst-97
8 settembre 2018 - 12:01
Personalmente la NX la trovo in linea con quello che ci si aspetta da un'auto giapponese, ma se la stessa linea la avesse, ad esempio, una Mercedes credo che la considererei l'auto meno appetibile del suo segmento. Non ha senso buttare nel cestino secoli di storia di design europeo per limitarsi a copiare esempi di design legati ad altre culture, è come chiedere ad un popolo di abbandonare le proprie radici per adeguarsi allo stile di vita di altri popoli.
Ritratto di Giuliopedrali
8 settembre 2018 - 13:36
Giusto
Pagine