NEWS

Otto gomme estive a misura di crossover

Pubblicato 10 aprile 2022

Abbiamo messo a confronto otto pneumatici estivi, verificandone la sicurezza, in particolare sul bagnato, nonché le doti di guida, la scorrevolezza e la rumorosità. La misura scelta è destinata alle piccole crossover, come la Volkswagen T-Cross.

Otto gomme estive a misura di crossover

> PER NON COMPRARLE A OCCHI CHIUSI

Alzi la mano chi, nello scegliere le gomme nuove per la propria vettura, non era indeciso fra almeno tre o quattro prodotti. Sarebbe relativamente facile scegliere solo in base al prezzo, ma poi con la sicurezza come la mettiamo? Ecco perché abbiamo confrontato sul campo sette pneumatici di marche affermate e diffuse, aggiungendo al gruppo una gomma low cost: la più economica che abbiamo trovato su internet nella misura scelta per il test, ovvero 205/60 R 16. Questa taglia equipaggia piccole crossover, come la Volkwagen T-Cross che abbiamo utilizzato per le prove in pista, sull’asciutto e sul bagnato.

> LE PROTAGONISTE

Le gomme oggetto del test si comprano a cifre fra circa 80 e 100 euro l’una, ad eccezione della cinese Linglong Green-Max HP010, che abbiamo pagato poco più di 45 euro. Un risparmio consistente, ma qual è il rovescio della medaglia? Cosa si perde nei confronti di prodotti come Bridgestone Turanza T005, Continental Premium Contact 6, Goodyear EfficientGrip Performance 2, Michelin Primacy 4 e Pirelli Cinturato P7? Nel mezzo, sia per prezzo sia per prestazioni rilevate, le Falken Ziex ZE Ecorun e Nokian Wetproof. Tutti i prodotti sono stati testati nelle stesse condizioni, inclusi i cerchi su cui erano montati, tutti uguali per non alterare il peso delle ruote (nelle foto, i Mak DaVinci M-Titan). Alle prove sul campo si è aggiunto un test in laboratorio, quello della resistenza di rotolamento, in base a quanto definito dalle norme di omologazione: più è bassa, meno il pneumatico penalizza i consumi di carburante.

> ABBIAMO PROCEDUTO COSÌ

Le prove in pista sono state realizzate sul bagnato e sull’asciutto lo scorso autunno (trattandosi di pneumatici estivi abbiamo evitato prove sulla neve, o con temperature molto basse). La prima condizione è senza dubbio quella più critica per la sicurezza, e per questo nella valutazione finale abbiamo dato un peso leggermente superiore ai voti ottenuti nei diversi test sull’acqua. E anche all’interno di questi ultimi abbiamo tenuto in maggiore considerazione le prove che più legate alla sicurezza; per esempio, dando più importanza all’aquaplaning che al tempo sul giro di pista. In ciascuna prova c’è un prodotto che si distingue, ma alla fine la gomma migliore è quella che ha un comportamento più “bilanciato” e sicuro un po’ in tutte le condizioni. 

> INIZIAMO PROPRIO DALL’ACQUA

Su un rettilineo irrigato a pioggia abbiamo svolto i test di frenata (da 80 km/h, escludendo i metri percorsi sotto i 10 km/h per non risentire dell’effetto dell’Abs), mentre per nelle prove dinamiche abbiamo anche misurato il tempo sul giro di pista (circa 1100 metri di lunghezza), ovviamente abbondantemente bagnato. Ancora più critiche le prove di aquaplaning, perché una volta innescato questo fenomeno (legato alla velocità dell’auto e alla profondità della pozzanghera, ma anche allo spessore e al disegno del battistrada) il pneumatico perde il contatto con l’asfalto. Di conseguenza, in curva (la situazione peggiore) l’auto tenderà ad andare dritta, con effetti anche gravi se dovesse accadere su strada. Per verificarlo abbiamo affrontato a velocità crescenti una curva con una profonda pozza, misurando quando si manifestava questo fenomeno: maggiore è l’andatura raggiunta prima che l’auto “partisse per la tangente” più il pneumatico è sicuro. Invece, nel test in rettilineo (un tratto di 150 metri coperto di uno strato d’acqua di 7 mm) più che la direzionalità è compromessa la motricità: l’abbiamo misurata accelerando gradualmente e verificando a che velocità si perde contatto con l’asfalto (più tardi avviene, migliore è il risultato). Nelle tabelle trovate anche una sintesi del giudizio dato ai collaudatori per ciascun pneumatico, perché oltre ai risultati conta la sensazione di sicurezza che una gomma trasmette nelle reazioni. Nella tabella sottostante trovate la classifica relativa ai test sul bagnato in base ai criteri già citati. A parità di punteggio, i prodotti sono riportati in ordine alfabetico.

