NEWS

BMW iX3: un'elettrica in famiglia

Pubblicato 14 luglio 2020

La BMW iX3 è la versione elettrica della gamma X3, con il motore da 286 CV e la trazione posteriore. Sul mercato entro fine 2020.

BMW iX3: un'elettrica in famiglia

INEDITO APPROCCIO - Nel concepire la nuova generazione di auto elettriche, la BMW ha scelto la strada di utilizzare un unico pianale, molto versatile da un punto di vista ingegneristico, per le versioni con motore termico e quelle a batteria. La prima auto sviluppata secondo questa filosofia progettuale è la BMW iX3, versione elettrica della X3, svelata oggi e attesa sul mercato entro la fine del 2020, quando darà filo da torcere alle rivali Jaguar I-Pace e Mercedes EQC. Il prezzo parte da 73.000 euro per l'allestimento Ispiring, che algono a 79.000 per l'Impressive.

CURA PER L’AERODINAMICA - La BMW iX3 ha la medesima carrozzeria della “sorella”, ma a differenziarla sono minime differenze stilistiche. La mascherina è più eretta e ha i due lobi (noti come doppio rene) uniti, nella parte bassa della carrozzeria ci sono fregi di colore blu e il fascione ha aperture ridotte per migliorare l’aerodinamica, il cui studio è essenziale per le auto elettriche: migliorando la resistenza all’avanzamento, si riduce il dispendio energetico e cresce l’autonomia. L’attenzione della casa tedesca su questo fronte ha portato all’utilizzo di specifiche ruote in lega di 19” o 20”, il cui design aerodinamico ha fatto sì che la resistenza all’avanzamento scendesse del 5% rispetto a cerchi non ottimizzati: la BMW ha calcolato un miglioramento dell’autonomia di circa 10 km.

BASE COMUNE - La BMW iX3 adotta una speciale versione della piattaforma CLAR della X3. Le modifiche sono funzionali all’alloggiamento delle batterie di 80 kWh (74 kWh utilizzabili), suddivise in 188 moduli a forma di prisma disposti sotto il pavimento, in posizione ideale per abbassare il baricentro dell’auto: questo infatti è inferiore di 7,5 cm rispetto alla X3, a vantaggio della guidabilità. Le batterie si rigenerano o attraverso un impianto elettrico in corrente alternata, con potenza di ricarica fino a 11 kW, o da una colonnina in corrente continua, fino a 150 kW: se collegate a impianti con 150 kW, è possibile portarle dallo 0% all’80% della carica in 34 minuti. L’autonomia dichiarata è di 459 km (secondo il ciclo di consumo Wltp). 

TUTTO IN UNO - La piattaforma costruttiva è stata adattata anche per ospitare il nuovo sistema elettrico BMW eDrive, sorretto da uno specifico telaietto. L’eDrive, giunto alla quinta generazione, contiene il motore da 286 CV e 400 Nm di coppia, la trasmissione e l'elettronica di controllo all'interno di un solo involucro, in modo da ridurre gli ingombri e aumentare la modularità: la BMW iX3 ha il motore e la trazione posteriore. Lo scatto da 0 a 100 km/h viene portato a termine in 6,8 secondi, mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 180 km/h. Le sospensioni adattative sono di serie.

DUE ALLESTIMENTI - La BMW iX3, che viene prodotta in Cina, sarà proposta in due allestimenti: l’Inspiring, con ruote di 19”, fari a led, tetto apribile, clima automatico a 3 zone e varia aiuti alla guida, fra cui il regolatore di velocità adattativo con funzione di arresto e ripartenza nel traffico e il sistema contro l’involontario cambio di corsia; e l’Impressive, con ruote di 20”, sedili sportivi in pelle, assistente al parcheggio e fari abbaglianti automatici. Entrambe hanno il sistema multimediale con navigatore satellitare intelligente, in grado di calcolare il percorso adatto in funzione delle stazioni per la ricarica delle batterie: consiglia di fermarsi dove ci sono quelle ad alta potenza, in modo da velocizzare le soste.

BMW X3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
73
44
35
32
54
VOTO MEDIO
3,2
3.210085
238




Aggiungi un commento
Ritratto di allatast
14 luglio 2020 - 10:46
una bella iniezione di fiducia dei tedeschi alla cina visto che ce la costruiranno solo li'
Ritratto di Cancello92
14 luglio 2020 - 16:55
Forse è perchè la Cina è ricchissima dei materiali necessarie a produrre le batterie e di aziende che le producono oltre che essere uno dei principali mercati di sbocco per questo tipo di auto
Ritratto di Francesco Pinzi
14 luglio 2020 - 10:54
1
Bella questa hotpoint, da quanti kg è?
Ritratto di gioy97
14 luglio 2020 - 13:26
8kg
Ritratto di desmo3
14 luglio 2020 - 12:07
73.000 euro per una cinese? qui ormai si danno i numeri...
Ritratto di deutsch
14 luglio 2020 - 23:44
4
Tanto lo dicono di tutte le macchine
Ritratto di Andre_a
15 luglio 2020 - 11:33
8
E se il mercato è in calo nonostante gli incentivi dei vari stati (anche in periodo pre-Covid) forse hanno ragione a dirlo.
Ritratto di deutsch
15 luglio 2020 - 12:20
4
gli incentivi partono dal 01/08 quindi non sono ancora operativi. poi mica tutte le auto sono incentivabili. chiaro che lo scopo è sostenere la domanda in tempi di crisi. in francia per esempio grazie agli incentivi a giugno 2020 hanno venduto più auto rispetto a giugno 2019. è molto più facile dire che sono care le macchine piuttosto che dire si vorrebbe qualcosa che non ci si può permettere e non si vuole quello che rientra nel budget
Ritratto di desmo3
15 luglio 2020 - 12:47
gli incentivi sono come le offerte al supermercato... non fai altro che invogliare/anticipare un acquisto già programmato (che quindi non verrà più fatto in seguito)... quindi in Francia le vendite avranno anche fatto il boom a giugno, ma vorrei vedere anche nei mesi successivi cosa succede prima di sparare giudizi
Ritratto di deutsch
15 luglio 2020 - 15:20
4
il commercio si basa sullo stimolo della domanda perchè una domanda che non cresce è un segnale pessimo in economia che si traduce in stagnate. se la gente non spende non ci sono entrate, e le attività chiudono. chiaro che dopo una crisi come quella odierna la prima preoccupazione è quella di far ripartire l'economia e notariamente i settori trainanti sono edilizia ed auto
Pagine