NEWS

Arriva la nuova revisione per le auto

30 aprile 2018

Dal 21 maggio sarà in vigore il nuovo sistema europeo che, tra le varie novità, prevede anche la certificazione dei chilometri.

Arriva la nuova revisione per le auto

CE LO CHIEDE L’EUROPA - Una direttiva europea del 2014 ha stabilito che tutti i paesi membri devono adottare nuove regole sulle revisioni dei veicoli a motore, ovvero i test in cui sono valutate le condizioni di sicurezza, la rumorosità e il livello di emissioni inquinanti delle automobili. L’Italia ha recepito queste novità soltanto nel 2017 e dovrà renderle pienamente operative dal 20 maggio, quindi chi effettua la revisione a partire dal 21 vedrà cambiare il sistema in uso finora, criticato da anni perché non abbastanza severo nei confronti di chi “scala” i chilometri di un’auto usata per aumentarne il valore al momento della rivendita. Dal 21 maggio 2018 infatti verrà emesso un nuovo certificato di revisione, dove sarà obbligatorio annotare il chilometraggio al momento della revisione.

KM NOTI A TUTTI - I dati registrati saranno visibili sul sito internet Portale dell’Automobilista (consultabile da tutti) e anche nel documento unico di circolazione, l’attestato in vigore dal 1 luglio 2018 che “unisce” il certificato di proprietà e la carta di circolazione, i fogli emessi dal Pubblico Registro Automobilistico e dalla Motorizzazione Civile che accertano la proprietà di una vettura e dimostrano che il veicolo possiede i requisiti per circolare su strada pubblica. Scalare il chilometraggio di un’auto, che ricordiamo è un reato, sarà quindi più complesso. Insieme ai chilometri verranno riportati sul certificato di revisione anche i dati di tutte le prove svolte, a partire dal valore ottenuto, che saranno poi trasmessi al Ministero dei Trasporti. Oggi invece basta annotare sul libretto l’esito del controllo. 

LA PRIMA DOPO 4 ANNI - La revisione si può effettuare o alla Motorizzazione Civile o in officine autorizzate, che hanno ricevuto la concessione ad operare dalla Motorizzazione. Stando a quanto scrive La Repubblica, con l’inasprimento delle regole il Ministero dei Trasporti ha deciso di fissare regole più severe per i tecnici addetti ai controlli (sono previsti corsi di aggiornamento) e potrà revocare la licenza a chi non rispetta gli standard. La revisione va effettuata nel nostro paese quattro anni dopo la prima immatricolazione e da quel momento ogni due anni. Chi trasgredisce va incontro ad una multa da almeno 169 euro, cifra che può raddoppiare nel caso si venga pizzicati due volte di fila.



Aggiungi un commento
Ritratto di FOXBLACK
30 aprile 2018 - 12:47
Chissà se finalmente finiranno le revisioni. ..a tavolino. ...perché noto che in giro ci sono auto e furgoni ultra datati con scarichi che fanno delle fumate nere incredibili. ..e mi viene spontaneo. Domandarmi..come cavolo hanno passato la revisione. ? ? ?
Ritratto di Sprint105
30 aprile 2018 - 13:32
Hai ragione. A Milano vedo circolare parecchi furgoni troppo vecchi che fumano nero.... Come hanno passato la revisione? Ma per il nostro sindaco è più importante dedicarsi ai terribili diesel euro 5 e 6 nuovi di zecca...
Ritratto di Zot27
30 aprile 2018 - 14:32
Secondo me, con le vecchie pompe rotative, girano una vite per diminuire la mandata, e, passata la revisione, la riaumentano
Ritratto di lucios
1 maggio 2018 - 09:29
4
Fanno tanto gli esagerati nell'eliminare i motori diesel, quando poi vedi in giro vecchi camioncini che sparano certe fumate!!! Bisognerebbe rendere quelli fuori legge. Dare la possibilità alle proprie aziende di avere forti agevolazioni per sostituirli con moderni euro 6 (anche diesel, che inquinano molto ma molto meno)
Ritratto di ALB774
2 maggio 2018 - 13:57
Come si dice fatta la legge si trova l'inganno con una vera revisione si ridurrebbe il traffico veicolare del 50% ma è solo utopia...Per le agevolazioni penso che i governi non hanno i soldi o meglio li destinano altrove..
Ritratto di M93
30 aprile 2018 - 14:37
Era ora un giro di vite per le revisioni, in merito al kilometraggio: secondo me lo stesso dovrebbe essere riportato e documentato anche nel caso in cui la vettura venga venduta, alienata o permutata, in modo da avere garanzie (per quanto possibile) reali.
Ritratto di Francesco_93
30 aprile 2018 - 15:23
la mia auto credo sia l'unico caso in cui sul portale dell'automobilista compaiono circa 100 mila km in più di quelli reali
Ritratto di Emanuele.80
30 aprile 2018 - 15:53
L'hai comprata nuova? Perchè ho già visto di errori sul chilometraggio sul portale dell'automobilista
Ritratto di Francesco_93
30 aprile 2018 - 16:14
no usata, ma da un conoscente quindi arcisicuro del chilometraggio
Ritratto di Emanuele.80
30 aprile 2018 - 16:50
Se l'hai presa usata e non hai fatto tu la prima revisione, non sarai mai sicuro del vero chilometraggio, consiglio di fare qualche domanda al conoscente.
Pagine