NEWS

Angelelli e la Dallara in pole alla 24 Ore di Daytona

29 gennaio 2010

Il duo composto dal pilota e dalla vettura italiana, ha conquistato la pole provvisoria nel primo turno di qualifica che si è svolto giovedì sul circuito della Florida. La gara partirà sabato alle 15.30 locali.

SUPER MAX - Come ogni anno è la 24 Ore di Daytona ad aprire la stagione americana del motorsport. La classica della Florida è anche la prima prova del campionato Grand Am, riservato ai Prototipi e alle vetture GT. In questa categoria, il costruttore italiano Dallara sfida da un paio di anni la dominatrice Riley, che dispone di più vetture.

Ma le notizie giunte nella notte di ieri sono più che positive. Max Angelelli (foto in alto), pilota bolognese che da anni è protagonista della Grand Am ha siglato la pole con la Dallara. Angelelli ha infranto la barriera del minuto e 41 secondi all'ultimo passaggio disponibile, staccando di oltre quattro decimi la Riley-Ford di Oswaldo Negri Jr. 

DALLARA REGINA
- Per Dallara, la pole è arrivata con un tempo nettamente inferiore a quello del leader 2009, mentre il Michael Shank Racing, che aveva comandato le libere, ha conquistato il secondo ed il terzo posto. Michael Valiante, beffato all'ultimo dal compagno di squadra, ha preceduto di pochi centesimi le vetture del team Ganassi, con alla guida Scott Dixon, quarto, e Scott Pruett, quinto. 

 

I tempi della prima qualifica, 28 gennaio 2010
Pos. Pilota (vettura) Team Tempo
1 Max Angelelli (Dallara-Ford) SunTrust 1'40"681
2 Oswaldo Negri Jr (Riley-Ford) Shank 1'41"100
3 Michael Valiante (Riley-Ford) Shank 1'41"110
4 Scott Dixon (Riley-BMW) Ganassi 1'41"147
5 Scott Pruett (Riley-BMW) Ganassi 1'41"164
6 Christophe Bouchut (Riley-BMW) Level5 1'41"463
7 Darren Law (Riley-Porsche) Brumos 1'41"513
8 Joao Barbosa (Riley-Porsche) ActionEx 1'41"603
9 Ricardo Zonta (Lola-Ford) Krohn 1'42"060
10 Buddy Rice (Coyote-Porsche) Spirit of Daytona 1'42"074
11 Memo Gidley (Dallara-Ford) Doran 1'42"606
12 Ian James (Riley-BMW) Starworks 1'43"322

 
DISTACCHI MINIMI - Distacchi nell'ordine dei centesimi anche per la sesta piazza, occupata da Christophe Bouchut davanti alla vettura Brumos, condotta da Darren Law. A chiudere le prime otto posizioni, racchiuse in poco meno di un secondo, Joao Barbosa. Miglioramenti per il team Krohn, che per mano di Ricardo Zonta si è riportato in top-10. Più in difficoltà gli uomini Doran, con la seconda Dallara in gara. 

ANGELELLI FELICE - "La macchina è semplicemente perfetta" ha dichiarato Angelelli, è veloce e semplice da guidare, tutto sta andando esattamente come dovrebbe. A questo punto siamo fiduciosi. Certo, sarà una 24 Ore veramente veloce. C'e' molto meno traffico in pista. Tutti guideranno piu' aggressivi. 
 
ITALIANI E TANTI BIG AL VIA - Alla 24 Ore partecipa anche Max Papis, il cui compagno Scott Pruett ha segnato il quinto tempo nella qualifica con la Riley-Lexus del team Ganassi. Presente anche Fabrizio Gollin, con una seconda Dallara gestita dal team Doran. Tra i big, l’ex pilota di Formula 1 Juan Pablo Montoya, già due volte vincitore di Daytona, il campione Nascar Jimmy Johnson, il campione Indycar Dario Franchitti. 



Aggiungi un commento