Prodotto

Frenata 80-10 km/h [m]

Aquaplaning in rettineo [km/h]

Aquaplaning in curva [km/h]

Tempo sul giro (1100 m)

Il nostro giudizio in sintesi

Punteggi sul bagnato

Pirelli Cinturato P7

27,7

81,9

98,2

53”4

Veloce nei cambi di direzione, non teme neppure le pozze.

100

Bridgestone Turanza T005

27,6

81,2

92,1

53”9

Ha un buon grip, ma “saltella” se perde aderenza.

97

Falken Ziex ZE310 Ecorun

27,9

82,3

94,6

54”3

Lento nella risposta alle correzioni, è invece valido in frenata.

97

Michelin Primacy 4

28,2

80,7

91,8

53”4

Rapido e intuitivo nelle reazioni, non eccelle per l’aquaplaning.

97

Continental PremiumContact 6

29,2

80,8

93,7

53”6

Ha reazioni progressive, e si controlla in maniera intuitiva.

96

Goodyear EfficientGrip Performance 2

28,8

81,9

92,3

54”0

È preciso e stabile, ma poco pronto e lineare nelle reazioni.

96

Nokian Wetproof

29,4

82,4

92,1

54”4

È lento nelle eventuali correzioni e migliorabile nella frenata.

95

Linglong GREEN-Max HP100

29,3

80,9

93,7

55”2

Offre poca aderenza e reattività: fa usare molto il volante.

94

 

> E QUANDO IL SOLE SPLENDE…

Anche sull’asciutto, nonostante i pericoli siano minori che sul bagnato, la sicurezza della nostra auto passa dai pneumatici, l’unico punto di contatto con il suolo e la cui inefficacia rende inutile anche il migliore dei sistemi elettronici di sicurezza. Basti pensare alle frenate (nei nostri test le abbiamo realizzate da 100 km/h), in cui un paio di metri in più per fermarsi può fare la differenza tra avere un incidente o evitarlo. Sull’asciutto contano poi anche altri fattori: dalla rumorosità, che abbiamo rilevato (su asfalto ruvido) all’interno dell’abitacolo, alla scorrevolezza. Per quest’ultima, oltre al valore numerico, abbiamo messo in evidenza i valori associabili all’etichetta, riscontrandola con quanto dichiarato dal costruttore. Sul risultato finale, come già detto, hanno avuto maggior valore le voci relative alla sicurezza, quali i giudizi dei collaudatori ad essa correlati, e le frenate.

Prodotto

Frenata 100-10 km/h [m]

Rumorosità interna a 80 km/h* [dB(A)]

Resistenza al rotolamento [N/kN] – Classe**

Il nostro giudizio

Punteggi sull’asciutto

Bridgestone Turanza T005

34,6

63,8

7,1 – B (B)

Sicura la frenata, ma la risposta nelle sterzate non è omogenea.

99

Michelin Primacy 4

35,0

64,4

7,1 – B (C)

Ha reazioni lineari, ma una reattività non proprio “da lode”.

98

Continental PremiumContact 6

36,4

64,6

6,0 – A (A)

Ottima la scorrevolezza, però non è dei più reattivi e precisi.

97

Goodyear EfficientGrip Performance 2

36,0

64,5

7,2 – B (B)

Ha una risposta omogenea e intuitiva, ma non fulminea.

96

Pirelli Cinturato P7

35,8

64,7

7,3 – B (B)

È pronto e infonde sicurezza, con reazioni prevedibili.

96

Nokian Wetproof

35,8

65,4

8,0 – C (C)

Ok il grip, ma ma è “vuoto” in rettilineo e leggero nelle sterzate.

