NEWS

Formula 1 2017, risultato gara Gp del Brasile: vince Vettel. Classifica e calendario

12 novembre 2017

Formula 1, ordine d’arrivo del Gran Premio del Brasile: Vettel torna al successo davanti a Bottas. Hamilton quarto dopo una grande rimonta.

Formula 1 2017, risultato gara Gp del Brasile: vince Vettel. Classifica e calendario

RAIKKONEN TERZO - Sebastian Vettel (foto qui sopra) si aggiudica il Gran Premio di Formula 1 del Brasile e blinda il secondo posto nella classifica piloti, ricacciando Valtteri Bottas (foto qui sotto) a - 22 punti e vincendo la sua quinta gara nel campionato 2017, che terminerà domenica 26 novembre con il Gp di Abu Dhabi. Il tedesco precede sul traguardo Bottas e il compagno di scuderia Kimi Raikkonen, che grazie al terzo posto odierno sale al quarto posto nella classifica dei podi con la Rossa: ne ha 40, meno soltanto di Alonso (44), Barrichello (55) e Schumacher (116). Per Vettel invece è la 47° vittoria in carriera, a meno quattro dal terzo posto assoluto di Alain Prost. Alle spalle di Raikkonen (foto più in basso) è arrivato sul traguardo Lewis Hamilton, autore di una grande rimonta dopo essere partito dalla pit lane e aver sostituito numerosi componenti del motore ibrido. Era da tre anni che la Mercedes non vinceva per due gare consecutive.

SUBITO IN TESTA - Vettel propizia la vittoria a via, quando riesce a scavalcare Bottas, ripetendo il leit motive delle precedenti due gare: è la terza volta di fila che l’autore della pole position viene sorpassato nel primo giro. Al terzo passaggio entra la safety car e interrompe una fase molto convulsa della gara, dopo il testacoda di Ricciardo in seguito al contatto fra Magnussen e Vandoorne (entrambi costretti al ritiro) e allo scontro fra Ocon e Grosjean. L’inizio convulso del Gp non mette in difficoltà Hamilton, bravo a sfruttare ogni varco e recuperare una posizione dopo l’altro: è decimo al 10° giro, quinto al 21° passaggio. L’inglese della Mercedes si trova in testa al 43° giro dopo il pit stop dei piloti in testa alla corsa, ma ritorna in quinta posizione dopo il cambio gomme (a soli 18 secondi da Vettel). Hamilton infila poi Verstappen e mette in difficoltà Raikkonen, bravo però a resistergli.

MASSA COL CUORE - Fra i primi dieci arrivano anche Max Verstappen e Daniel Riccardo, ma soprattutto di Felipe Massa (settimo), in grado di resistere nel finale al disperato attacco di Alonso e Perez: i tre arrivano al traguardo racchiusi in 7 decimi. Il pilota brasiliano ha disputato l’ultimo gran premio in “casa” dopo aver annunciato di voler abbandonare il circus alla fine del campionato 2017, al termine della sua quindicesima stagione in Formula 1: con 267 gp all’attivo è sesto nella classifica di tutti i tempi.

