NEWS

Debutto italiano per la Range Rover Velar

6 aprile 2017

Stile semplice ed essenziale per la Range Rover Velar, tutta da scoprire in un’esperienza visiva, sonora e tattile negli spazi della Permanente.

Debutto italiano per la Range Rover Velar

ALL’INSEGNA DEL RIDUZIONISMO - Alla Milan Design Week, negli spazi espositivi della Permanente (in via Turati 34), la Land Rover, ha presentato “The Way to Essential”: un progetto che porta il visitatore a vivere un’esperienza visiva, sonora e tattile, all’insegna del riduzionismo, ovvero dello stile semplice, leggero (una sorta di design sottrattivo, un processo di rimozione di imperfezioni e parti estranee finalizzato al potenziamento all’essenza della linea, che conferisce al design un senso di essenzialità, eleganza e potenza). Uno stile che è alla base del progetto della nuova Range Rover Velar, il quarto modello della famiglia Range Rover, posizionato tra  l’Evoque e la Range Rover Sport.

UN BOSCO DI TESSUTI - Il percorso ricavato negli spazi della Permanente trova la sua principale espressione creativa in un bosco stilizzato, composto da tessuti bianchi che pendono dal soffitto, realizzati dall’azienda danese Kvadrat (produce tessuti d’arredamento). Attraversando questo bosco, i visitatori scoprono i dettagli dell’auto, ripresi dal fotografo Gary Bryan con obiettivi macro (che consentono di realizzare immagini ingrandite, scattando foto molto ravvicinate), eposti alla parete come fossero quadri astratti, per poi arrivare finalmente alla macchina, esposta nel salone finale (per la prima volta in Italia).

LINEE DINAMICHE - Lunga 480 cm, la Range River Velar (lunga 480 cm) ha una linea dinamica, con il frontale molto arrotondato, fari a led che si prolungano lungo il cofano, che è largo e piatto, la fiancata massiccia e la parte posteriore filante, con il lunotto molto inclinato, un evidente spoiler sul tetto, il paraurti che ha una linea che sale verso il portellone e i larghi e sottili fanali.

CURA DEI DETTAGLI E DESIGN MINIMALISTA - Gli stilisti della Ranger Rover Velar, l’italiano Massimo Frascella (creative director exteriors Land Rover Design) e Amy Frascella (chief designer colour and materials Land Rover Design), hanno prestato molta attenzione ai particolari e alla cura per i dettagli; come si vede, per esempio nelle maniglie esterne a filo carrozzeria, che fuoriescono solo quando vengono sbloccate le portiere e si ritraggono una volta superati gli 8 km/h. L’abitacolo è elegante, quasi minimalista nello stile e rifinito con cura. Il cruscotto della Ranger Rover Velar è analogico, con gli strumenti a lancette (separati da uno schermo di 5”), ma si può ordinare il display digitale di 12,3”. Accattivanti i due schermi tattili di 10” nella plancia e nella consolle: quello superiore è dedicato alla navigazione e al sistema multimediale, quello inferiore al “clima” e alla gestione del sistema 4x4 “intelligente. Lo schermo più in alto si può inclinare fino a 30° per eliminare i riflessi. 

Land Rover Range Rover Velar
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
84
63
49
30
34
VOTO MEDIO
3,5
3.51154
260


Aggiungi un commento
Ritratto di morino
6 aprile 2017 - 14:57
Sarebbe stato più interessante e stilisticamente originale da parte di Land Rover cimentarsi su un piccolo fuoristrada/crossover urbano intorno ai 4.2 m. Qualcosa alla Captur Renault ma in chiave premium... Invece ecco il solito transatlantico per far bella mostra...
Ritratto di Luke_66
6 aprile 2017 - 17:05
4
Una Baby Evoque mi sembra fosse una possibilita' nella roadmap di LR ma e' difficile pensare a quanti siano disposti spendere cifre alte per auto piccole.... Sono pochi i marchi premium con citycar o "piccole" in listino. L'unico esperimento andato veramente a buon fine e' stato, a mio parere, la prima MB classe A, mentre le varie Audi A1 e A2 sono dei flop e a mio parere lo sara' anche la Q2..
Ritratto di morino
7 aprile 2017 - 09:08
Quelle che citi (a parte la Q2, vedremo...) sono infatti citycar e non avrebbe senso... ma un piccolo fuoristrada (per intenderci tipo il Jimny Suzuki, un po più grande però...) credo avrebbe spopolato. Per il prezzo (se guardi il lavoro fatto da BMW con Mini, visto che non le regalano e ne vendono tantissime) se il prodotto è valido lo vendi tranquillamente...
Ritratto di luperk
6 aprile 2017 - 21:28
grazie addio land rover non lo ha ancora fatto
Ritratto di Fr4ncesco
6 aprile 2017 - 15:35
Sembra una Range Rover stilizzata, in questo dal pdv del design è molto interessante.
Ritratto di studio75
6 aprile 2017 - 18:41
5
molto meglio l'orologio zenith "velar" range rover.
Ritratto di luperk
6 aprile 2017 - 21:28
stelvio drovrebbe proporre un motore intorno ai 350 cv per far concorrenza alla velar v6
Ritratto di andrea120374
6 aprile 2017 - 22:33
2
Stelvio in confronto ad una Velar è un paracarro
Ritratto di luperk
7 aprile 2017 - 12:34
Affatto, è tra le migliori concorrenti insieme alla sQ5
Ritratto di francu
7 aprile 2017 - 14:47
a parita di cilindrata e con 160 cv in piu quasi 200 kg in meno la stelvio sarebbe un paracarro ma. ora dopo che 50 anni ha usato un v8 rover il diesel della vm,qualche motore decente dalla bmw non mi dirai che la land e la tata abbiano la tecnologia per fare motori meglio degli europei
Pagine