93

Falken Ziex ZE310 Ecorun

36,0

64,7

8,4 – C (C)

Né pronta né lineare la risposta. Ma il comfort è buono.

91

Linglong GREEN -Max HP100

36,5

64,9

8,0 – C (C)

Delude per reattività e per il “vuoto” nelle sterzate accennate.

91

*Su asfalto ruvido, come quello drenante
**La classe di efficienza, con voti da A a E, deriva dalla resistenza al rotolamento testata in laboratorio (fra parentesi il dato dichiarato nell’etichetta)


> LA RESA DEI CONTI

Messi nero su bianco i risultati dei vari test, è il momento di tirare le somme, facendo la media ponderata (dando ancora una volta più peso alle voci relative alla sicurezza) dei punteggi dei test su bagnato e asciutto. A svettare è il Pirelli Cinturato P7 (che ha primeggiato nelle prove sull’acqua), tallonato dal Bridgestone Turanza T005. Più distante il Michelin Primacy 4, che occupa il terzo gradino del podio. I punteggi si dilatano a mano a mano che si scende nella classifica, chiusa con notevole distacco dal low cost Linglong Green-Max HP100. È la conferma di quanto non sempre il risparmio premi. 

Prodotto

Punteggio finale

Pirelli Cinturato P7

98,1

Bridgestone Turanza T005

98,0

Michelin Primacy 4

97,5

Continental PremiumContact 6

96,6

Goodyear EfficientGrip Performance 2

96,0

Falken Ziex ZE310 Ecorun

94,6

Nokian Wetproof

94,2

Linglong GREEN-Max HP100

92,8



Aggiungi un commento
Ritratto di Truman200
10 aprile 2022 - 11:47
Non mi sembra ci sia gran differenza fra il primo e l ultimo, ma sul prezzo si
Ritratto di Vadocomeundiavolo
10 aprile 2022 - 13:06
Quella poca differenza che basta tra la vita e la morte. Alla fine la differenza di prezzo per la vita è poca cosa.
Ritratto di AndyCapitan
13 aprile 2022 - 19:50
4
leggende metropolitane....io a meno di meta' prezzo non monto piu' gomme di marca....solo koreane o cinesi...le migliori si intende...ma vedo che le linglong danno risultati piu' che buoni....tempi duri per i marchi blasonati che sparano oltre 100€ cadauna per una gomma!
Ritratto di Vadocomeundiavolo
10 aprile 2022 - 12:18
Ho avuto il cinturato P7. Con il caldo vanno in crisi , peggiora la tenuta e le precisione dello sterzo. Fanno schifo.
Ritratto di bravehearth
11 aprile 2022 - 13:24
immagino che quelli del test siano i cinturato P7 di seconda generazione. Anzi ne sono sicuro guardando la foto del battistrada. Sono molto meglio di quelli di qualche anno fa
Ritratto di Vadocomeundiavolo
11 aprile 2022 - 13:38
Li ho avuti nel 2020.
Ritratto di bravehearth
11 aprile 2022 - 17:03
La nuova generazione è uscita proprio nel 2020, quindi potevi avere quelli vecchi o quelli nuovi. al volante ne parlava a maggio 2020 https://www.alvolante.it/news/nuovo-pirelli-cinturato-p7-2020-368754
Ritratto di Volpe bianca
10 aprile 2022 - 13:07
Strano che non ci siano le Dunlop, le "sp-sport" sono tra le migliori che ho provato. Cambiate da poco, ho le Continental eco-contact6 e devo dire che mi trovo piuttosto bene, ottime gomme.
Ritratto di Miti
10 aprile 2022 - 14:15
1
& Volpe Bianca # Nokia inverno, Hankook estate. Tutte due ottime. Falken quattro stagioni in quasi duecentomila km due treni di gomme più Hankook originali su quello di mia moglie.
Ritratto di Volpe bianca
10 aprile 2022 - 14:25
Le Nokian invernali le ho provate anch'io una volta e andavano bene, anche se come tenuta laterale su neve-ghiaccio ricordo che non erano il massimo. I primi due inverni girandole tutto ok, poi al terzo già notavo un certo decadimento. Purtroppo abitando in pianura a marzo sarebbe già da toglierle, a volte anche già da metà febbraio, mentre su in montagna spesso c'è ancora neve e ghiaccio fino in aprile...
