NEWS

Ambientalisti contro il MiMo, arriva l’esposto alla Corte dei Conti

Pubblicato 19 settembre 2022

Più di 70 associazioni ritengono che la manifestazione abbia arrecato un danno alla collettività, oltre che alle casse del Comune di Milano.

Ambientalisti contro il MiMo, arriva l’esposto alla Corte dei Conti

UN APPUNTAMENTO IMPORTANTE - Il MiMo (Milano Monza Motor Show), giunto alla terza edizione, si terrà anche nel 2023 dal 15 al 18 giugno e si snoderà tra il capoluogo lombardo e l’Autodromo di Monza, ma con una formula parzialmente rinnovata e che verrà svelata nelle prossime settimane. Si tratta certamente di un appuntamento importante non solo per le aziende del settore, ma anche per i semplici appassionati, che hanno la possibilità di vedere da vicino e, in alcuni casi, anche provare i modelli esposti. Non tutti sembrano essere favorevoli alla manifestazione, al punto tale da arrivare a presentare un esposto alla Corte dei Conti, in cui si arriva a parlare di “danno erariale”. Questa è la posizione sostenuta da più di 70 associazioni ambientaliste, che sottolineano la necessità di promuovere una mobilità sostenibile. 

TASSA SUL SUOLO PUBBLICO - Secondo quanto indicato nella lettera a corredo dell’esposto, il MiMo non dovrebbe essere considerato un evento che dà lustro alla città e che può attirare anche turisti, ma ha generato un danno alla collettività, in modo particolare alle casse di Palazzo Marino. Il Comune, infatti, aveva concesso agli organizzatori uno sconto dell’80% rispetto all’importo previsto per la tassa sul suolo pubblico, ritenuto però eccessivo dagli ambientalisti. Parlare di questo appuntamento come di un’iniziativa che incoraggia alla sostenibilità sarebbe a loro dire sbagliato. Lo scopo principale è infatti semplicemente quello di promuovere la vendita di auto, molte delle quali hanno un costo medio superiore ai 50.000 euro. In considerazione dei costi di vendita della maggior parte delle auto esposte, non può essere quindi accettabile che gli organizzatori paghino tariffe ridotte. Le associazioni hanno così chiesto alla Corte dei Conti di acquisire i bilanci della manifestazione, in modo tale da rendere tutto più trasparente

LE PROPOSTE - . Le associazioni non si limitano però solo a contestare quanto fatto fino ad ora, ma provano anche a lanciare una serie di idee per rendere Milano più vivibile e migliorare la qualità dell’aria. Diverse le proposte che potrebbero permettere di raggiungere l’obiettivo: introdurre in tutta la città il limite di 30 km/h per aumentare la sicurezza di utenti deboli e ridurre le emissioni, estendere le condizioni di ciclabilità sicura a tutte le strade della città, introdurre le strade pedonali davanti a tutte le scuole, diminuire le aree di sosta delle auto, introdurre nuovamente le “Domeniche a spasso”, le giornate in cui tutta la metropoli diventa pedonale.  



