NEWS

Arrinera Hussarya, la supercar che parla polacco

1 aprile 2014

A sei anni dalla fondazione, la Arrinera Automotive presenta la sua prima sportiva da 650 CV e 340 km/h di velocità massima.

Arrinera Hussarya, la supercar che parla polacco
COLLABORAZIONE NOBLE - Nel panorama automobilistico delle supercar di nicchia si affaccia una nuova protagonista. Si chiama Arrinera Hussarya ed è la prima sportiva a due posti secchi della casa polacca (creata nel 2008), nata sotto la guida tecnica di Lee Noble (fondatore dell’omonima factory inglese). Dopo aver sondato il terreno con un prototipo presentato a Varsavia nel 2011, ecco dunque la versione definitiva che sarà prodotta, a partire dai prossimi mesi, in circa 100 esemplari l’anno. Ancora non dichiarato il prezzo della vettura che dovrebbe aggirarsi sui 150.000 euro. Lunga 445 cm, larga 205 e alta 119 cm, la Hussarya è contraddistinta da linee decise e dinamiche che, in alcuni dettagli, richiamano marchi più blasonati (vedi le alette delle prese anteriori in stile Ferrari 458 Italia). L’insieme disegnato da Pavlo Burkatskyy appare comunque personale ed equilibrato.
 
 
LE CREDENZIALI SONO OK - La Arrinera Hussarya poggia su un telaio in acciaio ad alta resistenza e su cerchi in lega da 19 pollici.  Le sospensioni indipendenti sono progettate e ottimizzate da Lee Noble (lo stesso dicasi per il telaio), mentre l’impianto frenante prevede dischi freno a sei pistoncini da 380 mm all’anteriore e da 350 mm a 4 pistoncini sul posteriore. Il motore è un V8 6.2 di origine GM che, abbinato ad un cambio manuale della Graziano, eroga 650 CV e 820 Nm di coppia per un rapporto peso/potenza di 2 kg per CV (1.300 kg il peso dichiarato). Le prestazioni parlano di uno 0-100 km/h in 3,2 secondi, di uno 0-200 km/h in 8,9 secondi e di una velocità massima di 340 km/h.
 
 
PER CHI CERCA DI PIÙ - La Hussarya offrirà di serie, fra gli altri, l’impianto stereo con Bluetooth e ingresso Aux-In, il climatizzatore manuale, le luci diurne a led, gli interni in pelle, i fari allo xeno e la retrocamera di parcheggio. A richiesta, fra i principali optional, una telecamera anteriore termica per la visione notturna (rileva animali e pedoni grazie alla differente temperatura corporea), tre diversi pacchetti in fibra di carbonio e il pacchetto Power che porta la potenza a 700 CV.


Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
1 aprile 2014 - 17:18
3
Sembra un incrocio tra una Lamborghini Gallardo e una Ferrari F430... il risultato sicuramente non è brutto, però è decisamente poco originale. Il motore come caratteristiche tecniche è ok, ma il fatto che sia di origine GM non porta tanto prestigio a quella che dovrebbe essere una esclusiva supercar.
Ritratto di PariTheBest93
1 aprile 2014 - 18:14
3
Manco stessimo parlando del 1.6 diesel del gruppo PSA =) Lo scelgono in molti semplicemente perché è un ottimo motore!
Ritratto di MatteFonta92
1 aprile 2014 - 18:34
3
Infatti non ho detto che è un motore pessimo, ma ho semplicemente fatto notare che una supercar con un motore di origine GM ha ben poco di prestigioso... tutto qui.
Ritratto di PariTheBest93
1 aprile 2014 - 18:41
3
Uhm però se ci pensi i costruttori più prestigiosi non credo abbiano mai venduto i loro motori (come Ferrari o Lambo) ma solo marchi come il gruppo GM o Chrysler, saluti ;)
Ritratto di MatteFonta92
1 aprile 2014 - 18:51
3
Ferrari no, o meglio non sempre (ricordi la Strato's? Aveva il motore della Dino), ma altri costruttori come Audi, Mercedes e BMW invece qualche volta "prestano" i loro motori ad altre supercar: mi vengono in mente per esempio la Spyker C8 (motore V8 Audi), la Pagani Huayra (V12 Mercedes-AMG) e la McLaren F1 (V12 BMW).
Ritratto di PariTheBest93
1 aprile 2014 - 19:03
3
Si la stratos aveva lo stesso 2.0 V6 da 160cv della Dino, tuttavia Ferrari ne dichiarava qualcuno di più 180cv, ma si tratta di auto della stesso gruppo! Quanto agli altri costruttori, non è che li prestano li comprano, come nel caso di Pagani e Aston Martin (almeno quelle future). Probabilmente ci sono sempre i costi in mezzo e i propulsori GM sembrano essere il compromesso migliore!
Ritratto di Merigo
1 aprile 2014 - 19:52
1
Mi permetto correggere che la Lancia Stratos aveva cilindrata 2,4 L (2.418 cm3 per l'esattezza) e aggiungere che non fu l'unica a prendere in prestito motori Ferrari. Anni dopo infatti, ci fu la Lancia Thema 8.32, che montava l'8V di 3,0 L (2.927 cm3). Detto questo, Vi leggo discutere sul blasone del motore GM quando quello che trovo stonato è tutto l'insieme, in primis che una Supercar sia polacca, dove è vero che si producono da 40 anni citycar FIAT, ma non esiste un marchio che è uno, se non quello dei trattori Ursus e, quindi, non c'è la minima referenza. In secondo luogo, nulla dice l'articolo sulle caratteristiche del V8 GM: se, per esempio, sia aspirato o sovralimentato, mentre ci informano che il cambio è di Graziano. Certo è che nel firmamento dei V8 sarebbe stato più eccitante se avessero bussato alla porta di Ford per accedere ai V8 Cosworth, senz'altro aggiornatissimi essendo stati presenti addirittura in F1 fino all'anno scorso.
Ritratto di Lucky777
2 aprile 2014 - 14:19
Se non erro il motore dovrebbe essere quello sovraalimentato della corvette c6 zr1... molti potranno criticarla questa auto, ma secondo me se tenevano il prezzo più contenuto potevano sfondare veramente e vender molto più di 100 esemplari l'anno, è davvero ben riuscita questa Arrinera... però 150k per un auto "Polacca" mi sembrano un prezzo altino...
Ritratto di fabri99
1 aprile 2014 - 18:59
4
Non credo che all'Arrinera dispiaccia costruire un loro motore per la loro supercar. Purtroppo, oggi, con i costruttori artigianali è così: per fare un motore(ma anche altri componenti certe volte) nuovo, la spesa sarebbe troppo alta, rischierebbero di fare un passo più lungo della gamba... Perciò si affidano ad altri costruttori, c'è chi lo prende da AMG, BMW e Audi, come facevi notare sotto, oppure chi si fa prestare l'ottimo e collaudato motore GM, usato da tantissimi costruttori artigianali, oltre che alla casa madre ovviamente. Capisco che un motore fatto dall'Arrinera sarebbe più esclusivo, affascinante e prestigioso, ma non capisco la differenza tra il fatto che sia di origine AMG o BMW, come Huayra e F1, oppure di origine GM, come ad esempio questa supercar polacca... Per quanto riguarda l'originalità, sono d'accordo, non è molto originale. Piace molto anche a me, però sembra un incrocio tra 918 Spyder, Marussia B2 e anche F430 e Gallardo già citate da te...
Ritratto di PariTheBest93
1 aprile 2014 - 19:07
3
Ottimo discorso, i motori è meglio acquistarli dalla grande produzione, per quanto sarebbe bello per una casa costruire da zero un motore di loro produzione!
Pagine