NEWS

Formula 1 2015, risultato gara gp Abu Dhabi: primo Rosberg. Classifica e calendario

29 novembre 2015

Formula 1, ordine d’arrivo del gran premio di Abu Dhabi: Rosberg finisce la stagione con una vittoria davanti ad Hamilton. Ferrari terza e quarta.

Formula 1 2015, risultato gara gp Abu Dhabi: primo Rosberg. Classifica e calendario
TRIS FINALE - Onore più ai vinti che, per una volta, ai vincitori: Nico Rosberg (foto sopra), a Mondiale di Formula 1 matematicamente perso, è stato capace di indossare la maschera di Lewis Hamilton aggiudicandosi i tre Gran Premi finali di una stagione 2015 comunque nel segno del compagno di squadra e, ovviamente, della Mercedes. Il dilemma è di quelli destinati a non avere risposta: Lewis deconcentrato e Nico particolarmente motivato o cos’altro? A giudicare dalla gara odierna sullo Yas Marina Circuit, si può propendere per la seconda ipotesi: aggiungendo magari che, a mente libera, Rosberg si è messo a guidare come poche volte gli è successo in carriera.
 
VIA DECISIVO - Non si può definire spettacolare un Gran Premio in cui i primi tre classificati sono coloro che occupavano i primi tre posti in griglia: in testa, sorpassi zero, neanche a invocarli a lungo. Le (poche) emozioni si sono concentrate al via, con Rosberg (Mercedes) capace di mantenere la posizione e Raikkonen (Ferrari) quasi a contatto con Perez (Force India). Contatto che, per contro, c’è stato tra Alonso (McLaren) e Maldonado (Lotus): l’asturiano è andato lungo colpendo il venezuelano, dopo avere urtato la Sauber di Ericsson. Per lui un drive through che sa di accanimento terapeutico e un diciassettesimo posto finale che sa di amara conclusione per la più difficile delle stagioni McLaren, forse pari solo a quella del 1980; per Maldonado l’amarezza di un ritiro senza colpa.
 
 
VETTEL ALL’ATTACCO - Chi ha movimentato il Gran Premio di Abu Dhabi è stato senza dubbio Sebastian Vettel (Ferrari, qui sopra): il tedesco, scattato dall’ottava fila per l’errore di ieri in Q1 da parte dei box, si è prodotto in un’ottima rimonta che lo ha portato al quarto posto finale, stavolta grazie anche a un’ottima strategia imperniata sulla partenza con le gomme soft. Ottimo il suo ritmo-gara, migliore di quello di Raikkonen per certi aspetti, ma senza possibilità di controprova. Protagonista negativo, invece, Bottas (Williams): il finlandese ha perso cinque posizioni al via ed è stato penalizzato in seguito di 5” per essere partito dalla pit lane al nono giro senza avvedersi del rientro di Button (McLaren). 
 
COMPRIMARI MA… - Più indietro, da sottolineare il quinto posto di Perez (Force India) che ha perso il duello a distanza con Vettel ma ha disputato la stagione più matura da quando corre nella massima formula (quella più redditizia, in fin dei conti, è il 2012, con uno strepitoso secondo posto a Monza sulla Sauber); il combattivo Ricciardo (Red Bull) si è classificato sesto a più di 1’ da Rosberg, dimostrando ulteriormente come il solco tra gli altri e le Mercedes sia consistente. Settimo Hulkenberg (Force India), davanti a Massa (Williams) e Grosjean (Lotus); ultimo punto utile per Kvyat (Red Bull), che ha concluso la prima stagione in un team di vertice senza sfigurare nel confronto con un compagno di squadra decisamente scomodo.
 
HAMILTON TRIS - A conti fatti, è Lewis Hamilton a vincere il Mondiale piloti con 381 punti, davanti a Rosberg con 322. Terzo posto per Vettel con 278, quasi il doppio di Raikkonen che ne ha assommati 150. A seguire, Bottas (136), Massa (121), Kvyat (95), Ricciardo (92), Perez (78) e Hulkenberg (58). Tra i costruttori, neanche a dirlo, trionfo Mercedes con qualcosa come 703 punti, davanti a Ferrari (428) e Williams (257), a suggellare una stagione da dominatrice assoluta.
 
