NEWS

Aston Martin Valkyrie AMR Pro: niente ibrido per la pista

Pubblicato 29 giugno 2021

Arriverà alla fine del 2021 ed è destinata al solo utilizzo in pista. Aerodinamica e telaio completamente rivisti e motore V12 Cosworth da oltre 1.000 CV.

Aston Martin Valkyrie AMR Pro: niente ibrido per la pista

L’ESPERIENZA DELLA F1 - L'Aston Martin Valkyrie è una hypercar sviluppata dalla casa inglese con la collaborazione di Adrian Newey, geniale progettista della Red Bull, che ha voluto realizzare una vettura stradale che replicasse il più fedelmente possibile l'esperienza di una Formula 1. Ora che le prime Valkyrie stanno per essere consegnate ai primi clienti, la Aston Martin presenta una versione ancora più estrema, la Valkyrie AMR Pro, omologata solo per l’utilizzo in pista. Questa variante è stata sviluppata sfruttando come base il prototipo che correrà alla 24 Ore di Le Mans realizzato in collaborazione con la Multimatic.

ANIMALE DA PISTA - Trattandosi di un’auto concepita esclusivamente per un utilizzo in pista, i progettisti si sono potuti spingere ai limiti visto che non ci sono i vincoli previsti dai cicli di omologazione per le vetture stradali. Rispetto alla Aston Martin Valkyrie stradale la AMR Pro presenta delle modifiche sostanziali, anche al telaio. La vettura ha un passo più lungo di 380 mm è 96 mm più larga all'anteriore e 115 mm al posteriore. È inoltre dotata di uno specifico “pacchetto” aerodinamico, che aggiunge alla vettura 266 mm in lunghezza, fornendo il doppio della deportanza rispetto alla Valkyrie stradale. Queste modifiche, congiuntamente al nuovo fondo e alle gomme da pista slick, permettono alla Valkyrie AMR Pro di superare i 3 g di accelerazione laterale.

NIENTE IBRIDO - In questa versione estrema non c’è il sistema ibrido montato sull’Aston Martin Valkyrie di serie, quindi il motore è il V12 aspirato da 6,5 litri costruito dalla Cosworth in grado di sviluppare 1.000 CV e di raggiungere gli 11.000 giri. Il risparmo di peso, oltre che dall’eliminazione del sistema ibrido con relativa batteria, derivano dalla carrozzeria in fibra di carbonio, sospensioni a quadrilatero in carbonio e dal parabrezza e dai finestrini laterali in Perspex (polimero termoplastico). Secondo la casa tutte questo modifiche dovrebbero consentire alla Valkyrie AMR Pro di avere delle prestazioni in pista che si avvicinano a quelle di una monoposto di Formula 1. Le simulazioni danno un tempo su giro a Le Mans di 3 minuti e 20 secondi, in linea con i prototipi LMP1.

ESPERIENZA DA GARA - L'Aston Martin Valkyrie AMR Pro sarà prodotta in 40 esemplari tutti con la guida a sinistra, con le prime consegne previste entro la fine del 2021. Gli acquirenti potranno inoltre partecipare a un'esperienza in una selezione di circuiti internazionali della FIA, ospitati dall’Aston Martin. L'esperienza comprenderà l'accesso alla pista e ai box, il supporto del team di istruttori di Aston Martin, nonché uno specifico abbigliamento da gara.

Aston Martin Valkyrie
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
53
7
9
11
22
VOTO MEDIO
3,6
3.56863
102




Aggiungi un commento
Ritratto di Miti
29 giugno 2021 - 15:24
1
Escono più bolidi di 1000 CV che auto normali nei ultimi tempi. Che sa come mai.
Ritratto di Paolo Giulio
29 giugno 2021 - 16:06
Splendida! PUNTO. Ad aver avuto i 3 milioni per ordinarne una dei 150 esemplari, li avrei spesi ben volentieri. Ci sono video sul tubo di "girettini" di test su strada aperta in Spagna con il V12 che urla sui 10mila giri che farebbero "innamorare" chiunque abbia un minimo di passione per le auto.
Ritratto di Volpe bianca
29 giugno 2021 - 17:21
Visto il video, che concerto....pensa se l'avessero fatta elettrica
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
30 giugno 2021 - 18:56
Dati molto interessanti, unico neo la forma dei fari, ma 1.000 CV....
Ritratto di gt3mc12
1 luglio 2021 - 14:16
Ma non solo Aston, il regolamento è articolato, ma per le future competizioni di durata dovranno esserci a listino anche le Toyota, Peugeot, forse Ferrari coi 1000 cavalli. A meno che Ferrari non sia già a posto con l'ibrida
Ritratto di ottoprussia
3 luglio 2021 - 22:27
Superba.