NEWS

Uber compra le mappe da Microsoft

30 giugno 2015

Il colosso informatico taglia alcuni rami secchi: tra essi le mappe di Bing, che sono state cedute all’azienda di Travis Kalanick.

Uber compra le mappe da Microsoft

SPECCHIO DEI TEMPI - C’era una volta l’epoca in cui la Microsoft provava (e per certi versi riusciva) e incarnare il concetto stesso d’informatica: faceva rima con personal computer, e smartphone e tablet erano ben lungi dall’essere così popolari come oggi. Spostati gli equilibri verso questi ultimi, almeno per quanto riguarda la fruizione di Internet su base personale, al colosso di Redmond tocca cambiare la propria strategia - nello specifico, a cedere le attività che non hanno mai fatto boom per dedicarsi agli asset maggiormente profittevoli. 

TRASLOCO A SAN FRANCISCO - Tra esse, una branca che riguarda indirettamente il mondo dell’auto: la divisione mappe del motore di ricerca Bing, concorrenti delle più note Google Maps e Apple Maps, sono state vendute a Uber. Che è un'azienda specializzata nel mettere in contatto domanda e offerta di auto a noleggio con conducente attraverso una app per smartphone. Uber, tra una grana legale e l’altra, pensa a espandersi: ha acquistato anche un datacenter, l’attrezzatura fotografica, la proprietà intellettuale da Microsoft. E fatto shopping di ingegneri, assumendone 100 in tutto. Per questi ultimi, è previsto un celere trasferimento da Redmond alla California, destinazione San Francisco.
 
AFFRANCAMENTO DA GOOGLE - Va detto che la californiana Uber ha appena assunto Brian McClendon, uno dei padri di Google Maps. Il che può essere un indizio, una campagna acquisti di rafforzamento o una sorta di collaborazione tacita tra Uber stessa e Google. Il colosso informatico ha investito in Uber 250 milioni di dollari circa per il suo sviluppo: in genere si mette un uomo-chiave nelle posizioni che contano di un’azienda che interessa, è vero, ma stavolta l’impressione è che Travis Kalanick, l’imprenditore che ha concepito Uber, abbia voluto tagliare il cordone ombelicale con Big G.
Aggiungi un commento