NEWS

Ariel Nomad, superbuggy all'inglese

29 dicembre 2014

La Ariel Nomad unisce la filosofia della Atom con quella da off-road. La proposta si fa notare e promette tanto divertimento.

Ariel Nomad, superbuggy all'inglese
BRITISH, OF COURSE - Si chiama Ariel Nomad, peserà solo 700 kg, disporrà di cavalli a sufficienza e sarà prodotta dall’inglese Ariel, già nota per la sportivissima e spartana Atom, modello altrettanto particolare e su cui in buona misura si basa la Nomad. Come per la Atom, la caratteristica principale della Nomad è nella struttura tubolare in bella vista e con la carrozzeria ridotta al minimo, fino a far dire che in pratica quasi non esiste. Le ruote sono staccate e dotate di un parafango leggero, secondo il più rigido spirito “british” reso celebre dalla Lotus 7. Al centro della vettura sono sistemati due posti riparati da elementi longitudinali della stessa struttura tubolare del telaio.
 
TUTTO DIETRO - A quanto pare l’auto sarà svelata il 9 gennaio nell’ambito dell’Autosport Show di Birmingham, e in quell’occasione si conosceranno tutte le caratteristiche della Ariel Nomad, di cui sono circolati per ora solo dei disegni. Si sa comunque che si tratta di una spartana vettura che dovrebbe montare di un 4 cilindri Honda di 2,4 litri erogante 200 CV. La trasmissione conta su un cambio manuale a 6 marce. Un’aria molto “muscolosa” è conferita alla Ariel Nomad dalle ruote con cerchi da 15” e gomme 235/70; ovviamente con battistrada molto scolpito, come si conviene per i veicoli destinati ad affrontare fondi difficili. 
 
CONSEGNE A METÀ 2015 - Va comunque ribadito che nonostante la Ariel Nomad non sia pensata per la pista come la “sorella” Atom, la trazione resta posteriore, dunque non integrale come si potrebbe pensare. Secondo le indiscrezioni la Ariel comincerà ad accettare gli ordini per la Nomad da subito, con le prime consegne previste per metà anno. Per ora non si parla di prezzi, ma si prevede che la Ariel Nomad potrebbe costare come la Ariel Atom, cioè circa 30 mila sterline (circa 25 mila euro), con rapida progressione con l’adozione di accessori.
Aggiungi un commento
Ritratto di Montreal70
29 dicembre 2014 - 12:17
30mila sterline sono oltre 38mila euro, non parliamo di dollari
Ritratto di TheStig_97
29 dicembre 2014 - 12:35
Mi piace, anche se non mi appassionano le gare in off-road. Sono rimasto un po perplesso per la trazione posteriore...
Ritratto di sharry
29 dicembre 2014 - 12:59
1
In piena tradizione buggy. Se si punta sulla leggerezza l'integrale non va bene, inoltre con la posteriore il divertimento sarà sicuramente maggiore. Sicuramente non è fatta per correre nei rally fangosi inglesi, ma sono sicuro che la vedremo adattarsi a tutto
Ritratto di Paglianti
29 dicembre 2014 - 14:35
me e' stupenda.
Ritratto di Fr4ncesco
29 dicembre 2014 - 18:04
L'integrale non è necessaria su questi mezzi, l'assetto e le ruote bastano per gli sterrati e la sabbia, non è fatto per l'off-road puro.
Ritratto di giovi11
30 dicembre 2014 - 16:23
3
Una parola: che figata! Be il prezzo e' da discutere
Ritratto di Chromeo
31 dicembre 2014 - 00:05
Mi fa pensare a sua maestà Strato'S