GP DEL BRASILE: L'ORDINE D'ARRIVO

POS NO DRIVER CAR LAPS TIME/RETIRED PTS
1 5 Sebastian Vettel FERRARI 71 1:31:26.262 25
2 77 Valtteri Bottas MERCEDES 71 +2.762s 18
3 7 Kimi Räikkönen FERRARI 71 +4.600s 15
4 44 Lewis Hamilton MERCEDES 71 +5.468s 12
5 33 Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 71 +32.940s 10
6 3 Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 71 +48.691s 8
7 19 Felipe Massa WILLIAMS MERCEDES 71 +68.882s 6
8 14 Fernando Alonso MCLAREN HONDA 71 +69.363s 4
9 11 Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 71 +69.500s 2
10 27 Nico Hulkenberg RENAULT 70 +1 lap 1
11 55 Carlos Sainz RENAULT 70 +1 lap 0
12 10 Pierre Gasly TORO ROSSO 70 +1 lap 0
13 9 Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 70 +1 lap 0
14 94 Pascal Wehrlein SAUBER FERRARI 70 +1 lap 0
15 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 69 +2 laps 0
16 18 Lance Stroll WILLIAMS MERCEDES 69 +2 laps 0
NC 28 Brendon Hartley TORO ROSSO 40 DNF 0
NC 31 Esteban Ocon FORCE INDIA MERCEDES 0 DNF 0
NC 2 Stoffel Vandoorne MCLAREN HONDA 0 DNF 0
NC 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 0 DNF 0
Aggiungi un commento
Ritratto di PongoII
12 novembre 2017 - 21:26
7
Materialmente Vettel ha vinto la gara alla partenza, moralmente - per quanto mi dispiace ammetterlo - no, in quanto Hamilton con atri 10 giri avrebbe doppiato anche se stesso. Agli annali passano i risultati ed i risultati fanno morale. In un Circuito meno disponibile alle rimonte (chiedete ad Alonso 2010) spero che i due quadri campioni possano sfidarsi più direttamente come prologo per il 2018.
Ritratto di Prrrrr
12 novembre 2017 - 22:26
Non credo Gabriè, x raggiungerli ha cotto le Gomme, se fosse partito in Pole, o nei primi 5, vinceva facile, ma oggi una volta raggiunto il Bollito, non è riuscito ad andare oltre... e cmq sia ha avuto la Safety, che le ha dato una gran mano. Bella gara, peccato x la distrazione in qualifica, una disattenzione da debuttante. In Gara, sia lui che Ricciardo sono stati favolosi, Ricciardo sorpassa in stile MotoGp, in totale staccata... è favoloso vederlo guidare, anche il Compagno Torello ne ha fatti un paio, evidentemente le Lattine Alate hanno un sistema frenante eccellente, Hamilton ha dovuto superarlo di motore. Ciao Gabriè.;-)
Ritratto di PongoII
13 novembre 2017 - 08:02
7
Si Luigi, intendevo che altri 10 giri avrebbero costretto almeno i top ad un altro pit. E' vero, bellissime staccate di Daniel e Max, ho ipotizzato anch'io un nascosto ABS o nell'auto o nelle calzature... Come già scritto, peccato che Hamilton abbia cominciato a fare errori a giochi fatti, ci sarebbe stato più mordente fino alla fine. Alla prossima!
Ritratto di FAVETTA
13 novembre 2017 - 17:41
le gare non si vincono Moralmente altrimenti Vettel avrebbe vinto a Sepang (partito dal fondo senza colpa), luis è partito dai Box per colpa sua..
Ritratto di Superevo
13 novembre 2017 - 08:55
Bella vittoria per Vettel, come sempre sostenuto la Ferrari quest'anno c'era. Scusate, forse esco un pochino fuori da le righe, ma sentire un 4 volte campione del mondo chiedere ironicamente perchè Bottas non abbia vinto il GP, bhe è deludente. Volevo ricordare al "Super Hamilton", che uno sportivo deve per prima cosa guardare il proprio lavoro, ed è già abbastanza se lo fa decentemente, poi il resto e sopratutto non certo deve giudicare cosa fa il tuo compagno di squadra che ha fatto una gara onesta alla fine. Dovrebbe ringraziarlo invece perchè durante la stagione, quando aveva dei problemi ha tolto punti importanti alla Ferrari, ma dico io, ma il cervello! Quando uno sportivo riesce a fare bene il proprio dovere è già più che a metà dell'opera: trovo questi commenti irrispettosi ed antipatici e anche poco costruttivi per i giovani, visto pure che al sabato aveva distrutto la sua Mercedes come fosse un principiante veramente. Gli errori si pagano e cmq ogni volta che Hamilton è in fondo esce quasi sempre la safety, pare incredibile. Patetico poi! E' rimasto in macchina alla fine! Voleva rubare la scena al podio, lui campione del mondo super pilota poverino e loro poveri incapaci ingiustamente sul