Ritratto di Miti
10 aprile 2022 - 14:37
1
Volpe, stai tranquillo . Fra qualche anno vedremo la neve solo nelle foto. Una cosa buffa? Il 1 di aprile, ecco la grandinata servita a posto del pessce d'aprile. Mezz'ora. Dalle mie parti c'è il parcheggio del mercato. Uno strato abbondante di palle di ghiaccio , tutto la fare le ciambelle drifting improvvisato. ( Per AV la parola pe.sce è una parolaccia, aggiunto una s a posta )
Ritratto di Goelectric
11 aprile 2022 - 16:05
Il bello é che puoi scrivere bestemmie ma pessce gli da proprio fastidio!:D
Ritratto di Miti
11 aprile 2022 - 17:21
1
Goelectric , mi sfuge il senso del suo profondo pensiero filosofico.
Ritratto di Goelectric
12 aprile 2022 - 00:09
Nessuna filosofia, volevo solo far notare che volendo puoi scrivere blasfemie usando i caratteri speciali e non pessce scritto in italiano. Grazie per la supponenza gratuita...
Ritratto di Miti
12 aprile 2022 - 00:36
1
Goelectric , le chiedo umilmente scusa.
Ritratto di Goelectric
12 aprile 2022 - 01:10
Scuse accettate
Ritratto di Miti
11 aprile 2022 - 17:23
1
Così profondo che non ho messo la doppia a ...sfugge
Ritratto di marcoveneto
11 aprile 2022 - 12:48
Anche io uso le Dunlop (Sportmax RT/2) come estive, Hankook (EVO 3) come invernali.
Ritratto di Pintun
10 aprile 2022 - 15:49
Dai dati emerge che sono comunque tutte gomme valide in quanto nessuna è sotto i 90 punti su 100.la cosa più importante è conoscere i dati per poter scegliere consapevolmente le gomme in base allo stile di guida, che alla fine è quello che si deve adattare alle gomme ed in generale al mezzo e non viceversa. Per esempio potrei dire che le migliori sono le Contijental perché hanno meno resistenza al rotolamento e quindi migliorano i consumi, ma è comunque un dato relativo perché ca sempre parametrato al prezzo.
Ritratto di Quello la
10 aprile 2022 - 18:27
Per estive e invernali io mi sono sempre trovato bene con le Michelin (peccato il prezzo). Pirelli non mi sono mai piaciute. Ma mi rendo conto che ognuno ha sensibilità diverse... si insomma questo commento è inutile ma ormai l'ho scritto e ve lo tenete lo stesso!
Ritratto di Woldemort
10 aprile 2022 - 21:18
Io invece esattamente l’opposto,sempre bene con Pirelli e Michelin mai piaciute,il mondo è bello perché è vario…..
Ritratto di Bruschetta15
10 aprile 2022 - 21:52
vero, io sono passato da Dunlop a Michelin, molto più silenziose e confertevoli le Michelin. Tenuta paragonabile
Ritratto di Bruschetta15
10 aprile 2022 - 21:51
non capisco il tempo sul giro delle Michelin rispetto alle altre
Ritratto di admin
11 aprile 2022 - 15:10
L'errore è stato corretto, grazie della segnalazione. La redazione.
Ritratto di Bruschetta15
11 aprile 2022 - 17:27
grazie a voi
Ritratto di MS85
10 aprile 2022 - 22:43
Mi ha sempre affascinato la logica di chi approccia il tema gomme con “ho provato le Bridgestone/Pirelli/Michelin/Toyo e fanno schifo/sono ottime/non mi piace come affrontano le curve a destra di 35 gradi con umidità tra il 15% e il 29% al di sopra dei 25,6°C”. Sul serio, c’è gente che fa disamine che giusto Hamilton ma nemmeno dice (forse manco lo sa) che modello ha provato, solo la marca. Come se avesse qualche significato.
Ritratto di Susumu
10 aprile 2022 - 22:45
Sei un impiegato frustrato che lavora per Suzuki
Ritratto di Goelectric
11 aprile 2022 - 16:07
In effetti io non ho mai carpito le differenze, se non che una gomma nuova, rispetto ad una a fine vita rotola meglio e frena prima!
Ritratto di Marcello7
11 aprile 2022 - 11:28
