NEWS

Carburanti, mai così a buon mercato

25 novembre 2015

Nei primi dieci mesi dell’anno i consumi aumentano dello 0,8%, a fronte di una spesa diminuita dell’11,3%. Fare benzina (o gasolio) costa meno.

Carburanti, mai così a buon mercato
DIESEL A -15% - I dati diffusi dal Ministero dello Sviluppo Economico per il prezzo medio ponderato del carburante alla pompa non fanno altro che confermare quanto ogni automobilista ha già sperimentato (per una volta in positivo): i prezzi dei carburanti sono calati rispetto a un anno fa. Del 13,6%, esattamente, per quanto riguarda la benzina; del 15,2% per quanto concerne il gasolio da autotrazione. 
 
SI SPENDE MENO MA SI CONSUMA DI PIÙ - Grazie a queste consistenti diminuzioni (ma anche per un calo dei consumi del 3,1%, il che non è una bella notizia in ottica PIL), gli italiani nell'ottobre scorso hanno speso 965 milioni di euro in meno, con una riduzione della spesa complessiva dai 5.546 milioni dell'ottobre 2014 ai 4.581 milioni dell’ottobre 2015. Per quanto riguarda ottobre, la riduzione della spesa è stata notevole; la riduzione del prezzo del carburante ha però inciso in modo significativo anche sulla spesa: dai 52.817 miliardi di gennaio-ottobre 2014 ai 46.861 milioni dell’analogo periodo del 2015 con un risparmio di 5.956 milioni (pur a fronte di un aumento dei consumi pari allo 0,8% in termini di litri di carburante erogati).
 
62,5% DI TASSE - I motivi del calo vanno ricercati alla quotazione bassa del prezzo del greggio, che ha ridotto la componente industriale del 22% (vale a dire la parte dei prezzi alla pompa che va all’industria petrolifera e alla rete di distribuzione); rovescio della medaglia è la diminuzione del gettito per l’Erario di 993 milioni (-3,3% da gennaio a ottobre del 2015 rispetto all’anno scorso). Va tuttavia sottolineato come, sui 46.861 milioni spesi in carburanti, ben 29.278 siano andati nelle casse dello Stato: in pratica, qualcosa come il 62,5% di quanto speso al distributore è costituito da imposte.
Aggiungi un commento
Ritratto di Pelide
25 novembre 2015 - 20:41
Bene i prezzi sono scesi...soprattutto per i diesel..per fortuna si sono inventati l'adblue e l'erario non rischia di soffrire troppo...
Ritratto di MAXTONE
25 novembre 2015 - 21:25
Non capisco perché abbassare maggiormente il prezzo del gasolio quando già costava meno della benzina. Hai voglia a disincentivare l'acquisto di auto a gasolio in Italia. A chiacchiere.
Ritratto di Rox19
26 novembre 2015 - 01:22
1
Nel 2008 facevo gasolio a 0,98 € adesso a 1.27.....e le quotazioni del petrolio erano simili. ........mmmha!?!?!
Ritratto di Porsche
26 novembre 2015 - 09:58
di contro hai però un euro molto debole, all'epoca era assai più forte. E siccome il petrolio è pagato in dollari....
Ritratto di NURS
26 novembre 2015 - 13:54
Considera che sul gasolio grava (tra le altre) una pesante accisa di 0,117 € amorevolmente creata nel 2011 dall'egregio Monti. Senza contare quelle scadute il 31 dicembre 2011 che, casualmente, sono state dimenticate lì sempre dall'esimio Monti.
Ritratto di SZAGAMI
26 novembre 2015 - 11:30
Il 62,5% è costituito da imposte! Ma come si può andare fieri di un siffatto Paese? Tasse, tasse e sempre tasse per impinguare le casse di uno Stato non in grado di debellare gli sprechi della P.A. e/o di perseguire con pene esemplari chi ruba facendosi rimborsare a carico dei cittadini le spese per pranzi con la famiglia o persino gli scontrini fiscali per l'acquisto di (p.e.) un phon che è palesemte un reato senza se e senza ma. Ma alla fine si fa sempre e solo retorica fine a se stessa. Ma quel che è peggio è che Bossi puntava il dito contro i ladroni di Roma e del Meridone in generale, salvo scoprire che in Italia si ruba dalle Valle D'Aosta a Capo passero nell'estremo lembo della Sicilia. Paese da rifondare dalle fondamenta. Santino da ME
Ritratto di Porsche
26 novembre 2015 - 11:36
la lega predica bene e razzola male.... hanno frodato allo stato una valanga di milioni di euro ma non li vogliono restituire.....
Ritratto di MASSIMO69
26 novembre 2015 - 12:02
Destra o sinistra nulla cambia, quando arrivano al governo e un magna Magna totale. È la kega non è da meno.
Ritratto di Porsche
26 novembre 2015 - 13:41
la cosa urticante è l'ipocrisia che li contraddistingue. Hanno sempre il ditino alzato e se la prendono con tutti (tutto il mondo proprio) quando il cancro del paese sono loro. Fanno veramente pena e miserecordia. (per essere buoni)
Ritratto di MASSIMO69
26 novembre 2015 - 13:48
Per essere buoni!
Pagine