NEWS

Edonis, la supercar che viene dal passato

26 gennaio 2018

Prodotta in piccola serie negli Anni 2000, dovrebbe tornare grazie alla Casil Motors, che prevede di realizzarne 15.

Edonis, la supercar che viene dal passato

UN RITORNO DAL PASSATO - La storia recente della Bugatti è nota ai più, complice il grande eco ottenuto delle automobili messe a punto sotto la gestione del gruppo Volkswagen (Veyron e Chiron), che ha rilevato il marchio nel 1998 dopo la bancarotta dichiarata 3 anni prima. Infatti, nel 1995, la Bugatti presieduta da Romano Artioli non riuscì far fronte alle difficoltà economiche e fu costretta a dichiarare fallimento. A metà degli Anni 90 nella fabbrica di Campo Galliano restavano, però, alcuni telai della sportivissima Bugatti EB110. Alcuni li acquistò poco tempo dopo la B.Engineering, azienda italiana che, sotto la guida dell'ingegner Nicola Materazzi, realizzò la Edonis una supercar con motore V12 turbo e trazione posteriore, costruita proprio intorno al telaio carbonio della EB110. La Edonis fu presentata all’inizio del 2001 (qui sopra un'immagine relativa a quell’evento) e ne furono realizzati pochissimi esemplari. Oggi c’è chi dichiara l’intenzione di riportarla in vita. Si stratta della Casil Motors, una società americana di Las Vegas che ha annunciato di voler costruire 15 esemplari di una supercar che si chiamerà SP-110 Edonis Fenice.

Qui sopra la nuova SP-110 Edonis Fenice, che differisce dall'originale per alcuni dettagli.

STESSO TELAIO IN CARBONIO - L’obiettivo della Casil Motors è senz’altro ambizioso, perché intende riprendere da dove la B.Engineering aveva interrotto. L’azienda americana dichiara che sono rimasti 15 telai originali mai stati utilizzati, che hanno già ricevuto l’omologazione. La carrozzeria della SP-110 Edonis Fenice sarà invece in alluminio. Il motore invece sarà profondamente rivisto rispetto a quello della Edonis: non a 12 cilindri a V di 3.5 litri con quattro turbo, ma a 12 cilindri a V di 3.8 litri con “soli” due turbo. I suoi componenti interni però verranno costruiti dagli stampi originali. I tecnici della Casil Motors hanno aumentato la cilindrata ed eliminato le quattro piccole turbine, sostituendole con due più grosse. La potenza raggiungerà i 720 CV e il comportamento su strada metterà a dura prova anche i guidatori più esperti, stando alla Casil Motors, che parla di un’erogazione brutale in linea con le supersportive degli Anni 90. Non a caso la trazione sarà posteriore e il cambio manuale a 6 rapporti. La SP-110 Edonis Fenice dovrebbe accelerare da 0 a 96 km/h in 3,4 secondi, raggiungerà i 160 km/h con partenza da fermo in 8,2 secondi e toccherà la velocità massima di 350 km/h. Il prezzo stimato è di 690.000 euro, ma non è stata ancora annunciata la data di inizio delle consegne.



Aggiungi un commento
Ritratto di LOL25
26 gennaio 2018 - 20:08
La Multipla e la Pontiac Aztek in confronto sembrano sculture di Michelangelo
Ritratto di AMG
26 gennaio 2018 - 23:44
Ahahahahahahahahah! (sono d'accordissimo)
Ritratto di federix-5
29 gennaio 2018 - 08:31
hahaha, d'accordissimo! si fa più bella figura ad andare in giro in panda!
Ritratto di Fr4ncesco
27 gennaio 2018 - 00:17
E' suggestivo fare delle nuove supercar da ciò che era avanzato delle EB110 di oltre vent'anni fa, a dimostrazione di quanto quel modello fosse avanti, con il telaio di carbonio, i 4 turbo e la trazione integrale. Tutte caratteristiche delle supercar odierne. Riguardo la linea arriva direttamente dagli anni '90 e se non piace non è che la EB110 avesse propriamente un bel design, anzi è famosa per essere stata pasticciata all'ultimo per motivi di copyright e ciò non ha fatto che renderla ancora più caratteristica e affascinante.
Ritratto di lucios
28 gennaio 2018 - 10:12
4
Beh, è pur sempre un'auto di quasi 20 anni fa. Tecnicamente all'avanguardia, ci aveva pur sempre messo le mani sopra il mitico ing. Materazzi (padre della Stratos e della F40).
Ritratto di Agl75
28 gennaio 2018 - 21:00
No invece. Qual è il “di più” di questa ennesima riesumazione? Altre alte prestazioni con il benzinaio che ti corre dietro col camion? All’epoca il telaio era così avanti che è “buono” anche oggi ma questo modello non porta nulla di nuovo. Basta con queste trovate (anche se obiettivamente è uno spettacolo) di riciclo!
Ritratto di lorecare
29 gennaio 2018 - 12:54
Ho letto che è brutta, che consuma tanto ( benzinaio con camion eccc ecccc), che è meglio un panda.... mah io sapevo di una storia di volpe e di uva....
Ritratto di J-B
29 gennaio 2018 - 14:53
1
:-() Hai Ragione!!!
Ritratto di Pellich
29 gennaio 2018 - 15:11
Scusate, ma che interni ha? Come si fa a pensare di pretendere 690k€ .. oggi.