NEWS

L’Aci propone il “bollo intelligente”

25 ottobre 2011

L’Automobile Club chiede il ritorno alla tassa di circolazione. E anche sanzioni contro gli enti locali che non impiegano i soldi incassati con le multe in progetti per la sicurezza stradale.

TROPPE SPESE PER L’AUTOMOBILE - In Italia nel 2011 le famiglie spenderano 170 miliardi di euro per l’auto, «una cifra al limite della sostenibilità - ha dichiarato il presidente dell’Aci, Enrico Gelpi, aprendo i lavori del quarto Forum Internazionale delle Polizie Locali organizzato dall’Automobile Club d’Italia a Riva del Garda (TN) - che impone un’immediata rivisitazione dei costi che gravano sull’auto». A partire da una diversa tassazione, che sia proporzionale a quanto si usa l’auto, per non danneggiare chi se ne serve solo sporadicamente.

MENO TASSE SULLA BENZINA
- A tale proposito, Gelpi ha chiesto al Governo e al Parlamento due passi concreti a favore degli automobilisti: sopprimere le più antiquate accise sulla benzina e trasformare il bollo auto in una tassa di circolazione, proporzionale ai chilometri percorsi e alle emissioni di CO2. Una soluzione che per il presidente dell’Automobile Club può essere attuata sfruttando la tecnologia satellitare.

I GRANDI COMUNI INCASSANO DALLE MULTE 1,14 MILIARDI DI EURO L’ANNO
- Ma anche i Comuni devono fare la loro parte. In proposito, l’Aci ricorda il vincolo in bilancio che prevede il reinvestimento del 50 per cento dei proventi delle multe in progetti di sicurezza stradale. Per il 2010, l’Aci stima che gli introiti delle multe per i comuni capoluogo di provincia siano stati di un miliardo e 140 milioni di euro. «I conti sono presto fatti - ammonisce Gelpi - il 50 per cento da impiegare per la sicurezza stradale nelle aree urbane è pari a 570 milioni di euro. Una montagna di soldi che gli automobilisti pretendono che vengano spesi per la sicurezza di tutti». E per fare in modo che gli enti locali rispettino questa regola, Gelpi chiede che il Parlamento introduca sanzioni per i Comuni inadempienti.



Aggiungi un commento
Ritratto di NickM
25 ottobre 2011 - 18:16
ma allora, oltre ad eliminare le accise più antiquate, non sarebbe ancora più semplice trasferire il costo della tassa di proprietà (o di circolazione) sulla benzina? Senza tanti aggeggi satellitari che sarebbero solo una sovvenzione nascosta ai loro produttori... Chi più consuma, più inquina, più paga... Semplice no? Hai una Ferrari che fa 4 km/l? Automaticamente pagherai di più. Hai un'utilitaria da 20 km/l? A pari chilometraggio pagherai 5 volte meno.
Ritratto di Androve91
25 ottobre 2011 - 19:40
hai una famiglia con 4 bambini e ti prendi una monovolume usata per 4000 che fa 8 con un litro perchè è benzina e pesa 2000 kg?! paghi meno del tuo vicino che ha appena comprato l'ultima 911 che fa 9 chilometri con un litro! bell'idea hai avuto!....bisogna pagare tutto in proporzione al reddito non a quanto consuma la tua macchina!
Ritratto di syax
25 ottobre 2011 - 21:07
non hai la tv?? guarda di più rete 4 la sera amico..
Ritratto di Androve91
25 ottobre 2011 - 22:47
se tu avessi provato capiresti che guardare rete 4 non è bello uguale ;) ....no dai a parte gli scherzi conosco persone che anche con 3 o 2 figli devono comprare macchinoni 7 posti per i bagagli e magari portarsi dietro anche i nonni ..questo è una dei tanti motivi per cui secondo me non è una soluzione valida quella di nicm
Ritratto di Boghero
26 ottobre 2011 - 07:55
1° Si fanno i figli che si riescono a mantenere. 2° Si può andare a GPL.. sempre che non voglia fare il Sior Suchmaker.. con Monovolume e figli al seguito. 3° Si premia il pie' leggero. 4° Il circuito è più virtuoso nel senso che va scorporato il costo non indifferente della gestione del bollo.. dei mancati pagamenti.. la burocrazia costa bellezza... 5° Iva pesante solo sul costo del carburante.. accisa unica e non tassata. Il costo del carburante diventa un po' meno soggetto ai movimenti del greggio. Non capisco perhè solo in Italia si va matti per burocrazie borboniche ed controproducente.. A sto punto mettiamo anche la tassa sulle banane.. è un frutto esotico costoso per ricchi...
Ritratto di andreapr86
26 ottobre 2011 - 08:19
esatto ci sono queste situazioni al limite dove uno con famiglia pagherebbe di piu o quasi di uno da solo col macchinone... bisogna pagare in base al reddito, piu guadagni e piu paghi in modo che si faccia una percentuale del tuo reddito, se uno prende 1000euro al mese e deve pagarne 300 di multa sono il 30% ed e' una grossa spesa da sostenere mentre se uno ne prende 3000 al mese puo' sostenere i 300 euro di multa senza grossi problemi per cui se il primo paga il 30% dovrebbe pagare cosi anche il secondo.
Ritratto di Androve91
26 ottobre 2011 - 13:15
esatto ;)
Ritratto di Boghero
26 ottobre 2011 - 23:19
La richezza deve essere il premio di chi ben lavora.. conosci un evasore col ferrari? denuncialo o si tace... La ricchezza va giustamente tassata... ma quando uno ha pagato tutte le sue tasse la cosa deve finire li. Piuttosto le mute devono essere proporzionali al reddito. In realtà molte tasse servono per pagare burocrazia.. siamo sicuri che lo stato incassi così tanto dal bollo?.. se si tassasse il carburante in modo di avere lo stesso UTILE del bollo,, ne guadagneremmo tutti. Il conto sarebbe positivo.. anche perchè li non si può evadere. Non ditemi poi che spalmare il bollo di un grosso monovolume.. 2000 benzia.. magari euro 0.. e spalmarlo su un'anno di rate..non ci si guadagni... Meditate gente.. meditate gente..
Ritratto di felixprimo
26 ottobre 2011 - 12:39
Così gli stipendiati pagheranno le tasse anche per gli evasori che con la loro Ferrari risultano nullatenenti.
Ritratto di andreapr86
26 ottobre 2011 - 12:51
ma cosa centra quello... dico solo che si dovrebbero pagare le multe in base al reddito ovviamente se ce chi fa il furbo ed evade le tasse e' un discorso diverso...quel problema resta in ogni caso....se si stabilisce che per una data infrazione paghi il 10% del tuo reddito mensile se prendi 1000 paghi 100 euro se ne prendi 10000 paghi 1000euro ma almeno e' sempre il 10%..... pero' almeno le persone oneste che prendono 1000 euro non si troverebbero a pagare multe astronomiche come avviene ora... sarebbe anche piu giusto nei confronti di tutti perche' chi guadagna molto paga adesso 100 euro e se ne frega tanto magari ne prende 10000 al mese mentre chi ne prende 1000 o anche meno pagarne 100 fa molta piu fatica.
Pagine