NEWS

Ancora stop a Mirafiori per la Maserati Levante

7 ottobre 2017

Gli addetti alla produzione della Levante faranno un altro periodo di cassa integrazione dopo quello dal 16 al 20 ottobre.

Ancora stop a Mirafiori per la Maserati Levante

E POI UN ALTRO STOP - A metà settembre si era saputo che le maestranze di Mirafiori che assemblano la suv Maserati Levante avrebbero dovuto fare una settimana di cassa integrazione dal 16 al 20 ottobre. La cosa aveva fatto un certo scalpore ma si sperava che fosse una parentesi di messa a punto della produzione in funzione dei ritmi di vendita dei mercati. Purtroppo invece a dieci giorni dall’inizio di quel primo periodo di “cassa” si è dovuto registrare un secondo annuncio dello stesso tenore: i lavoratori che a Mirafiori lavorano alla produzione della suv Maserati, dovranno fermarsi anche dal 30 ottobre al 4 novembre 2017. A essere interessati sono i 1.640 lavoratori del reparto Carrozzerie e i 600 delle Presse. Ciò mentre altri 2.100 addetti dello stabilimento torinese sono in regime di “solidarietà” (un ammortizzatore sociale che è a Mirafiori potrà durare ancora meno di un anno).

INCERTEZZE IN CINA - La FCA ha motivato il periodo di cassa integrazione con le incertezze che i modelli di lusso stanno vivendo sul mercato cinese. Da parte dei sindacati ci sono state reazioni diverse. La Fiom-Cgil ha sottolineato l’incertezza della situazione, denunciando che “l’unica certezza è il fatto che la promessa della piena occupazione entro il 2018 negli stabilimenti italiani è una chimera”. Da parte della Fim-Cisl fa “sollecitato l’azienda a dare prospettive più stabili a Mirafiori, con strategie adeguate e assegnando all’impianto modelli che garantiscano continuità” aggiungendo che la FCA ha previsto la fine delle criticità provenienti dalla Cina entro la fine dell’anno.

Maserati Levante
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
184
44
31
17
20
VOTO MEDIO
4,2
4.199325
296
Aggiungi un commento
Ritratto di Dirk
7 ottobre 2017 - 14:20
Povera solidarietà...
Ritratto di xtom
8 ottobre 2017 - 14:03
Speriamo almeno che il sacrificio della cassa integrazione sia utilizzato per allestire le presse della carrozzeria della nuova Alfa E-SUV, che secondo alcuni sarebbe prodotta a Mirafiori sulle linee della Levante.
Ritratto di twinturbo
7 ottobre 2017 - 14:24
Devo dire che oramai questi blu accesi / azzurri elettrici, seppur piacevoli, stanno forse diventando un po' troppo inflazionato. Consiglierei a Maserati ed Alfa di abbandonarli per un po', è infatti sempre più ingente il rischio di entusiasmarsi nello scorgere a distanza un'auto di tali tinte pensando sia Maserati/Alfa ma poi restarci male nello scoprire che così non è
Ritratto di Ivan92
7 ottobre 2017 - 15:01
6
Comprati una Maserati/Alfa di questo colore così risolvi il grave problema di doverti entusiasmare inutilmente nel vedere le auto blu/azzurre degli altri.
Ritratto di twinturbo
7 ottobre 2017 - 15:06
In mancanza del dono dell' ubiquità non risolverei comunque, perché non potrei essere contemporaneamente sia nella macchina che lontano a guardarmi arrivare. Ergo
Ritratto di Ivan92
7 ottobre 2017 - 15:26
6
Se è solo questo il problema posso guidartela io e passarti davanti svariate volte se.
Ritratto di Leonal1980
8 ottobre 2017 - 19:45
3
Lol...
Ritratto di francesco.87
7 ottobre 2017 - 22:23
il blu misano non lo puoi confondere con altre tinte simili di altre case
Ritratto di AMG
9 ottobre 2017 - 20:15
Ma che ARGOMENTAZIONE è mai questa? Allora dovremmo comperare le auto BIANCHE?? Così poi sembra siano una 911 GT3 ma sono solo la Punto del controllore degli autobus?!
Ritratto di twinturbo
7 ottobre 2017 - 14:25
Comunque tornando più strettamente in topic, veramente impressionante il livello di controllo sul processo produttivo da parte del gruppo italiano,, ancora non hanno nemmeno svolto la cassa integrazione di metà Ottobre che già sono riusciti a preventivarne la successiva. Con tali capacità diventa normale che oramai ogni auto sfornata risulti la più veloce della categoria abbattendo record su record nei vari circuiti del mondo. Top
Pagine