NEWS

Chevrolet Corvette C8: la vedremo il 18 luglio

12 aprile 2019

La casa americana fissa l’esordio della Corvette di ottava generazione, che dopo 66 anni passerà al motore centrale.

Chevrolet Corvette C8: la vedremo il 18 luglio

CAMBIA TUTTO - È fissata per il 18 luglio 2019 la presentazione della nuova Chevrolet Corvette, celebre supercar americana che si appresta a cambiare radicalmente dopo 66 anni di storia (il primo modello è del 1953). La grande novità è il passaggio al motore centrale-posteriore, come si nota dalle prime immagini e dal video diffusi dalla stessa Chevrolet, nei quali, nonostante le camuffature, sono ben evidenti le diverse proporzioni della carrozzeria: la Corvette C8 avrà l’abitacolo avanzato, il frontale corto e una parte posteriore assai pronunciata, diversamente dalla tradizione che ha sempre visto le Corvette dotate di un lungo cofano, per ospitare il “motorone” V8, e l’abitacolo arretrato.

GESTIRE LA POTENZA - La nuova generazione della Chevrolet Corvette C8 adotta la soluzione tecnica di quasi tutte le vetture ad altissime prestazioni, che hanno il motore in posizione centrale-posteriore per meglio gestire potenze ormai molto elevate. La versione più potente della Corvette C7, la ZR1 con 765 CV, ha evidenziato tutti i limiti della soluzione motore anteriore trazione posteriore, con una stabilità messa a dura prova dall’esuberanza del motore. Il nuovo layout consentirà di arrivare a tali potenze e oltre, grazie anche al nuovo telaio in alluminio molto più rigido del precedente.

ANCHE IBRIDA? - Stando alle anticipazioni, la Chevrolet Corvette C8 dovrebbe avere un nuovo motore V8 in grado di sviluppare almeno 500 CV di potenza. In seguito dovrebbero arrivare versioni ben più potenti, per competere direttamente con Lamborghini Huracán e Ferrari F8 Tributo in termini di prestazioni. Le indiscrezioni parlano anche anche di un sistema ibrido, con un motore elettrico aggiuntivo a spingere le ruote anteriori, per una potenza complessiva di circa 1000 CV.

VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di mika69
12 aprile 2019 - 16:56
La fine di un'icona...bah...
Ritratto di erresseste
12 aprile 2019 - 17:03
Frontale ammazza pedoni e tutto quello che gli si para davanti
Ritratto di carmelo.sc
12 aprile 2019 - 17:41
prima la camaro, che con l' ultimo restyling è abbastanza brutta. Ora la corvette, completamente distrutta. Sembra una di quelle supercar senza originalità prodotte da qualche marchio sconosciuto....povera chevy
Ritratto di Alfiere
12 aprile 2019 - 19:08
1
E sempre stata conosciuta per essere la piu economica e la piu sfruttabile granturismo mai esistita, quasi un concetto a se stante, ora?
Ritratto di Gwent
12 aprile 2019 - 19:28
2
Ah finalmente il post di un auto da sbavo, V8, motore centrale, powertrain ibrido pazzesco, libea che già camuffata mi ha provocato an instant erection. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di stefano.zoppi56
12 aprile 2019 - 20:35
Bene e così l'ultima icona rimane la 911. L'unica vettura yankee che ho sempre amato semplicemente non esiste più.
Ritratto di Gwent
12 aprile 2019 - 21:13
2
Si, perché layout a parte la 911 di oggi è proprio la stessa di sempre...nome a parte non ha un bullone in comune con la 911 originaria e tanto meno con la 993, quella è stata l'ultima 911 a potersi fregiare del nome 911. Tutto quello che è venuto dopo è stato chiamato 911 solo per vendere un prodotto iconico a prescindere. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di stefano.zoppi56
13 aprile 2019 - 13:47
La linea è sempre la stessa, dai parafanghi all'andamento del padiglione compreso il taglio dei cristalli, chiunque lo riconoscerebbe ma soprattutto il motore è sempre li dove è stato messo la prima volta.
Ritratto di Fr4ncesco
14 aprile 2019 - 16:25
2
Una volta era a sbalzo, ora è sempre più sull'asse e la versione da campionato ce l'ha proprio centrale, oltre ad aver nel corso del tempo cambiato cardini come il raffreddamento ad aria o la sovralimentazione su tutte. E la guida da tipicamente 911 con il carico al posteriore ora è diventata neutrale.
Ritratto di stefano.zoppi56
14 aprile 2019 - 20:02
Il motore della 911 stradale (992 compresa) è ancora totalmente oltre l'asse posteriore e anche secondo logica non potrebbe essere diversamente: Il motore è sempre montato a monte o a valle dell'asse anteriore o posteriore che sia. Il fatto che adesso sia diventata neutra in curva si deve in gran parte all'elettronica ed ai differenziale che hanno avuto un evoluzione incredibile, poi volendo c'è la trazione elettronica e l'asse posteriore sterzante..
Pagine