Due nuove suv dalla Borgward

4 marzo 2016

La casa tedesca Borgward ha presentato le BX5 e BX6 TS, suv di medie dimensioni dalla raffinata base ibrida.

Due nuove suv dalla Borgward
GAMMA IN CRESCITA - Da tempo è nota la predilezione degli automobilisti nei confronti delle suv. Il fenomeno è diventato stabile, come fotografano gli ultimi risultati di vendita: le suv ed i crossover, nel 2015, hanno soffiato il primato europeo alle utilitarie. L’ultima casa ad inserirsi nel filone è la tedesca Borgward, tornata dopo anni di oblio: fu in attività dal 1929 al 1960 e ora il pronipote del fondatore l'ha rifondata con capitali cinesi. Nel 2015 aveva esposto la sua prima vettura, la Borgward BX7, una suv lunga 470 cm. La BX7 dovrebbe essere in vendita in Cina, dove viene prodotta, entro la primavera del 2016. La casa tedesca sta cercando un secondo sito produttivo in Germania e dovrebbe decidere in merito entro l'anno. Le due concept esposte al Salone di Ginevra si chiamano, invece, BX5 e BX6 TS e prefigurano i modelli definitivi, che andranno a sfidare vetture di lunghezza vicina a 450 cm: fra queste ci sono ad esempio Volkswagen Tiguan, Mazda CX-5 e Hyundai Tucson. Per il momento l’azienda non ha rivelato quando verranno lanciati i modelli definitivi, ma si ipotizza il 2017.
 
IBRIDA RICARICABILE - Il modello più tradizionale si chiama Borgward BX5 (nella foto in alto). È lungo 448 cm, ha una mascherina di aspetto molto vistoso e riprende lo stile della BX7, assumendo pertanto un’impostazione da vettura elegante e di classe. Le linee sono state tracciate in Germania, a Renningen, dove ha sede il centro stile dell’azienda. Qui è stato messo a punto l’alettone posteriore di tipo attivo, che si allunga in relazione alla velocità percorsa e migliora il comportamento su strada alle velocità più elevate. L’abitacolo ospita 5 passeggeri, il vano bagagli ha una buona capacità (da 500 a 1.200 litri) e nell’abitacolo si trova un grosso tetto in cristallo, utile per aumentare la sensazione di luminosità interna. La BX5 offre poi un sistema multimediale di buona qualità ed un sistema ibrido ricaricabile, lo stesso già visto sulla BX7: è composto da un 1.4 benzina (143 CV) e da un motore elettrico (115 CV), che muove l’asse posteriore e dà origine così alla trazione integrale. L’autonomia in modalità elettrica si attesta a 55 chilometri.
 
 
RICORDA UNA COUPÈ - La Borgward BX6 TS (nella foto qui sopra) è una vettura di aspetto diverso, più sportiveggiante, che ricalca le forme della BMW X4: al posteriore è ricavato un accenno di coda, accorgimento scelto per regalarle una personalità diversa rispetto alla BX5. Il corpo vettura misura 451 cm e trae beneficio dai grossi cerchi in lega, ampi 20 pollici (da 19 sulla BX5), che regalano più smalto ala vista laterale. Rimane la calandra ottagonale, così come l’andamento della vetratura laterale non subisce modifiche. La principale novità si registra a livello meccanico: il sistema ibrido della BX5 lascia posto ad un gruppo di livello superiore, che integra un benzina 2.0 (240 CV) ad un motore elettrico da 150 CV. Le specifiche rimangono ignote, ma la Borgward cita al momento le otto modalità di guida, prestazioni da sportiva vera ed un’economia d’utilizzo non comune. Il sistema ibrido lavora con il supporto del navigatore satellitare, in maniera da scegliere la modalità adatta alle caratteristiche del percorso. Le Bogward BX5 e BX6 TS impiegano un raffinato sistema di sicurezza, denominato Protect, che include il radar anti-collisione: frena in maniera autonoma fino a 70 km/h e mantiene la distanza di sicurezza fino a 200 km/h.
Aggiungi un commento
Ritratto di SINISTRO
4 marzo 2016 - 13:45
3
sì, certo.... E comunque metti una z in meno, bontempone! :-DDDD
Ritratto di SINISTRO
4 marzo 2016 - 13:45
3
ah, già, dimenticavo: appeal...
Ritratto di DamуAno
4 marzo 2016 - 20:38
Ma non te ne accorgi che sto scherzaao, mi pare ovvio. Questo schifo tedesco fa vomitare, se vogliono fare un macchina seria devono ispirarsi al Freemont cosi forse avranno un auto decente in produzione, non questo schifo, capito?
Ritratto di Alfa_Romeo
4 marzo 2016 - 15:32
Giusto sembrano audi davanti
Ritratto di Davide-S
6 marzo 2016 - 20:32
1
Entrembe le auto sembrano delle Audi... e poi dicono che sono i cinesi quelli che scopiazzano...
Ritratto di AMG
4 marzo 2016 - 13:39
Non hanno carattere, non se ne sente l'esigenza né la necessità dopo averle viste. Io avevo visto quella presentata a Francoforte.. Anonima come poche. Inoltre si è stanchi di marchi che si vogliono spacciare per tedesche quando sono nientemeno che cinesi
Ritratto di SINISTRO
4 marzo 2016 - 13:46
3
Ti stra-quoto.
Ritratto di FANTAMAN
4 marzo 2016 - 16:36
Una DR tettesca ?! :)
Ritratto di lucassano
4 marzo 2016 - 13:46
Tutto qui? A me sembra che si siano ispirati alla nuova serie CX-3/CX-5 della MAZDA.
Ritratto di Fr4ncesco
4 marzo 2016 - 13:51
Cioè, a parte i frontali (vagamente Maserati, i disegni ufficiali del Levante sono già in rete da mesi) il BX5 e il BX6 sono rispettivamente le copie della Macan e della X4, soprattutto al posteriore, scritta e nome dei modelli inclusi. Che le linee siano state tracciate in Germania significa nei centri stile Porsche e BMW? Dovrebbero proporle a prezzi low cost visto che sono cinesi.
Pagine