Aggiungi un commento
Ritratto di Flynn
19 settembre 2022 - 11:57
L’ipocrisia... quella sfacciata!
Ritratto di OB2016
20 settembre 2022 - 06:36
1
Più che ambientalisti qui parliamo di “compagni” ambientalisti milanesi che scrivono: “…chi si muove a piedi, in bici, coi mezzi pubblici subisce quotidianamente le prevaricazioni del traffico privato” . Continuano:“Poco cambia se…abbia il motore termico, ibrido o elettrico: rimane un mezzo di trasporto inefficiente, sproporzionato e pericoloso”. Ad ognuno le proprie considerazioni.
Ritratto di MS85
19 settembre 2022 - 12:03
“introdurre in tutta la città il limite di 30 km/h per […] ridurre le emissioni”. E niente, già da qui si vede che hanno capito tutto…
Ritratto di Mbutu
19 settembre 2022 - 12:15
Di tutta questa storia la cosa che mi fa più ridere è chiedere trasparenza a sala.
Ritratto di Volpe bianca
19 settembre 2022 - 12:45
Proporrei, sempre per la trasparenza, di elencare i mezzi con i quali si spostano abitualmente i membri delle oltre 70 associazioni ambientaliste.
Ritratto di Alvolantino
19 settembre 2022 - 12:58
Concordo, ho firmato anch'io, basta con questi motori termici inquinanti. Milano é la vera capitale d'Italia e come deve farne a meno, esclusivamente elettriche per salvare la città dallo smog!
Ritratto di Gianni_m
19 settembre 2022 - 13:30
No comment
Ritratto di Tu_Turbo48
19 settembre 2022 - 14:02
@Alvolantino sesesese certo come no ci crediamo ci crediamo.
Ritratto di MAUROXX
20 settembre 2022 - 11:02
finalmente una bella battuta che ci da un poco di buon umore
Ritratto di Gianni_m
19 settembre 2022 - 13:30
Gi ambientalisti sono la rovina della società
Ritratto di fastidio
19 settembre 2022 - 13:32
7
L'unico danno arrecato è stato agli occhi dei passanti, mostrare tutte quelle Dr non è stata una gran scelta..
Ritratto di erresseste
19 settembre 2022 - 13:40
Era meglio lasciarlo a Torino, era bellissimo e non si era mai lamentato nessuno
Ritratto di Matteo Tommasi
19 settembre 2022 - 18:57
Ennesimo danno arrecato dai 5 Stelle a Torino.
Ritratto di alvola2023
19 settembre 2022 - 13:58
Così però si colpirebbe tutti indiscriminatamente, e non va bene. Il giusto (e spero volantino⚡ confermerà) sarebbe richiedere di far pagar la "tassa sul suolo pubblico" sì ma solo per l'esposizione delle termiche mentre no per le bev, come d'altronde già parimenti si paga il bollo sì per le termiche e no per le bev . Altrimenti perché sennò si chiamerebbero rispettivamente nell'un "caso tassa sul suolo pubblico" e nell'altro "tassa di proprietà"??? Ehhh, almeno le basi...
Ritratto di Tu_Turbo48
19 settembre 2022 - 14:06
Ecco ti pareva, e tutta colpa delle auto made in China esposte al MiMo. Ora siete contenti.!?!....
Ritratto di Oxygenerator
19 settembre 2022 - 14:41
Se mettono i 30 km in città, bisogna abbandonare le auto e prendere i monopattini elettrici. Con le auto è multa sicura. Idee degne di persone affette d’idiotismo. Per tutelare gli utenti più deboli della strada, non ci muoviamo più. Ma questi geni chi sono ? Perchè non pubblicate le facce di chi dice queste castronerie ? La milano più vivibile sarebbe una milano ferma ? Quindi seguendo questo esempio lampante, possiamo far regredire tutta una classe scolastica per andare incontro all’utente più debole di comprendonio ? Ma io non ci credo. Assurdi. Vogliamo eliminare un po di traffico ? Vendere le auto elettriche invogliando veramente la gente a comprarle e spiegando cosa sono e come si usano, non solo con gli incentivi. Fare infrastrutture per l’elettrico a tamburo battente, per le masse. Dare l’esempio !!! Quante auto elettriche sono anche auto blu, per il trasporto del politicame ? Posizionare molti punti di ricarica gratuita come in molte città della spagna, per bici, monopattini, e carrozzine elettriche. Dimezzare i costi dei mezzi pubblici per chi, venendo da fuori, lascia l’auto ad un parcheggio, fuori dalla città, o fare un unico pacchetto con l’abbonamento e il parcheggio, a prezzo super calmierato per chi tutti i giorni deve venire a lavorare. Ci sono altre cose che mi vengono in mente, ma non quella di abbassare a 30 km/ h la velocità cittadina.
