NEWS

BMW M2: tutta nuova, per restare sé stessa

Pubblicato 11 marzo 2020

La seconda generazione della BMW M2 arriverà nel 2022 e resterà un'auto per i puristi, con la trazione posteriore e il cambio manuale.

BMW M2: tutta nuova, per restare sé stessa

A OGNUNA IL SUO (PIANALE) - In vendita dal 2014, la Serie 2 Coupé si avvicina alla “pensione” e la BMW starebbe lavorando perciò alla sua erede, attesa il prossimo anno. Il nuovo modello, noto internamente come G42, non dovrebbe condividere il pianale con la Serie 1: secondo le indiscrezioni raccolte dal magazine Autocar, sarà basata sul pianale della Serie 3, quindi manterrà il motore disposto longitudinalmente e la trazione posteriore (la Serie 1 è passata alla trazione anteriore). Una buona notizia per gli appassionati, ai quali farà piacere sapere che dalla BMW Serie 2 Coupé deriverà la seconda generazione della M2, messa a punto dal reparto sportivo BMW M. 

IBRIDA? NON CÈ FRETTA- La BMW M2 Coupé dovrebbe esordire nel 2022 dotata del motore 6 cilindri biturbo 3.0 attualmente impiegato dalle BMW X3 M e X4 M, atteso anche per le future M3 e M4: secondo le indiscrezioni, la potenza sarà di circa 425 CV. La M2 continuerà ad offrire il cambio manuale a 6 rapporti, ma al posto del robotizzato doppia frizione a 7 marce dovrebbe esserci un automatico a 8, lo stesso disponibile per le X3 M e X4 M. Il pianale Clar consente l’adozione di un sistema ibrido leggero, utile per tagliare consumi ed emissioni, ma secondo le indiscrezioni la BMW M2 Coupé non dovrebbe esserne dotata; per lo meno inizialmente, anche se non è escluso che il sistema mild hybrid possa arrivare nel corso della “vita” dell’auto. 

ANCHE LA SERIE 1 SARÀ M - Insieme alla M2 Coupé, la divisione BMW M starebbe lavorando anche a versioni della Serie 1 e della Serie 2 Gran Coupé più estreme e veloci delle attuali M135i e M235i. A spingerle, secondo le indiscrezioni, dovrebbe essere una versione rivista del motore 4 cilindri turbo di 2.0 litri, in grado di avvicinare i 400 CV. La trazione sarà integrale a controllo elettronico in linea con le scelte tecniche delle rivali Mercedes-AMG A e CLA45 S, e Audi RS3.





Aggiungi un commento
Ritratto di remor
11 marzo 2020 - 18:49
Tutte buone notizie: trazione posteriore, motore 6 cilindri, finanche il cambio automatico portato a 8 marce. Per la line aspetterei la versione definitiva prima di esprimermi con un giudizio. Ad oggi il mio plauso a Bmw ed Alfa nel proporre ancora auto di un certo tipo e con certe prerogative (speriamo a breve anche in una M3/M4, un'auto che non può mancare nei listini)
Ritratto di Andrea Zorzan
11 marzo 2020 - 20:43
Allora non è una M2, ma una M3 dei poveri.
Ritratto di Gordo88
12 marzo 2020 - 03:07
L attuale m2 non è affatto una m4 dei poveri, informarsi prima di scrivere no eh
Ritratto di Road Runner Superbird
12 marzo 2020 - 12:45
Una M4 più compatta, forse più fedele alla prima M3 per dimensioni e stile.
Ritratto di Spock66
11 marzo 2020 - 21:00
Motore longitudinale, trazione posteriore, 425 CV e ..niente ibrido! La ADORO..grandissima BMW! Comincio a fare posto in garage...
Ritratto di Gordo88
12 marzo 2020 - 03:06
Meno male si sono accorti che la nuova serie 2 gran coupè é una caxxta e che il pubblico bmw richiede una vera piccola sportiva a traz posteriore...
Ritratto di Alfiere
12 marzo 2020 - 08:28
Ma ora che si capirà tra 2 gran coupe, 2 coupe e serie 1 (+ berlina)?
Ritratto di ELAN
12 marzo 2020 - 11:35
1
Ancora col cambio manuale, ma perchè? :- )
Ritratto di Marco_Tst-97
13 marzo 2020 - 12:53
Ci sono molti che lo preferiscono; io ad esempio lo preferisco, e non per una questione di velocità di cambiata ma perché mi piace manovrare la leva per cambiare marcia.
Ritratto di ELAN
13 marzo 2020 - 15:24
1
Pure io, infatti ero sarcastico.
Pagine