Partecipa ai nuovi forum

CREA UNA DISCUSSIONE
Maserati Vs. AlfaRomeo
10 febbraio 2017 - 10:50
Ritratto di IloveDR
alVolante di una
Volkswagen Polo 1.4 TDI 69 CV Comfortline
I marchi AlfaRomeo e Maserati sono due marchi italiani di tradizione sportiva che oggi sono ben distinti nelle rispettive fasce di mercato. Ora si sta spostando il target di Maserati verso il basso, lasciando lo scettro di Re dei marchi automobilistici italiani a Ferrari e Lamborghini, e si cerca di spostare il target di AlfaRomeo verso fasce di mercato più alte, diciamo fino al Segmento E...Le prospettive di vendita per il 2018 sono irraggiungibili per entrambe (70.000 le Maserati, 400.000 le AlfaRomeo). A mio avviso le decisioni dell'AD Marchionne, un ragioniere duro e spietato, che già ha stroncato Lancia e negli scorsi mesi ha stroncato due modelli americani, Chrysler 200 e Dodge Dart, che non hanno dato i risultati sperati, sono quelle di privilegiare il marchio Maserati inizialmente facendolo inserire nel Segmento E e nell'arco di 10 anni andando a sostituire completamente AlfaRomeo. La Giulia nonostante le buone recensioni per il momento non sta avendo risultati di vendita apprezzabili, nei prossimi mesi si vedrà che risultati avrà la Suv Stelvio, probabilmente più soddisfacenti. Se decideranno di fare un Suv a marchio Maserati di dimensioni più piccole della Levante e differenziare le prossime generazioni di Ghibli e Quattroporte destinandole a due Segmenti di mercato differenti, come logico che sia, il destino di AlfaRomeo credo sia segnato...in pratica per AlfaRomeo diventare un marchio premium a livello di BMW è tutto un percorso in salita col serio rischio di rimanere sempre un gradino sotto, mentre per Maserati diventare un marchio premium luxury è un facile percorso in discesa rimando sempre un gradino sopra gli altri consentendo margini di guadagno superiori e numeri di vendita più contenuti per ottenerli.
Aggiungi un commento
Ritratto di PongoII
10 febbraio 2017 - 16:32
7
Ciao. Su molti punti concordo con quanto hai scritto. Il mio pensiero si differenzia "nell'aspettativa di vita" che hai dato ad Alfa Romeo. La Giulia è un buon prodotto ed anche se le 400.000 vendite del Biscione sono anche per me irraggiungibili, credo che i suoi risultati risentano della moda del momento: se ho 40K euro (e più) da spendere in auto, compro un SUV. Questo almeno il pensiero di chi può spendere a cuor leggero certe cifre. Marchionne, a parte la considerazione personale che ho di lui, è effettivamente "durò e spietato", ma se non sbaglio, anche lui si è dato una linea di arrivo, per smettere di "fare quel che fa" e solo la Storia, automobilistica e non, lo potrà giudicare. Quel limite mi pare proprio il 2018...
Ritratto di IloveDR
10 febbraio 2017 - 18:21
4
Ciao Pongo, l'articolo di alcuni giorni fa che parlava dell'utilizzo del pianale "Giorgio" anche da altri marchi del Gruppo FCA, compreso Maserati e l'ipotesi che sia utilizzato per improntare un Suv modenese più piccolo della Levante, mi ha fatto sorgere il dubbio. Nella gestione dei marchi italiani del Gruppo FCA, negli ultimi anni si è evitato la sovrapposizione di modelli nella stessa fascia di mercato e un, eventuale, Suv Maserati di Segmento E automaticamente annullerebbe il previsto Suv Alfa della stessa categoria. Poi, in futuro, se il successore di Marchionne non è un italiano di nome Altavilla, non si avranno sostanziali cambi di rotta...