NEWS

Bugatti Chiron: pronte le prime 12

7 febbraio 2017

Un tour virtuale a Molsheim per scoprire qualche dettaglio della supercar da 1.500 cavalli

Bugatti Chiron: pronte le prime 12

ESCE DALLA FABBRICA - È attesa a giorni la consegna delle prime 12 Bugatti Chiron ad altrettanti, fortunati proprietari. Per l’occasione, la casa dove nascono queste supercar da 1.500 cavalli e quasi 2 milioni e mezzo di euro, a Molsheim, ha “aperto” le porte per farsi conoscere più da vicino, diffondendo dati e numeri significativi.

NEL 2017 SARANNO 70 - Si comincia dalla produzione attesa: si parla di 70 Chiron che usciranno dall’Atelier Bugatti nel 2017. In media, ci vogliono sei mesi di lavoro per passare dall’inizio della produzione fino alla consegna di una Chiron. I 20 operai specializzati che lavorano sul nuovo modello della Bugatti assemblano a mano circa 1.800 pezzi. Numero che può anche salire considerando le molteplici possibilità di personalizzazione dei materiali e degli accessori che i clienti possono scegliere. Al termine dell’assemblaggio, ogni Chiron viene giustamente sottoposta a rigorosi controlli di qualità che vagliano a fondo le vetture. La produzione della nuova creatura della casa, nata nel 1909, è stata resa possibile anche grazie all’ammodernamento dello stabilimento di Molsheim, in Alsazia (Francia).

HAUTE COUTURE - La Bugatti si definisce un brand di “Haute Couture de l’Automobile”, prendendo così in prestito il termine che delinea l’alta moda sartoriale. Una definizione che nasce dai tanti tagli disponibili sulla Bugatti Chiron. Ai 23 colori per la carrozzeria, si affiancano 8 tipi differenti di finiture in carbonio. Pelli e alcantara a volontà grazie alle 31 diverse opzioni disponibili con una trentina di cuciture a contrasto. I 18 tipi diversi di moquette abbracciano le 11 tonalità disponibili per le cinture di sicurezza. E tutti questi numeri non sono che la punta dell’iceberg: volendo, infatti, ogni cosa della Chiron è ulteriormente personalizzabile con sovraccarichi altissimi rispetto al già vertiginoso prezzo di partenza. Per dare un’idea, basta considerare la vernice bicolore della carrozzeria, un optional da 180.000 euro.

NUMERI DA RECORD - La Bugatti Chiron è l'erede della Veyron, che nel 2005 stupì il mondo con le sue caratteristiche tecniche da primato. Per la nuova arrivata la Bugatti ha migliorato una ricetta vincente. Il motore è sempre un 16 cilindri a W 8000 di cilindrata con quattro turbo capace di 1500 CV con una coppia di 1.600 Nm, disponibile fra 2.000 e 6.000 giri. La Bugatti Chiron ha un telaio monoscocca in fibra di carbonio, la trazione integrale e monta un cambio doppia frizione a sette marce, specifico per questo modello. Anche la carrozzeria è in fibra di carbonio. La velocità massima dovrebbe essere di circa 450 km/h. Nel video qui sotto gli ultimi test di sviluppo dell'estate 2016 prima dell'avvio della produzione.

Bugatti Chiron
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
41
9
3
3
9
VOTO MEDIO
4,1
4.076925
65


Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
7 febbraio 2017 - 18:48
Troppo pesante e pacchiana, meglio la EB110, quella sì che era qualcosa di mistico. Curioso comunque che per lo sviluppo si siano rivolti alla Dallara e ai collaudatori italiani. Non potevano farla direttamente in Italia dico io? Per carità, linea particolare e meccanicamente affascinante ma l'italiana EB110 era tutt'altra cosa.
Ritratto di marian123
7 febbraio 2017 - 20:38
Immagino che la passat monta i pistoni in titanio..
Ritratto di Highway_or_bust
7 febbraio 2017 - 21:49
Appunto, spiegalo a quel vaggaro che il mega flop Chiron non è altro che l'unione di due Passat da 750 cv, FCA per tiràre fuori la misera potenza di 1500 cv avrebbe potuto usare anche il 1.4 t-jet della 500 Abarth facendole solo una rimappatura della centralina
Ritratto di marian123
7 febbraio 2017 - 23:24
Si parla del basamento derivato dal w8 della passat il quale a sua volta deriva dal w12 della vw nardo. Però prima guardati il bel documentario da 50 minuti per vedere i materiali impiegati poi quei articoli basilari da 2 soldi puoi anche cestinarli..
Ritratto di marian123
8 febbraio 2017 - 07:52
La dimostrazione che letta la prima frase, non sai nient'altro. Bravo, continua a leggere topolino
Ritratto di marian123
8 febbraio 2017 - 20:05
Ma ribattere cosa a uno si ferma alla prima frase di un'articolo barzelletta? Lo sai che solo un prigioniero in titanio costa più di 100 euro? Va a trovare quei pezzi su una passat w8..
Ritratto di marian123
8 febbraio 2017 - 22:45
Vite prigioniera detta anche semplicemente prigioniero. Ma poi scusa ti ho già detto, guardati il documentario se vuoi vedere come viene costruito il motore ed il telaio.
Ritratto di marian123
9 febbraio 2017 - 19:20
Perché dovrebbe farmi piacere? Mica devo comprarmi sto carro armato (magari avessi quei soldi) però ciò che va detto va detto. Anzi secondo me la cosa affascinante di questa macchina è proprio il motore perché è stato il primo di serie a superare la soglia dei 1000cv, nonché un 16 cilindri è più unico che raro.
Ritratto di Highway_or_bust
8 febbraio 2017 - 10:04
Marian ciaparat vaggaro che non sei altro, guarda che sportscarss.weebly.com e come una bibbia per l'automobilismo, prima di criticare questi affidabilissimi link dovresti farti un po' di cultura. La Chiron non è altro che una Passat al quadrato con la centralina rimappata, e la Huracan come ha ben detto Fabry non è neanche una Lamborghini, ma soltanto l'unione di 3 motori della Polo GTI con modifica di cilindrata e rimozione turbo (altrimenti si rompeva), ma anche così tutti i proprietari della Huracan rimangono a piedi, causa ERG, l'altro giorno ho visto una Bravo 1.6 multijet da 120 cv darle alla Huracan al semaforo perchè la finta Lambo come ha aperto il gas gli si sono rotti i pistoni...
Ritratto di tody
8 febbraio 2017 - 10:20
2
Fabry sulla Chiron non entro nel merito ma affermare "la huracan non la conto proprio" significa avere contemporaneamente i paraocchi e le fette di prosciutto sugl'occhi o in alternativa non capire nulla di auto. La Huracan nella prova di una rivista concorrente ha coperto lo 0-100 in un incredibile 2"79 e segnato il giro in pista più VELOCE DI SEMPRE. Questo sito tra troll, caricature di troll, fanboy pseudo-troll, caricature di fanboy pseudo-troll sta diventando insopportabile.
Pagine