GP ABU DHABI: L'ORDINE D'ARRIVO
 
POS. DRIVER COUNTRY TEAM TIME POINTS
1 NICO ROSBERG GER MERCEDES 1:38:30.175 25
2 LEWIS HAMILTON GBR MERCEDES +8.271s 18
3 KIMI RÄIKKÖNEN FIN FERRARI +19.430s 15
4 SEBASTIAN VETTEL GER FERRARI +43.735s 12
5 SERGIO PEREZ MEX FORCE INDIA +63.952s 10
6 DANIEL RICCIARDO AUS RED BULL RACING +65.010s 8
7 NICO HULKENBERG GER FORCE INDIA +93.618s 6
8 FELIPE MASSA BRA WILLIAMS +97.751s 4
9 ROMAIN GROSJEAN FRA LOTUS +98.201s 2
10 DANIIL KVYAT RUS RED BULL RACING +102.371s 1
11 CARLOS SAINZ ESP TORO ROSSO +103.525s 0
12 JENSON BUTTON GBR MCLAREN +1 lap 0
13 VALTTERI BOTTAS FIN WILLIAMS +1 lap 0
14 MARCUS ERICSSON SWE SAUBER +1 lap 0
15 FELIPE NASR BRA SAUBER +1 lap 0
16 MAX VERSTAPPEN NED TORO ROSSO +1 lap 0
17 FERNANDO ALONSO ESP MCLAREN +2 laps 0
18 WILL STEVENS GBR MARUSSIA +2 laps 0
19 ROBERTO MERHI ESP MARUSSIA +3 laps 0
NC PASTOR MALDONADO VEN LOTUS DNF 0

 

Aggiungi un commento
Ritratto di VR46nelcuorepersempre
29 novembre 2015 - 19:38
Peccato per Vettel che è partito così indietro, forse sarebbe riuscito anche a lottare per la vittoria. Speriamo nell'anno che viene di lottare ad armi in po' più pari con la mercedes. Martedì si scoprirà anche come vanno le nuove gomme ultra soft.
Ritratto di Gordo88
29 novembre 2015 - 22:23
Alla fine la figuraccia di ieri non ha cambiato il risulatato per la ferrari. Sarebbe stato terzo vettel quarto raikonen.. le mercedes troppo forti anche qua e la vera forza si è vista alla fine con i giri veloci di hamilton il ritmo che potevano tenere. Vabbe ormai pensiamo al 2016 sperando in uno sviluppo importante per la vettura del cavallino!
Ritratto di freaklondon
1 dicembre 2015 - 13:44
Concordo, forza Ferrari!
Ritratto di MatteFonta92
29 novembre 2015 - 22:25
3
Peccato per l'incredibile errore commesso dalla Ferrari in qualifica e che ha costretto Vettel a partire 15°, perché oggi sembrava davvero in ottima forma. In ogni caso, ormai i giochi erano fatti e qualche punto in più o in meno cambiava poco; le Mercedes hanno fatto bottino pieno come l'anno scorso, aggiudicandosi i titoli piloti e costruttori senza apparente difficoltà. Archiviamo dunque questo 2015 con la nota lieta del ritorno alla vittoria della Rossa in 3 GP, sperando in un 2016 più equilibrato dove la scuderia di Maranello possa vedersela alla pari con le Frecce d'Argento; sarebbe già un notevole passo avanti. Come sempre, #ForzaFerrari!
Ritratto di PongoII
29 novembre 2015 - 23:09
7
GP Abu Dhabi 2015 - Gara - Indegno finale di Mondiale per la Mercedes pluricampione stagionale: se avessero voluto concedere un lecito spettacolo a beneficio di questa disciplina avrebbero dovuto montare le SS ad Hamilton nell'ultimo pit, oppure rischiare come chiesto dallo stesso pilota. Invece pare che si tenti di coccolare eccessivamente Nico, temendo chissà che reazione al duplice secondo posto dietro Lewis. Ferrari, con Seb straordinaria, al minimo salariale con Kimi. In ogni caso ottimo viatico per il 2016. Interessanti anche i giovani Max e Sergio, piloti su cui consiglierei di investire per il dopo Kimi. A MELBOURNE E SEMPRE FORZA FERRARI!
Ritratto di freaklondon
1 dicembre 2015 - 13:50
In Mercedes hanno deciso di dare un pò di morale (forse in vista del prox mondiale) al povero Nico che si è sempre dimostrato buon pilota ma quest'anno annientato dal presuntuoso e puerile, seppur talentuosissimo, compagno di box. Luigino mi sembra essere stato sabotato in queste ultime gare come lo fu Webber l'anno del primo mondiale di Seb. D'accordo su Verstappen... magari venisse in Ferrari, per Sergio intendi Perez, quello bocciato in McLaren?? Meglio Sainz..trovo. Ciao!

PROSSIMO GP

Yas Marina Circuit F1 2018
Yas Marina Circuit
ORARI
Venerdì 23 Novembre
Prove 110:00 - 11:30
Prove 214:00 - 15:30
Sabato 24 Novembre
Prove 311:00 - 12:00
Qualifiche14:00 - 15:00
Domenica 25 Novembre
Gara14:00

NEWS FORMULA 1