Partecipa ai nuovi forum

CREA UNA DISCUSSIONE
S.e.a.t.
01 luglio 2017 - 00:04
Ritratto di MaurizioSbrana
alVolante di una
Smart forfour 70 twinamic prime
Salve a tutti, vorrei proporre un dibattito dopo i recenti commenti che ho visto a proposito dell'articolo relativo alla Seat Arona. Molti, fra cui svariati sostentitori delle marche di auto nostrane hanno criticato non solo la vettura ma anche l'identità stessa del marchio. Sapete cosa significa S.e.a.t? Società Espanola Auto Torino. Proprio così... nasceva come società che produceva in Spagna auto per conto della Fiat. Ricorderete tutti la Marbella o la Fura, produzione spagnola di Panda e 127... la cosa che mi ha sempre affascinato però è questa: come ha fatto un marchio nato cosi a diventare un marchio che produce utili nel gruppo vw? Ancora, come è diventato il marchio sportivo popolare del gruppo? Perche in teoria il gruppo vw ha un brand di lusso-sportivo in audi, e per stessa definizione dei vertici vw, considerano Seat come prodotto da offrire per i giovani alla ricerca di sportività non offerta dalle teutoniche linee vw. E concludo con un mio personale parere: è cresciuta qualitativamente e come vendite in proporzione alla sua genitrice molto di piu per come la vedo io, arrivando a proporre prodotti che in paragone con con fiat sono a dir poco superiori. Parliamoci chiaro, un confronto fra la leon o la tipo è imbarazzante, fra ateca e 500x siamo alla scelta per la linea, perche tecnicamente il suv seat è decisamente superiore per contenuti tecnici e tecnologici, forse con poche versioni 4x4, ma con il coraggio di un motore 1.0 tsi benzina sotto il cofano... sul confronto ibiza- punto manco mi ci soffermo, visto che la fiat ha abbandonato il segmento b per forse rimpiazzare la punto con la argo... ripeto, poi fca ha altre freccie al suo arco, per carità, ma al momento, se si considera la base di partenza comune, come si fa a sostenere che seat non ci abbia guadagnato ad andare sotto i cugini vw invece di restare sub fabbrica fiat? È innegabile che sotto fca forse avrebbe fatto la fine della Lancia, destinata all'olbio... mi chedo a questo punto se, visto che con alfa non sono riusciti, chissà se per atto si clemenza vw si compra lancia e magari la riLancia e fra 10 anni diventa un marchio satellite stile seat... provocazione? Forse... o forse una timida speranza...
Aggiungi un commento
Ritratto di SPORTKA
4 luglio 2017 - 16:55
1
Salve MaurizioSbrana, non so dove abbia sentito o letto le cose che hai scritto, ma ti proverò a correggere. Prima di tutto seat, nata nel 1950, non sta per Società Espanola Auto Torino, ma per Sociedad Española de Automóviles de Turismo (Società spagnola di automobili da turismo). Come seconda cosa non produceva auto per conto della Fiat, ma era un sottomarchio usato per le versioni più economiche dei suoi modelli. Per capirci la prima auto prodotta nel 1953 da seat fu la 1400, che altro non era che la Fiat 1400 uscita 3 anni prima. E fu così per tutti gli altri modelli (Fiat 600 nel 1955 e seat 600 nel 1957 che diede inizio alla motorizzazione di massa in Spagna, Fiat 850 nel 1964 e seat 850 nel 1966, Fiat 127 nel 1971 e seat 127 nel 1972). Nel 1974 successe un caso particolare, un progetto bocciato dalla Fiat, venne riproposto alla seat come 133 quale erede delle anziane seat 600 e seat 850. La carrozzeria era un miscuglio tra la Fiat 126, da cui prendeva frontale e coda, e la Fiat 127 per la parte centrale. Infine gli ultimi modelli prodotti sotto il controllo della Fiat furono la seat ritmo e la seat panda. Nel 1982 necessitava di enormi cifre per poter ammodernare gli stabilimenti produttivi, lo Stato spagnolo non volle partecipare a tale investimento e la Seat, senza mezzi finanziari, si accordò con Volkswagen che le permise di fabbricare modelli per conto della casa tedesca. Nel frattempo, continuarono a essere prodotti alcuni modelli Fiat modificati in diversi dettagli. La Ritmo (rinominata seat Ronda), la Panda (seat Marbella) e la 127 (seat Fura). Possiamo dire che la seat passò da sottomarchio usato da Fiat per delle auto economiche e antiquate, a dei modelli destinati a una clientela giovane, ma sempre auto ricarrozzate (Lupo/Arosa, Polo/Ibiza, Golf/Leon, Up/Mii, ecc.). Su quali siano stati i modelli migliori prodotti da seat, controllata da Fiat o da Volkswagen... Ai posteri l'ardua sentenza.
Ritratto di MaurizioSbrana
13 luglio 2017 - 21:56
1
Sull'acronimo del nome sono veramente sicuro... in realtà con la separazione dal mondo fiat venne fuori l'acronimo da te citato, ma in origine era quello che dicevo io. Infatti hai spiegato bene come si sia sempre limitata a ricarrozzare fiat in spagna. Per quel che riguarda adesso invece direi che si, all'inizio ricarrozzava vw, adesso però mi sembra che rispetto a vw stia acquistando una sua identità propria, tanto e vero che sta acquistando una clientela e numeri di vendita più interessanti rispetto al passato. Non sono piu i tempi in cui il cliente comprava la seat per risparmiare su vw, oggi chi compra seat lo fa perche vuole proprio quella. Comunque al di la del tutto, per fiat a mio parere rappresenta l'ennesima occasione persa... frutto di politiche sciagurate che stanno facendo morire l'identità propria dell'azienda torinese... perche lancia è destinata a fare la fine di innocenti e autobianchi, e forse seat avrebbe fatto quella fine se porsche non ci avesse scommesso e creduto...
Ritratto di IloveDR
5 luglio 2017 - 19:54
4
il post di SPORTKA spiega molto bene la storia di SEAT, il Generale Franco negli anni '50 voleva motorizzare la Spagna e trovò in Fiat un valido socio...oggi Seat produce auto tecnologicamente migliori di Fiat, prova ne è che l'ultima Seat Ibiza ha ottenuto le 5 stelle Euro-ncap e la Seat Leon è una delle più diffuse auto in dotazione alle Forze dell'Ordine Italiane
Ritratto di MaurizioSbrana
13 luglio 2017 - 21:59
1
E in parte la tua risposta conferma la mia idea... la fiat ha perso un'occasione, e seat a fatto un affare a liberarsi da fiat... altrimenti avrebbe fatto la fine di autobianchi, innocenti, e non ultima di lancia, ridotta al nulla...
Ritratto di Roby92
16 luglio 2018 - 00:04
La Seat, come Skoda, per salvarsi dalle grinfie della Fiat ha dovuto farsi acquisire dal gruppo Volkswagen, e in questo modo si può acquistare dei modelli che condividono la stessa piattaforma, gli stessi motori e tutti i quattro marchi (inteso Volkswagen, Audi, Skoda e Seat) hanno la miglior tecnologia del mercato. Per fare un esempio, ogni station wagon ha una sua versione 4x4, il che darebbe la possibilità all'acquirente di scegliere un modello spazioso e con trazione integrale. Con la Fiat difficilmente avrebbe compiuto questo passo.