NEWS

Formula E 2018: risultato gara Berlino. Vince Abt. Classifica e calendario

19 maggio 2018

Nella gara tedesca doppietta delle monoposto con i colori dell’Audi. Terzo il leader della serie Jean-Eric Vergne.

Formula E 2018: risultato gara Berlino. Vince Abt. Classifica e calendario

WEEK END PERFETTO - Pole position e vittoria. È l’estrema sintesi della gara del tedesco Daniel Abt (foto qui sopra) sulla pista di Berlino su cui si è disputato l’ottavo Gran Premio della stagione di Formula E, la formula “verde” e del silenzio. E con un risultato di questo tipo significa che la gara ha avuto poca storia: Abt è scattato al comando già alla partenza ed è riuscito a mantenere il comando sino alla fine dei 45 giri in programma sul circuito di 2,37 km ricavato sulla pista dell’ex aeroporto di Tempelhof. Il 24enne pilota tedesco, figlio del titolare del team che fa correre le Formula E con i colori dell’Audi, ha così conquistato la sua seconda vittoria stagionale, dopo quella di Città del Messico.

DOMINIO DI COPPIA  - Alle spalle di Abt si è piazzato il suo compagno di squadra Lucas Di Grassi, che ha finito a poco più di 6 secondi. Terzo il leader della classifica Vergne, con la vettura del team Teechtah , a 12”8. Vergne era partito dalla terza posizione in griglia dietro il poleman e a Turvey, e in un primo momento aveva perso una posizione a vantaggio Jerome D’Ambrosio dell’americano team Dragon. Poi Vergne aveva recuperato la terza piazza, per riperderla all’11° giro e scendere di un’altra posizione due giri dopo. A brillare in tutta quella fase è stato Di Grassi che con una serie di sorpassi al 12° giro si è portato al secondo posto mettendo in luce grande sicurezza.

BATTAGLIA NELLE RETROVIE - Oliver Turvey, del team NIO, è stato il pilota che ha subito la gara scatenata di Abt e Di Grassi. Partito in seconda posizione ha dovuto cedere la piazza dopo una decina di tornate, finendo poi la gara al quinto posto, dietro a Sebastien Buemi del team e-Dams, che ha concluso in quarta posizione a 17”2. Nelle posizioni seguenti non è mancata la lotta, con tanti duelli anche per posizioni di retroguardia, animando la gara senz’altro più che per la testa. Va infine detto che la gara è stata molto omogenea nelle sue due fasi: il passaggio ai box per cambiare vettura (le batterie non riescono a far compiere la distanza dell’intero gran premi) non ha portato cambiamenti e anche i  consumi energetici non sono stati molto differenti tra i vari piloti.

APPUNTAMENTO A ZURIGO - La prossima gara in programma sarà quella di Zurigo, il 10 giugno prossimo, a cui farà seguito il grande appuntamento di New York, il 14 e 15 luglio. Due gare a cui spetta di far verificare se Jean-Eric Vergne, l’attuale leader della classifica sarà in grado di vincere il campionato. Vergne prima del terzo posto di Berlino ha conquistato tre vittorie: a Santiago del Cile, a Punta de l’Este in Uruguay e a Parigi.



Aggiungi un commento
Ritratto di impala
21 maggio 2018 - 10:14
... una corsa di aspirapolvere ... dovrebbe essere la Dyson ad arrivare in testa
Ritratto di Giuliopedrali
21 maggio 2018 - 15:05
La Dyson ora sta davvero progettando una supercar, invece con motore V8 Chevrolet c'era negli anni 70 davvero un aspirapolvere da competizione: la Chaparral.

PROSSIMO GP

Circuit International Automobile Moulay El Hassan FE 2019
ORARI
Giovedì 13 Dicembre
Prove 116:00 - 16:00
Prove 216:00 - 16:00
Prove 316:00 - 16:00
Qualifiche16:00 - 16:00
Sabato 12 Gennaio
Gara16:00