Ritratto di NITRO75
19 settembre 2022 - 15:02
Class action brutta di noi torinesi per averci sottratto il salone a cielo aperto :)))))))))))))). Scherzi a parte, se non interessa e deve arrecare danno e dissapori, restituitecelo......
Ritratto di Robx58
19 settembre 2022 - 15:48
13
Quello che è successo nelle Marche è la risposta alla ignoranza e all'ottusità degli ambientalisti. Basta vedere il video che un abitante di Senigallia ha filmato per capire di chi è la COLPA del disastro,( il momento dell'esondazione del fiume Misa ) per tutti i divieti imposti da questi incompetenti. Chi ha capito capisce, gli altri...
Ritratto di giulio 2021
19 settembre 2022 - 17:35
Ci sono stato al MIMO e a parte le tante DR che poi viste così esposte voglio vedere se la gente le distingue bene dalle prestigiose europee, effettivamente non era tutto sto spettacolo, il Salone all'aperto dei carrozzieri a Torino al parco del Valentino di pochi anni fa da cui deriva, stava su di un altro pianeta.
Ritratto di Flynn
19 settembre 2022 - 18:36
Ma infatti la forza dei cinesi è quella: l’originale costa troppo, creo la copia. Poi Importa poco se ha un infotainment indegno, un motore vetusto che si salva solo perché va a GPL ( e spero per loro non aumenti) o se hai bisogno un ricambio aspetti mesi... va bene così .. l’importante è cercare di darsi un tono.
Ritratto di giulio 2021
19 settembre 2022 - 18:59
Cioè parli di quei cinesi che sembrano di Isernia... Perchè purtoppo per te il restante 99 % dei cinesi cioè quelli veri sono ad anni luce, anzi dopo aver visto l'esposizione di tutti i concessionari domenica qui a nord di Treviso, la più indegna risultava Audi, con interni degni (come materiali della mia Maggiolino, anche se con un design spaziale) diciamo che un'Audi da 70.000 Euro vale come interni come un Honda o perfino una Hyundai da meno della metà, le VW lasciamo stare : da piangere, l'Alfa Tonale peggio della 33 come interni e non scherzo affatto, solo che la 33 aveva anche gli esterni e un motorino di quelli... Perfino la Maserati Grecale molto elegante, ma come interni non andava al di là di ciò che ti fa Honda (nuova HRV) per un terzo del prezzo o meno, ecco questi sono gli orientali a cui poi si aggiungeranno i cinesi.
Ritratto di Flynn
19 settembre 2022 - 19:13
Casomai purtroppo per te, visto che quello che stanno importando è abbastanza mediocre, tanto che in Norvegia basta una modesta ID4 per mangiarle tutte a colazione. Comunque a Treviso , con la qualità delle giapponesi mi sa che scoperto l’acqua calda ...
Ritratto di Lorenz99
19 settembre 2022 - 18:09
CONTESTARE I MANCATI INCASSI HA SENSO, VISTO QUEL CHE COSTANO LE AUTO NUOVE, MA ULTERIORI LIMITI NON HA SENSO. ALLORA IMPONIAMO ANCHE AMBULANZE SOLO ELETTRICHE PER QUESTI AMBIENTALISTI GENIALI, COSÌ SE SI SCARICA LA BATTERIA , VEDIAMO COSA DICONO...
Ritratto di Jimgoose
19 settembre 2022 - 18:21
A milano ci sono già strade(neanche troppo in centro) dove già oggi vige il limite dei 15km/h..(quindicichilometriorari..),quindi il livello di pazzia dei collaboratori del sindako (e del sig. sindako)si è già palesato da tempo,premetto che non stiamo parlando di zone a traffico limitato ma normali vie cittadine a senso unico,e preciso x il solito paio di stupidi che leggeranno e vorranno replicare con la solita strofa stonata che i 15 valgono anche x i veicoli elettrici o elettrificati
