NEWS

Formula E 2018: Gp di Roma, orari diretta TV gara

12 aprile 2018

Gli orari della diretta Tv sulle reti Mediaset del Gp di Roma, settima gara del mondiale di Formula E 2018.

Formula E 2018: Gp di Roma, orari diretta TV gara

LA FORMULA E A ROMA - Scatta alle 16.00 di sabato 14 aprile il primo e-prix di Roma. Il mondiale di Formula E, dedicato alle monoposto elettriche, sbarca infatti nella Capitale per dar vita ad una gara nel circuito cittadino creato in zona Eur che apre uno nuovo capitolo nella storia millenaria di Roma e nella storia del motorsport. Due chilometri e ottocento metri di pura adrenalina con lo scenario unico di Roma sullo sfondo. Nell’attesa, l’intero circus della Formula E è stato anche accolto in Vaticano da Papa Francesco.

PROGRAMMA E TRACCIATO - Le prime prove libere sono in programma alle 8 in punto, seguite alle 10.30 dal secondo turno di libere. Le qualifiche avverranno alle 12 e la super pole alle 12.45. Dopo la parata dei piloti delle 15, alle 16 semaforo verde con podio a seguire, dalle 17. Tutte le fasi saranno trasmesse dalle reti Mediaset (Italia 1 e Italia 2). La linea di partenza è nel quartiere Eur, in via Colombo. La pista cittadina porta poi in direzione del palazzo della Scienza Universale e quindi della Nuvola di Fuksas. Un tratto misto unisce questa zona (nella Nuvola saranno collocate anche molte attività di contorno all'evento) con l'area del palazzo dei Congressi, dove si trovano la pit-lane e la linea del traguardo che è quindi differente da quella di partenza. Subito dopo le monoposto affronteranno la parte più veloce del tracciato che passa per viale dell'Arte e per viale dell'Artigianato, passando poi in via delle Tre Fontane, viale dell'Agricoltura e via Ciro il Grande. Ultimi metri con una variante che scorre a fianco dell'obelisco di piazza Guglielmo Marconi e si torna al via.


Gli organizzatori della Formula E hanno presentato oggi il campionato al Papa.

LA SITUAZIONE DEL CAMPIONATO - Alla vigilia del settimo round, tra i team la Techeetah è prima con 127 punti, seguita dalla Mahidnra Racing a quota 100 e dalla DS Virgin Racing che ha raccolto 93 lunghezze fino ad ora. Per quanto riguarda i piloti, Jean Eric Vergne ha 109 punti; il francese della Techeetah è l’unico ad aver vinto due gare in questa stagione. Felix Rosenqvist (Mahindra Racing) è secondo (79 punti), Sam Bird (DS Virgin Racing) è terzo (76).



Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
12 aprile 2018 - 17:13
4
è un evento molto importante per Roma e l'Italia intera...naturalmente quando gli italiani se ne renderanno conto sarà già tardi, impegnati come sono a gufare la Juve e a rinfacciarli il gol annullato a Muntari e il rigore negato a Ronaldo nel 1998...
Ritratto di federico p
13 aprile 2018 - 01:02
La mia preoccupazione invece é che qualche monoposto perda una ruota per colpa delle leggendarie buche di Roma,spero che asfaltino tutto alla perfezione perché passando oggi a piedi su via colombo ho notato dei rattoppi con le solite toppe che io credo non vadano molto bene per vetture cosi rigide e basse da terra,il confronto lo faccio con Montecarlo dove sono stato ed ho visto la strada molto più liscia come si dice un tavolo da biliardo
Ritratto di Leonal1980
13 aprile 2018 - 22:14
3
Che figuraccia che ci facciamo....
Ritratto di impala
13 aprile 2018 - 04:04
.. formula 1 per sempre, questo è solo un campionato voluto dai tedeschi, solo un campionato di seria B per qui ha paura di andare in F1
Ritratto di IloveDR
13 aprile 2018 - 11:51
4
facile insabbiarsi la piccola capoccia sotto la sabbia ed ignorare l'evoluzione...quanta stupidità!!!
Ritratto di Zot27
13 aprile 2018 - 12:43
Ecclestone ha infatti suggerito di portare la F1 all'elettrico già dal 2021
Ritratto di Leonal1980
13 aprile 2018 - 22:14
3
Concordo IloveDr
Ritratto di gianni ferretti
14 aprile 2018 - 18:12
10
Cagatapazzesca
Ritratto di mbordoni
14 aprile 2018 - 20:59
Spero di non deludere nessuno ma la Formula E non ha nulla a che vedere con il futuro, almeno fino a quando l'elettrico sarà con batterie come quelle ad oggi in uso. Ha veramente poco di competitivo e l'unico punto interessante (la gestione dell'energia) é, di fatto inesistente dato che non vi sono grosse differenze tra le auto. Il cambio di auto é da abolire cosí come il powerboost o limiti di potenza (altro che sport, roba da videogiochi), terrei parte dell'aerodinamica comune e introdurrei un piccolo generatore che possa estenderne la durata. Quando diventerà uno sport si potrà discutere e paragonare con la F1, non prima.