NEWS

Bugatti Chiron: debutto a Ginevra

1 dicembre 2015

La Bugatti Chiron arriverà nel 2016 e sarà ancora più esagerata della Veyron, con una potenza complessiva di 1.500 CV.

Bugatti Chiron: debutto a Ginevra
SU STRADA - In molti hanno pensato che fosse il modello più facilmente sacrificabile fra quelli a cui il gruppo Volkswagen avrebbe potuto rinunciare. I motivi, del resto, sono evidenti: la Veyron si è rivelata un bagno di sangue a livello economico (l’istituto di ricerca Bernstein parlò di perdite di 5 milioni ad esemplare) e la Volkswagen deve ora rinunciare agli investimenti ritenuti non più vitali, conseguenza dello scandalo legato alle emissioni dei motori. A quanto pare non sarà così: la casa francese non rinuncia allo sviluppo della Bugatti Chiron, erede della Veyron, e ne intensifica i collaudi su strada, preparandosi così al lancio ufficiale.
 
DESIGN "EVOLUTIVO" - Confermato ufficialmente il nome Bugatti Chiron e il debutto previsto per marzo 2016 al Salone di Ginevra, ora è la foto spia di LamborghiniKS a dare una prima indicazione di come sarà questa “hyper car”, ispirata al prototipo Vision Gran Turismo. Osservando l’immagine si nota ad esempio come il muletto riprenda la soluzione stilistica della linea di fiancata ad effetto ovoidale. I fanali posteriori saranno quasi certamente uniti da un motivo trasversale, elemento ripreso anche in questo caso dalla Vision Gran Turismo. Anche il frontale è simile a quello della Veyron, ma è più “affilato” e grintoso.
 
IBRIDO E 1.500 CV - La curiosità di tutti gli appassionati è rivolta però alla componente meccanica della Bugatti Chiron. Sappiamo già dallo scorso anno che la sportiva francese monterà un sistema di propulsione ibrida, confermato direttamente da Martin Winterkorn, allora ceo del gruppo Volkswagen, destinato ad affiancare il muscolosissimo motore quadri turbo a 16 cilindri. La potenza complessiva dovrebbe avvicinarsi a quota 1.500 CV. La trazione sarà integrale ed il cambio resterà un automatico a 7 rapporti, a doppia frizione, la cui sopravvivenza obbligherà i tecnici a limitare la coppia motrice: indiscrezioni parlano di un limite fissato a 1.490 Nm. La Bugatti intende contenere il peso della Chiron entro i 1.840 chili della più sportiva fra le Veyron, e per farlo utilizzerà materiali compositi e fibra di carbonio.
 
LE PRESTAZIONI - La Bugatti Chiron dovrebbe poi montare un sistema di alettoni mobili, grazie ai quali sarà possibile variare il carico a terra in funzione del percorso che si affronta. Sempre secondo indiscrezioni l’accelerazione 0-100 km/h sarà di 2,3 secondi, mentre la velocità massima dovrebbe attestarsi a circa 455 km/h. La produzione sarà limitata ancora una volta a 450 esemplari.
Aggiungi un commento
Ritratto di Porsche
1 dicembre 2015 - 19:36
Capisco che una volta in fase di collaudo avanzato non è tanto logico tagliare, ma penso proprio che sia l'ultimo modello. Le forza vanno concentrate sull'essenziale. Spero che Vw lo capisca almeno dopo lo scandalo, altrimenti non è servito a nulla.
Ritratto di vecchio osservatore
1 dicembre 2015 - 19:58
Sei il nuovo Direttore marketing? Parli di logica e di speranze quando commenti su un sito, bah.
Ritratto di AlphAtomix
2 dicembre 2015 - 09:53
sai vero che su auto del genere i ricavi sono enormemente più alti che vendere una polo o una golf? E sai che di queste auto ne vengono vendute tutti gli esemplari solo con i preorder?
Ritratto di Flavio Pancione
2 dicembre 2015 - 10:17
7
Con la veyron erano sotto
Ritratto di iomemarco
2 dicembre 2015 - 10:43
a dirla tutta vw perde circa 5milioni di euro per ogni bugatti prodotta
Ritratto di AlphAtomix
2 dicembre 2015 - 11:33
Ci sono cose chiamate immagine, prestigio e valore azionario. E c'è una manovra commerciale chiamata vendere in perdita. E non é cosi strana come cosa. Molti oggetti comuni vengono venduti in perdita.
Ritratto di phoenix
2 dicembre 2015 - 12:06
No. Semplicemente la fase di ricerca è sviluppo è durata uno sproposito quasi 10 anni per l'esattezza, quindi anche se la vendevano ad un prezzo elevato è difficile spalmare 10 anni di R&D a meno che non la vendevo quadruplo del prezzo al quale era venduta. Stesso discorso per esempio si può fare per la Lexus LFA.
Ritratto di AlphAtomix
2 dicembre 2015 - 12:26
Il tuo No. iniziale dice tutto. Cya PS il know how fatto da lexus con la LFA (mia auto preferita) è incalcolabile.
Ritratto di phoenix
2 dicembre 2015 - 14:02
Come il tuo divagare. Ps non si sta parlando di Know-How.
Ritratto di Fausto Carello
2 dicembre 2015 - 13:35
Condivido il pensiero di AlphAtomix, d'altra parte, sempre rimanendo nel gruppo, anni fa si diceva che le prime Audi A4 RS fossero vendute in perdita, ma servivano a incrementare le vendite delle A4 "popolari". La vettura potra` anche non piacere, e` sempre questioni di gusti, ma personalmente penso sia un buon concentrato di tecnologia, come lo sono LaFerrari,l'Aventador ecc.
Pagine