podio! PATETICO! Troppo preso dalla propria immagine, forse meglio se faceva il "calciatore!" Ha vinto 2 mondiali perchè non aveva rivali, non dimentichiamocelo! quest'ultimo bhe sicuramente è molto merito della Ferrari e di Vettel che si sono autoeliminati, altrimenti sarebbe stato lottato fino alla fine. Voto 3 per quanto mi riguarda! Sono daccordo invece per Ricciardo. Grande pilota, e grande sportivo!Magari venisse in Ferrari! Campioni si è dentro e fuori dalla macchina. Un campione deve essere un esempio per i giovani, un mito da emulare, ed obbiettivamente Hamilton non lo sarà mai come Senna, Lauda, Prost, o Shumacher, perchè non gli allaccia neppure i lacci delle scarpette! Hamilton è veloce, ma non sarà mai un campione. Ha poi i sorpassi erano noiosi? E te lo credo la Mercedes ha cavalli da vendere. La prossima volta diamogli una Sauber e vediamo quanto si annoia a FARSI SORPASSARE! Ciao Alla prossima Marco
Ritratto di elmeio
13 novembre 2017 - 10:45
Ciao Superevo,che Hamilton ti sia antipatico questo lo abbiamo capito. Ma se fosse in ferrari allora si che sarebbe un campione. Ti ricordi di piloti che hanno corso in ferrari che hanno fatto palpitare il cuore dei tifosi (no il mio) quante cavolate che hanno fatto?. O perchè correvano in ferrari allora erano scusati. Ho sentito il bisogno di dirti queste cose. Saluti e buona giornata.
Ritratto di Superevo
14 novembre 2017 - 01:18
Figurati è bello confrontarsi. Di sicuro seguo la F1 da moltissimo tempo e l'intervista di ieri è stata decisamente antipatica: non ricordo certo tutte le cose dette e successe in passato ma onestamente un Pilota che "sbeffeggia" il suo compagno di team così mi rimane davvero difficile da ricordare! Eppure di duelli epici ce ne sono stati in passato, basti pensare a Senna e Prost, Mansell e Piquet, Villeneuve e Pironì. Vi allego una cosa: è un bellissimo discorso di Velasco, l'allenatore del volley, non so se lo ricordate: c'è l'essenza reale dello sportivo e cosa vuole dire essere compagni di squadra, la adoro: https://www.youtube.com/watch?v=5RXX-PiifXY se avete la pazienza di guardarlo è molto istruttivo a mio avviso. Non ce l'ho con Hamilton, non mi va a genio proprio il suo atteggiamento da "DIVO", non è di esempio per nessuno e soprattutto non ne ha bisogno: non mi sembra poi di aver accennato a piloti esclusivamente Ferrari nel mio discorso. Da tifoso Italiano se Hamilton venisse in Ferrari tiferei anche per lui certo, anche se preferirei Ricciardo tutta la vita, ma il tifo è una cosa, essere campioni è un'altra secondo me. Numerosi piloti hanno detto e fatto delle cose che magari potevano evitare, sicuramente, compresi quelli Ferrari. Rosberg ha vinto il Mondiale, proprio su Hamilton solo un anno fa, guidava una Mercedes, ma ha decisamente uno stile diverso, è stato e può essere di esempio ai giovani. Non è di esempio ai giovani il comportamento nell'ultima gara di Hamilton l'anno scorso? Ve lo ricordate? La penso così e non c'entra essere o meno per la Ferrari. Senza offese per nessuno. Che Hamilton abbia talento nessuno lo può negare, i risultati parlano da soli: dovrebbe imparare, alla sua età e vista la sua esperienza a controllare un pochino meglio quello che dice, non è più un Rookie. Notte ragazzi! Forza Italia, sempre e comunque. Ciao :) Marco
Ritratto di andrea120374
13 novembre 2017 - 11:56
2
Superevo qui se c'è un PATETICO quello sei tu e il tuo commento
Ritratto di Superevo
13 novembre 2017 - 14:39
Non credo. Non hanno intervistato me, non guido una F1 e neppure sono l'idolo di nessuno. Esprimo solo un mio pensiero da sportivo...nel mio piccolo, ma veramente piccolo lo sono davvero uno sportivo che ha fatto agonismo ed uno sportivo vero non rilascia dichiarazioni del genere anche se sei il più forte del mondo....almeno per me, ma d'altra parte non pretendo che la pensino tutti allo stesso modo ci mancherebbe...a mio avviso il "ragazzo" ieri a pisciato fuori dal vaso. Poi, tutti liberi di pensarla diversamente figuriamoci Ciao a tutti!
Ritratto di lucios
13 novembre 2017 - 18:44
3
Caro Vettel, ti dovevi svegliare prima a fare ste partenze senza errore!
Pagine

NEWS FORMULA 1