Partecipa ai nuovi forum

CREA UNA DISCUSSIONE
Ecco la vera identità del cavallino rampante, simbolo di eccellenza da sempre!
07 agosto 2015 - 19:11
Ritratto di Vespa Primavera
alVolante di una
Fiat Punto 1.2 5 porte HLX
Vi segnalo due interessanti articoli sul simbolo del brand più famoso al mondo le cui origini sono ben più antiche di quanto si possa immaginare, in particolare è legata alla storia di una delle città eterne del mediterraneo, ovvero Napoli....... http://www.identitainsorgenti.com/brand-identita-cavallino-rampante-ferrari-napoletano/ ........ http://ilnapoletano.org/2014/04/cavallino-rampante-napoli-sconcertante/ ........... In foto i simboli di Napoli e Ferrari.
Aggiungi un commento
Ritratto di PongoII
8 agosto 2015 - 08:24
7
Ciao Paride, a memoria ricordo che il simbolo universalmente riconosciuto del Cavallino Rampante fosse stato "donato" dalla madre di Francesco Baracca (asso dell'Aeronautica Militare italiana nella I GM ed ivi morto in combattimento) al corregionale Enzo Ferrari, allora pilota Alfa Romeo. L'articolo su Wiki (https://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Baracca), sempre a proposito dello stemma del compianto aviatore, narra di un'origine incerta, almeno per i colori ed il loro significato, di tale logo distintivo: il Cavallino era (ed è tuttora) il simbolo del Piemonte Cavalleria, prima era rosso, poi nero in segno di lutto per la scomparsa di Baracca, poi il Drake gli aggiunse lo sfondo giallo in onore della città di Modena. Pare pure che in un breve periodo un simbolo pressoché identico fosse pure usato dalla Ducati, scuderia anch'essa modenese, per decisione di un suo progettista, concittadino dell'aviatore. Ciao da Gabriele
Ritratto di TheStig_97
8 agosto 2015 - 11:09
Ciao Gabriele, anche io sapevo della storia di Francesco Baracca riguardo le origini del Cavallino Rampante. Boh, questa notizia sconvolge tutto ciò che sapevamo o potrebbe essere solo una coincidenza la somiglianza col simbolo partenopeo. Un saluto.
Ritratto di PongoII
8 agosto 2015 - 11:41
7
Ciao Angelo, senza nulla togliere all'attività investigativa intrapresa da Paride, ritengo molto più veritiera nonché verosimile la storia di Baracca/Drake, anche solo per contemporaneità del periodo nonchè per la mancanza di notizie circa le visite nella città partenopea dell'aviatore e del pilota. Bisogna pure tenere in doveroso conto l'araldica ed il fatto che cavali in varie pose siano presenti un po' ovunque. Saluti
Ritratto di Vespa Primavera
8 agosto 2015 - 13:11
Ciao Angelo, ciao Gabriele. Il mio intento era effettivamente quello di sconvolgere le cose. Un altra storia dell'origine del cavallino rampante è che Baracca "rubò" lo stemma da un aereo tedesco dopo averlo abbattuto. Il cavallino in questione è il simbolo di stoccarda che poi divenne il simbolo di Porsche... http://www.lussuosissimo.com/le-origini-comuni-dello-stemma-ferrari-con-quello-porsche/
Ritratto di Vespa Primavera
8 agosto 2015 - 14:39
Potrebbe essere una coincidenza certo, ma trovo affascinante che il cavallino abbia una storia ancor più gloriosa e antica di quanto si possa immaginare e, a conti fatti, potrebbe benissimo trattarsi del bello e vincente cavallo neapoletano. Per Quanto riguarda Baracca e il Drake dubito abbiano preso il cavallino ispirati da una visita a Napoli. Mentre anche per il Piemonte potrebbe non essere un caso la presenza del simbolo del cavallino, ma questa è un'altra storia, oltretutto OT.
Ritratto di PongoII
8 agosto 2015 - 16:24
7
Paride, giusto per rispolverare uno dei miei titoli, ti dico che il Cavallino rosso, simbolo del Piemonte Cavalleria non è poi tanto OT, in quanto, prima del '29 e di Italo Balbo, l'Aeronautica Militare non esisteva ed i pochi "cavalieri dell'aria" erano inquadrati in reparti "classici" del Regio Esercito, come appunto Baracca nel P.C.. Di contro è vera anche la pista dell'emblema della città di Stoccarda. Ciao
Ritratto di Chromeo
8 agosto 2015 - 17:41
Si, coincidenze. Niente complottismi o roba di altro genere, l'Italia è sempre stato un paese legato ai cavalli, da simbolo di lusso a strumento di lavoro. Spesso è stato scelto per rappresentare famiglie, casate, squadre nei contesti più disparati ecc... Se andate in Toscana troverete simboli analoghi in decine di stemmi nobiliari. E questo non riguarda solo l'Italia, persino la Porsche utilizza la famosa cavallina come logo. Insomma, per dirla tutta, la vera storia del cavallino rampante è legata a quella del logo della famiglia Baracca, nulla di più nulla di meno
Ritratto di Vespa Primavera
8 agosto 2015 - 19:11
Ciao Chromeo quanto tempo. Se sono solo coincidenze trovo lo stesso interessante che il cavallino rampante nero a sfondo giallo abbia secoli di gloriosa già da moooolto prima della nascita della Ferrari, il cui presente è indubbiamente all'altezza di un grande passato sebbene scritto in un altro contesto.
Ritratto di Chromeo
10 agosto 2015 - 19:26
Diciamo che ho avuto un po di impegni. Comunque concordo con te, è una piacevole coincidenza non solo per noi fanatici d'auto, ma anche per gli appassionati di storia