NEWS

Auto a gas, una risorsa per il paese

16 dicembre 2014

Uno studio sul mercato delle vetture a gas (settore nel quale l'Italia è leader in Europa) evidenzia ulteriori prospettive di crescita e la possibilità di nuovi posti di lavoro.

Auto a gas, una risorsa per il paese
UN INVESTIMENTO CHE “PAGA” - Le agevolazioni concesse, dallo stato e dagli enti locali, per incentivare l'acquisto di auto a gas o trasformare quelle a benzina, negli anni hanno creato un mercato di vetture ecologiche che ha fatto raggiungere al nostro paese una posizione di leader: sulle strade italiane viaggia il 77% delle auto europee a metano e il 26% di quelle a Gpl. Non solo: la rete di distributori e di officine è la più capillare, e i produttori di impianti sono leader a livello mondiale. In prospettiva, un ulteriore contributo allo sviluppo di questo mercato e alla riduzione delle emissioni potrebbe arrivare all'incremento della produzione di biometano ottenuto dai rifiuti urbani, che in futuro potrebbe essere affiancato dal biopropano.
 
SEMPRE PIÙ PULITE - È quanto emerso da una ricerca realizzata dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile (istituita da un gruppo di imprese, associazioni ed esperti di mobilità). Lo stesso studio ha evidenziato anche che le auto a gas sono tuttora quelle con le emissioni più basse: rispetto ai corrispondenti modelli a benzina, emettono dal 10 al 20% in meno di CO2; mentre, al confronto con le diesel Euro 6, consentono un abbattimento dell'80% di NOx e del 40% di PM10. 
 
NUOVI POSTI DI LAVORO - Lo studio delinea anche lo scenario che potrebbe prospettarsi con una maggiore diffusione delle auto a gas, soprattutto se favorita da nuovi incentivi fiscali (quali, per esempio, l'esenzione dal pagamento del bollo prospettata da Daniele Capezzone, presidente della commissione finanze della Camera dei deputati, intervenuto nella conferenza stampa di presentazione lo studio): con qualche "aiuto", nel 2020 il mercato delle auto a gas potrebbe crescere di 5 miliardi di euro, creando oltre 27.000 posti di lavoro.


Aggiungi un commento
Ritratto di PongoII
16 dicembre 2014 - 19:33
7
Sinceramente non so quale previsione augurarmi che si avveri prima: più auto a gas in circolazione o 27mila nuovi posti di lavoro! Speriamo che almeno qualcosa di buono capiti...
Ritratto di WHITEFISH37
16 dicembre 2014 - 23:59
Un mio amico ha una peugeot 207 a gpl che, a suo dire, non arriva a percorrere neanche 10 km/litro. La mia fiesta 1.4 diesel fa dai 17 a 20 km/litro. Chi dice che il gasolio contamina deve anche considerare, però, che la sua produzione richiede un procedimento di raffinazione meno lungo di quello richiesto per ottenere la benzina. Quindi l'impatto negativo sull'ambiente dei due carburanti si può ritenere equivalente. Il gas sarà meno inquinante per l'ambiente ma per le tasche l'impatto mi sembra un bel po' pesante. Anche con il metano credo che il risparmio sia molto basso se si pensa al maggiore peso delle bombole che comporta maggior consumo in partenza, in frenata e delle gomme. O no?
Ritratto di tiz73
18 dicembre 2014 - 17:29
Tu per fare 17 20 km impieghi 1 lt GASOLIO a £ 1.390 circa ,il tuo amico pre quasi 20km 2 lt GPL a £ 0.588 per litro, la matematica mi dice che conviene girare a GPL. Per i costi di produzioneil gasolio viene prodotto a mezzo raffinazione , il GPL e' lo scarto della lavorazione di benzina e gasolio leggermente ripulito e miscelato ,poi rivenduto.
Ritratto di WHITEFISH37
18 dicembre 2014 - 21:11
D'accordo, ma il costo dell'impianto da ammortizzare non lo consideri?
Ritratto di Greycar
17 dicembre 2014 - 08:38
"Lo stesso studio ha evidenziato anche che le auto a gas sono tuttora quelle con le emissioni più basse: rispetto ai corrispondenti modelli a benzina, emettono dal 10 al 20% in meno di CO2; mentre, al confronto con le diesel Euro 6, consentono un abbattimento dell'80% di NOx e del 40% di PM10. - See more at: http://www.alvolante.it/news/auto-gas-una-risorsa-il-paese-338546#comment-form". Non è tanto una questione di risparmio effettivo, quanto di auto ecologiche, anche se fossimo a parità di oneri per il carburante. In ogni caso con la mia Giulietta bi-fuel, che va benissimo, con un pieno di circa 30 euro riesco a fare circa 400 km. Mi sembra di ricordordare bene che quando avevo l'auto diesel, per un pieno spendevo almeno tre volte tanto per percorrere circa 900 km...
Ritratto di clips12
17 dicembre 2014 - 10:37
Lunedi di questa settimana abbiamo firmato il contratto per una fiesta 1.4 a gpl, pensionando quindi la vecchia Twingo di mia moglie con 11 anni di vita, il gpl credo sia la strada più praticabile (a breve), per poi lasciare spazio mi auguro a tecnologie più evolute.
Ritratto di selvaggio
17 dicembre 2014 - 12:07
"Cicero pro domo sua", ovvero dietro ogni ricerca "scientifica" c'è sempre un interesse di parte. Comunque qualcosa di vero c'è in tutti gli studi.
Ritratto di mcavicchi
28 dicembre 2014 - 21:13
Una domanda per chi conosce il gpl. Io vorrei comprare un auto coreana a gpl. Mio padre dice che le auto non europee se utilizzano il nostro gpl si 'rompono' presto. Io non ci credo. Posso comprare una qualsiasi auto a gpl, anche non europee?