Ritratto di Andrea Zorzan
19 settembre 2022 - 20:40
Le proposte di questi ambientalisti sono ridicole (le auto sono mobilità sostenibile: sarebbero sostenibili per un Paese civile delle biciclette adibite ad ambulanze?), ma hanno ragione sulla scarsa contribuzione del MIMO. Paghino le tasse come tutti.
Ritratto di Andre_a
19 settembre 2022 - 21:09
9
Io sono convinto che il Mimo non abbia fatto male a Milano. Io non c'ero mai stato, con l'occasione dell'evento ci siamo stati qualche giorno e abbiamo visitato la città. Sono anche favorevole al limite dei 30 in città. In tutte le città, non solo Milano. E lo sono da quando lessi un articolo che confrontava le possibilità di morire investiti a seconda della velocità, tra i 30 e i 50 c'è un abisso. E se il limite dei 30 dovesse portare la gente ad andare in bici, in monopattino o coi mezzi, tanto di guadagnato!
Ritratto di Mbutu
20 settembre 2022 - 09:18
Male sicuramente no. Ma vallo a dire a commercianti, ristoratori e milanesi vari che ogni giorno pagano fior di quattrini di Cosap che quelli del mimo si sono beccati lo scontone da attività socio-culturali per poi rivendere gli spazi ad attività promo-commerciali. La cosa strana è che l'esposto lo abbiano fatto gli ambientalisti e non le associazioni del commercio.
Ritratto di Andre_a
20 settembre 2022 - 11:40
9
Hanno portato valore alla città e hanno preso suolo pubblico "all'ingrosso", per me uno sconto ci sta. Se poi non ci sta per legge, o se l'importo dello sconto è scorretto può essere. È burocrazia, non ne so abbastanza per avere un'opinione, né mi interessa particolarmente averla.
Ritratto di stefbule
20 settembre 2022 - 03:19
12
Per farli stare zitti e fargli capire che stanno rompendo le palle, basterebbe che la corte dei conti (che dovrebbe essere composta da persone intelligenti) rigettasse l'esposto. È semplice e li farebbe tornare nell'oblio.
Ritratto di MAUROXX
20 settembre 2022 - 11:01
Adesso basta con questo nazi-ambientalismo d’accatto. quattro citrulli super snob che vivono nelle ZTL e non tollerano anche altri possano entrare a Milano
Ritratto di Frank4bricks
20 settembre 2022 - 17:31
Lasciamo stare la dimostrazione di non aver capito nulla data dalla richiesta di imporre i 30 kmh in tutta la città. La contestazione "ha promosso la vendita di auto, molte delle quali hanno un costo medio superiore ai 50.000 euro" fa ancora più ridere. Certo che molte auto avevano un prezzo di oltre 50.000 euro: al netto delle super e hyper car, la maggior parte erano FEV, Full Hybrid plug-in, full hybrid o mild hybrid. Non sono gli ambientalisti a volerci far acquistare quel tipo di auto? Altra contestazione: "aver concesso agli organizzatori uno sconto dell’80% rispetto all’importo previsto per la tassa sul suolo pubblico". Lor signori ambientalisti con le bici rigorosamente con cartello no oil e SUV tdci parcheggiato in garage, hanno una vaga idea dell'indotto (hotel e pernottamenti, bar, ristoranti, street food, food truck, spuntini, bottigliette d'acqua, taxi etc che l'evento ha portato? Quando la Signora Appendino, il miglior Sindaco che Milano abbia avuto, ha fatto scappare l'evento da Torino, chi beneficiava dell'indotto dell'evento che si teneva a Parco Valentino hanno messo il lutto al braccio e messo le insegne a mezz'asta. MIMO inquina zero: le auto vengono depositate nei box espositivi e di lì non si muovono. Certo, c'è la parata della hyper e super car, ma allora aboliamo la millemiglia, lo show all'aperto di Pebble Beach in FLorida e tutti gli altri saloni open air in giro per il mondo (che fanno girare indotto a manetta). Meno male che MIMO 2023 è già stato confermato. Non vedo l'ora!