NEWS

Aston Martin DBX: inizia la fase finale di test

14 novembre 2018

L’Aston Martin DBX sarà la prima suv della casa inglese. Il debutto ufficiale è previsto nell’autunno del 2019.

Aston Martin DBX: inizia la fase finale di test

PIANI AMBIZIOSI - L’Aston Martin è in una fase molto positiva della sua altalenante storia e ha un piano di sviluppo molto concreto, che la porterà alla presentazione di svariati nuovi modelli nei prossimi anni. Dopo DB11 e Vantage, sarà la volta della suv Aston Martin DBX e dalla hypercar Vakyrie, realizzata in collaborazione con la Red Bull in soli 150 esemplari (già tutti opzionati), e successivamente dei modelli elettrici marchiati Lagonda. L’obiettivo è superare le 5.000 auto vendute nel 2017 per raggiungere in un quinquennio quota 10.000.

SUV DI SUPERLUSSO - In questo aggressivo piano industriale l’Aston Martin DBX rappresenta un tassello fondamentale per fare decollare le vendite in termini numerici. Si tratta di una suv di superlusso destinata a cavalcare la moda per questo tipo di veicoli che sta contagiando un po’ tutti i costruttori. Le sue concorrenti saranno Lamborghini Urus, Bentley Bentayga, Rolls-Royce Cullinan e Ferrari Purosangue.

ON E OFF-ROAD - L’Aston Martin DBX inizia ora la fase finale dei test su strada dopo anni dedicati alla progettazione e alle prove a porte chiuse, in vista del debutto previsto per il quarto trimestre del 2019. "Abbiamo sviluppato e messo a punto la DBX nel simulatore. Questo ci ha permesso di compiere eccellenti progressi nella fase di realizzazione dei primi prototipi”, ha detto Matt Becker, ingegnere capo all’Aston Martin. Il quale conferma che la DBX è una tipologia di Aston Martin molto diversa rispetto ai precedenti modelli e deve essere in grado di confrontarsi con il fuoristrada, senza rinunciare alla grinta e alla sportività su strada tipiche delle Aston.

UNA SUV FILANTE - Osservando le immagini scattate durante i test, nonostante le camuffature si può notare come l'Aston Martin DBX abbia proporzioni da suv sportiva, che non rinuncia alle quattro porte e al portellone per il carico. Le forme appaiono filanti con un tetto spiovente e una coda filante caratterizzata da montanti inclinati come sulle coupé. Nel frontale possiamo intravedere l’iconica grande calandra di tutte le auto della casa di Gaydon. La DBX sarà costruita nel nuovo impianto di St. Athan, nel Galles, dove saranno costruite anche le future auto elettriche dell’Aston Martin.





Aggiungi un commento
Ritratto di Wilson97
14 novembre 2018 - 19:50
A questo punto la Aston fa bene e anzi da queste prime immagini non sembra essere il solito cassone malriuscito giusto fatto per vendere, anzi sembra proprio in linea con le altre auto della casa. Per caso si sa che fine farà la Rapide? Avrà un erede o verrà rimpiazzata da questa suv?
Ritratto di Rikolas
14 novembre 2018 - 22:32
Ma se è un furgone? Povera Aston, anche lei ridotta a un colabrodo per star dietro a questa assurda moda dei suv! Fa veramente schifo e non rende onore a questo marchio prestigioso! Spero finisca in fretta questa moda, non se ne può più francamente
Ritratto di anarchico2
15 novembre 2018 - 10:00
Io invece penso che siano molto meglio e più utili dei soliti bassi barattoli senza inventiva, per non parlare delle strade sempre più ridotte a tratturi.
Ritratto di FiestaLory
15 novembre 2018 - 11:47
Infatti spero un giorno di vivere in un Paese con delle strade decenti, altrimenti dovremo passare dai suv ai fuoristrada...
Ritratto di ForzaItalia
15 novembre 2018 - 11:08
La gente non ne può più di quelle macchine "basse" che san di vecchio già appena uscite, LUNGA VITA AI SUV =D le migliori auto per carico confort sicurezza ecc ecc anche marchi BLASONATISSIMI come ASTON e LAMBO e FERRARI se ne sono accorti che saranno il futuro e finalmente si adeguano alle richieste di mercato! iuppi
Ritratto di slvrkt
15 novembre 2018 - 15:39
4
ma infatti, ora che ormai i suv e simili sono diventati il mezzo della massa, di tutti, e soprattutto dei poveri e vecchi, comprare un mezzo "basso" fa tanto lusso, esclusiva, eleganza e ricchezza. grazie a tutti voi, vecchi fuori e dentro, e poveri dentro ma soprattutto fuori, che lo avete resto tanto facilmente possibile.
Ritratto di ForzaItalia
16 novembre 2018 - 09:32
Le berline sono il mezzo dei poveri, ormai non avendo più mercato, le regalano super scontate, te le tirano dietro... e ti senti tutti i dossi nella schiena, e attento alle buche che ti spaccano ruota e cerchio eheheh
Ritratto di slvrkt
16 novembre 2018 - 15:29
4
Lo so, spendo all'anno cifre assurde per ripare cerchi e cambiare gomme sulla mia coupe' sportiva; altrettanti ne spendo per la mia berlina sportiva; non sono vecchio, ne' anagraficamente ne' diversamente vecchio, la mia schiena e' dritta e solida e non soffre: con la coupe' e con la berlina pero' non scompaio anonimo e triste e povero nel traffico fatto di massificati e popolari e plebei suv. nei casi di neve piu' drammatica (non vivo in italia) uso il mio crossover. voi continuate pure a cercare la comodita', le sospensioni alte e morbide e la schiena che non fa male, io cerco solo la velocita' ed il lusso e l'esclusiva.
Ritratto di flavio84
15 novembre 2018 - 17:54
Concordo
Ritratto di Vittoriovittorio
15 novembre 2018 - 15:49
certo non si può intuire bene le finiture , ma dal primo sguardo a mio parere e fatta male .
Pagine