Borgward: in Germania, per la Cina

17 settembre 2015

La suv BX7 è la prima vettura della rinata Borgward e sarà in vendita a metà del 2016 in Cina, per arrivare in Europa l'anno dopo.

Borgward: in Germania, per la Cina
TEDESCA DI CINA - Il marchio Borgward, nato nel 1929, è rinato: al Salone di Francoforte è stata presentata la prima vettura del nuovo corso. Come da tradizione per la casa tedesca, si tratta di una vettura di lusso ma la carrozzeria è quella che va per la maggiore nel XXI secolo: da suv. Lunga 470 cm, la BX7 (nelle foto) ha forme “importanti”, anche se le linee non sono delle più originali. Le cromature abbondano, così come i materiali pregiati quali la pelle e il vero metallo. Quelle esposte, però, sono ancora esemplari di preserie e le “sviste” di montaggio non mancano. Sotto il cofano si trova un quattro cilindri 2.0 turbo a benzina da 224 cavalli; esposta anche la meccanica di una prossima versione ibrida ricaricabile. 
 
Sullo stand, ci siamo fatti spiegare la BX7 dal vice presidente del Consiglio di sorveglianza della Borgward, Karlheinz L. Knoess. 
 
Lanciare un nuovo marchio, benché con un passato “importante”, è un'operazione rischiosa…
È vero, ma abbiamo fatto estese ricerche: Borgward non è un marchio “dimenticato” e, anzi, fra gli appassionati è ben conosciuto. E non solo fra quelli più avanti con l'età: in Australia, ad esempio, c'è un Club dedicato il cui presidente ha solo 25 anni. Questo è importante per noi: puntiamo proprio alla giovane clientela benestante.
 
Di chi è la proprietà della Borgward?
La maggioranza delle azioni è del costruttore cinese Beiqi Foton Motor, ma stiamo cercando nuovi azionisti. Siamo comunque un marchio tedesco: abbiamo in Germania la sede, il centro di progettazione e anche gran parte della dirigenza. Lo stesso presidente è discendente della famiglia Borgward e porta questo nome.
 
La BX7 è una vettura completamente nuova?
Esatto: abbiamo fatto tutto in casa. In Cina abbiamo già pronte una fabbrica per le vetture e un'altra per i motori. Anche la versione ibrida, che debutterà in un secondo momento, è fatta interamente da noi.
 
Quale sarà il primo mercato sul quale arriverà la BX7?
L'auto arriverà sul mercato cinese verso la metà del 2016: è un mercato aperto ai nuovi marchi e anche qua il nome Borgward non è sconosciuto fra gli appassionati. Ne seguiranno altri con queste caratteristiche, come gli Usa e il Brasile.
 
Se Borgward è un marchio tedesco, dovrà però anche arrivare in Europa...
Esatto: speriamo di arrivare nel vecchio continente fra due anni. Se tutto procederà secondo i piani, dovremmo poi aprire una fabbrica proprio in Germania.


Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
17 settembre 2015 - 10:46
Vogliono far passare una vettura cinese anche se di segmento di lusso per qualcosa di affidabile e buono, per me non è cosi, è roba cinese,
Ritratto di Fr4ncesco
17 settembre 2015 - 13:00
Dipende. Se vengono sviluppate e in futuro costruite in Europa, con standard europei, di cinese c'è solo il capitale, vedi Volvo o Jaguar-Land Rover (in quest'ultimo caso indiano), anche se queste avevano un know how già ampiamente affermato (anche se comunque di derivazione Ford). Un'operazione analoga potrebbe riportare in produzione marchi storici soppressi o falliti, come Saab, Pontiac e in futuro anche Lancia, se FCA non ne ha più aspettative.
Ritratto di narvallinos
17 settembre 2015 - 18:03
1
Fr4ncesco ma non dimenticare l'Isotta Fraschini che era alla pari con la Rolls-Royce.Sono d'accordo con te per rilanciare specialmente la Lancia,che ha inventato la struttura portante,chiamalo poco,ed ha vinto 6 mondiale Rally di seguito,e la vogliono mandare alla malora,ma sono proprio è là parola giusta dei deficenti!
Ritratto di Aristide33
17 settembre 2015 - 12:57
Come la DR. E' esattamente la stessa operazione della DR di qualche anno fa. Qui ci troviamo di fronte ad una vettura cinese della SAIC cui hanno cambiato la mascherina anteriore. Ah, dimenticavo, è stata inserita anche l' "alta tecnologia tedesca ", come sulla Opel Mokka made in Korea...
Ritratto di Moreno1999
17 settembre 2015 - 14:42
4
Qualità 德國 per questa Borgward
Ritratto di SINISTRO
17 settembre 2015 - 15:46
3
Devono stare attenti, perchè questa volta non è finita come VW-VAG/Suzuki... Anzi, c'è il rischio che in futuro gli episodi possano ripetersi!
Ritratto di M93
17 settembre 2015 - 15:11
Borgward BX7 - Fatto salvo tutto ciò che comporta il rilancio di un marchio (in termini economici, industriali, di immagine etc), trovo la vettura presentata, riuscita: pur non facendo gridare al miracolo in quanto a stile e originalità, la reputo comunque gradevole ed equilibrata. Come ha detto bene Francesco, se i futuri prodotti della casa saranno sviluppati in Europa (e questo vuol dire molto) con capitale cinese, come avviene per Volvo, la strategia commerciale potrebbe rivelarsi valida. Vedremo.
Ritratto di TheStig_97
17 settembre 2015 - 15:32
Vedo delle differenze estetiche nel frontale rispetto alle foto mostrate qualche giorno fa, ad esempio la calandra non somiglia a quella delle Buick, ed è più originale. Comunque è mirata principalmente al mercato cinese (visto che probabilmente sarà prodotta lì), avrei preferito un operazione più simile a Volvo o Jaguar-Land Rover, dove gli orientali mettono a disposizione solo i capitali e gli europei pensano alla progettazione e alla produzione.
Ritratto di narvallinos
17 settembre 2015 - 17:52
1
Per mè e una rinascita la Borgward cone se fosse la mia,enigma,ma e così non riesco ha capire bene logicamente,è una cosa che sento nel mio intimo.
Ritratto di giovi11
17 settembre 2015 - 19:47
3
Mi piace secondo sarà la stessa cosa di Jaguar-Land Rover e Volvo
Pagine