NEWS

Cattive abitudini alla guida: italiani ancora indisciplinati

Pubblicato 22 novembre 2021

Da una ricerca dell'Anas emerge che uno su tre non allaccia la cintura, mentre il 50% dei guidatori non usa i dispositivi di sicurezza per bambini. Quasi 2 giovani su 10 utilizzano il cellulare impropriamente alla guida.

Cattive abitudini alla guida: italiani ancora indisciplinati

OBIETTIVO ZERO VITTIME - In occasione della giornata mondiale delle vittime della strada e nell’ambito del convegno “Sicurezza stradale: obiettivo zero vittime”, emergono alcuni dati preoccupanti relativi alla sicurezza e ai comportamenti su strada. Perché dalla ricerca commissionata dall’Anas e condotto dallo Studio Righetti e Monte Ingegneri e Architetti Associati con il contributo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, emerge la fotografia di un’Italia ancora indisciplinata alla guida, rispetto alla media registrata negli altri paesi Europei.

1 SU 3 NON USA LA CINTURA - È il comportamento più rischioso che evidenzia l’indagine, con ben il 28,38% dei guidatori a non allacciare le cinture, valore che si alza se riferito al passeggero anteriore (31,87%). A preoccupare è anche il loro mancato utilizzo sulle sedute posteriori, con il dato che impenna all’80,12%. Lo studio tenuto su un campione di 6.000 utenti, e su differenti tipologie di strade e autostrade, evidenzia altresì una forte negligenza nei confronti dei più piccoli, con ben il 49,47% a non utilizzare i dispositivi di sicurezza per i bambini. Un comportamento che si scontra con la media Europea, che vede un atteggiamento di guida più responsabile: il 90% degli automobilisti indossa le cinture anteriori, mentre il 71% dei passeggeri quelle posteriori.

ALTO TASSO DI PERICOLO - Manca anche disciplina per quanto riguarda la segnalazione delle proprie intenzioni alla guida. Se a pesare sono i dati relativi alla sicurezza personale, con lo scarso utilizzo delle cinture, si aggiunge anche un carente uso degli indicatori di direzione: uno su due non li accende per la manovra di sorpasso, mentre il 76,46% non le utilizza per quelle di rientro. Disattenzione che risulta anche nelle immissioni e nell’abbandono dai flussi di traffico autostradali ed extraurbani, con il 59,20% dei guidatori a non indicare l’entrata nelle rampe. Dato che però migliora nelle manovre d’uscita dai raccordi, infatti il 43,71% non le utilizza, mentre quasi un guidatore su 3 (il 27,47%) ha un uso improprio dei dispositivi luminosi.

CELLULARE ALLA GUIDA - Nonostante siano state inasprite le sanzioni per chi usa alla guida il telefonino, o qualsiasi dispositivo elettronico, proprio come sancito dall’ultimo Decreto legge infrastrutture e trasporti 121/2021 non si riesce a farne a meno. Infatti, dalla ricerca si evidenzia che un guidatore su 10 lo utilizza mentre lo guida, tasso che si alza al 18,06% nella fascia di età 18/40. Nonostante gli italiani siano consapevoli del comportamento rischioso, con il 43% degli intervistati a segnalare lo smartphone come una delle 11 principali cause di distrazione alla guida. Ne risulta comunque un utilizzo massiccio, derivante dai benefici percepiti (lavoro, rapporti sociali per esempio) e dalla sopravvalutata percezione di controllo del veicolo e dell’ambiente da parte dei guidatori.

INDAGINE COMPLETA - Una ricerca quella promossa da Anas, che non si è fermata solo a registrare le violazioni, ma che ha anche valutato i comportamenti, indagando sui fattori che portano alla distrazione e agli errori. Per esempio, dallo studio si evince che il ruolo dell’abitudine e dei vantaggi percepiti danno una spiegazione alle manovre rischiose emerse dalle osservazioni su strada. Infine, 17 interviste semi-strutturate hanno integrato la ricerca, indagando sulla percezione di rischio dei guidatori e delle motivazioni che spingono ad un comportamento di guida indisciplinato. Dalle risposte dei guidatori, si evidenziano tre fattori principali: lo stress, l’abitudine e la mancanza di senso civico.





Aggiungi un commento
Ritratto di Pierpaolo C
22 novembre 2021 - 21:17
Però tanti usano la mascherina anche da soli in auto... senza cintura.... andando a farsi la 4 dose.... tontoloni. Se lo stato avesse fatto la stessa campagna mediatica del covid e dei vaccini vedi quanti non avrebbero guidato più e quanti avrebbero guidato meglio...
Ritratto di RubenC
22 novembre 2021 - 21:23
1
Non ho capito perché se uno è vaccinato dovrebbe rappresentare un problema alla guida...
Ritratto di Check_mate
22 novembre 2021 - 22:19
Ruben lasciali perdere, perdi tempo
Ritratto di RubenC
22 novembre 2021 - 22:27
1
Lo so, ma non resisto :)
Ritratto di Check_mate
23 novembre 2021 - 07:38
Non tentarmi, che mi torna la voglia di rispondere... :D
Ritratto di Pierpaolo C
23 novembre 2021 - 08:15
non hai compreso il senso del mio post. Rileggilo senza polemiche. Volevo dire che non ci si preoccupa dei rischi da incidenti stradali come da rischio di Covid....
Ritratto di Oxygenerator
23 novembre 2021 - 01:05
Orpolá, non ci arrivo. Mi mancano delle pre comprensioni evidentemente. Ne sono felice.
Ritratto di Miti
23 novembre 2021 - 23:19
1
Qualcuno ha bevuto un po' di più o ha cambiato lo spacciatore.
Ritratto di Miti
23 novembre 2021 - 23:20
1
O tutte due
Ritratto di Giocatore1
22 novembre 2021 - 21:46
1
2 su 10 usano il cellulare impropriamente alla guida? Forse volevano dire 12 su 10 :D. Avrei preso in considerazione anche le distrazioni causate dagli impianti multimediali poi
Pagine