Perché nei confronti non inserite le hankook ? Io le reputo, avendole provate, superiori a Continental e michelin, soprattutto in tenuta sul bagnato e su strade con la brina.
Ritratto di Marcello7
11 aprile 2022 - 11:33
Provate Hankook ventus evo2 245 45 19 , ingresso in curva paragonate a Continental sportcontact 5 e michelin premacy di un altro pianeta, uguale sul bagnato pesante.
Ritratto di Alvolantino
11 aprile 2022 - 17:38
Raga, da esperto guidatore consiglio le all season! Gran risparmio economico non dovendo comprare un altro set di gomme e cerchi, minor inquinamento dato che girandole durano di più, e tenuta più che buona in ogni condizione. Garantisco io che guido una veloce EV ⚡
Ritratto di Marcello7
12 aprile 2022 - 13:48
Scusa ma dissento, con le estive tenuta di strada e consumi ottimi, con le 4 stagioni solo un cattivo compromesso in ogni condizione. Meglio due set di gomme, uno estivo e uno invernale, che su neve e ghiaccio funzionano. Io uso invernali Hankook
Ritratto di Al Volant
11 aprile 2022 - 20:27
Le migliori in assoluto per me erano le bridgestone turanza er 300.. talmente buone, che sono state sostituite dall'azienda con un modello nuovo, meno perfetto, ma comunque buone , questo. Tuttavia la concorrenza cinese si sente pesantemente anche qui.. sicuramente durano meno, ma le prestazioni con battistrada integro sono equiparabili. Quindi spendi meno, ma le cambi più spesso. Per la città sono una buona soluzione
Ritratto di Marcello7
12 aprile 2022 - 13:49
Le cinesi in statale e autostrada in curva non tengono bene sul bagnato si rischia la vita. Lascia stare le cinesi, discrete x la città.
Ritratto di Marino
12 aprile 2022 - 08:59
4
Per la Redazione: sarebbe utile che faceste anche un test (con la Tcross) anche con le allseason. Grazie
Ritratto di Marcello7
12 aprile 2022 - 13:51
Le 4 stagioni hanno risposte di frenata e tenuta in ogni condizione mediocri
Ritratto di Nondicobugie
13 aprile 2022 - 14:34
io ad esempio mi trovo benissimo con le Nexen (provati diversi modelli e diverse misure per le macchine che abbiamo in casa) e malissimo con le Continental che mi sono trovato quasi sempre come dotazione di serie (almeno così funzionava per Ford)
Ritratto di AndyCapitan
13 aprile 2022 - 19:57
4
ma diffatti...Nexen...kumho...Cooper tyre vanno bene come le altre e costano la meta'...qui son tutti megalomani da pista...andate in pista e bon...sulla strada si rispettano i limiti!
Ritratto di CR1
16 aprile 2022 - 06:35
visto il bonus gomme , visto il prezzo del carburante , perché nelle prove oltre all informazione di resistenza al rotolamento non c'è l'informazione sul consumo di carburante? IO comprerei quelle che consumano meno
Ritratto di Claudio48
17 aprile 2022 - 12:01
Quelle che consumano meno sono più scorrevoli delle altre.....ma anche scarse in tenuta in caso di pioggia, mi spiego: nelle gare sportive le migliori sono le Slick (senza scolpitura del battistrada ) ma servono per scaricare tutta la potenza del motore sull' asfalto, se incomincia a piovere, addio controllo del volante, quindi veloce cambio con gomme scolpite di vario livello, persino in base alla quantità di pioggia! Nell' uso normale si fa un compromesso per consumi e tenuta/frenata.
Ritratto di CR1
18 aprile 2022 - 06:35
perfetta risposta, nulla da eccepire tranne che questa è la risposta di un politico , oppure del giornalista che si difende dopo aver scritto un articolo incompleto . in sintesi quello che scrivi sign..Claudio è esatto , ma quale sarà il consumo di carburante per fare un tot di km delle gomme estive e o invernali di una marca e dell' altra ? chi vincerà la sfida della parsimonia ?