NEWS

Chevrolet Corvette: la C8 sfida la C7

Pubblicato 26 luglio 2019

L’ottava edizione della Chevrolet Corvette volta decisamente pagina rispetto alle precedenti. Vediamo come.

Chevrolet Corvette: la C8 sfida la C7

L’arrivo dell’ottava generazione ha “spaccato” in due la comunità dei fans della Chevrolet Corvette: da una parte ci sono quelli contrari alla scelta del motore centrale, fedeli all’idea che la supercar americana debba averlo anteriore (come vuole la tradizione), mentre i favorevoli sono convinti che la nuova architettura possa possa portare la Corvette al livello delle rivali, ovvero Audi R8, Honda NSX e McLaren 540C. Qualunque sia la posizione di ciascuno, resta il fatto che la Chevrolet ha osato non poco con la nuova Corvette Stingray, perché oltre alla posizione del motore cambiano anche tante altre cose. Vediamo quali.


DESIGN - Gli stilisti della Chevrolet hanno dovuto fare “tabula rasa” al momento di disegnare la Corvette Stingray 2020, che ha poco in comune con il vecchio modello (lanciato nel 2014). Il cofano anteriore è sempre scolpito ed i rastremati fari “salgono” verso i passaruota, ma la parte anteriore è più corta: non c’è più il lungo cofano diventato un marchio di fabbrica delle Corvette. Nettamente diversa è anche la fiancata, meno levigata e con una vistosa apertura per il raffreddamento del motore, impreziosita da un profilo nero, che fa il paio con quelli per l’ala posteriore, gli specchietti e il “labbro” anteriore. Le maniglie apriporta sono nascoste alla vista e non più “incassate” nella carrozzeria. Il tetto della nuova Chevrolet Corvette è meno allungato verso il posteriore, dove si notano le prese d’aria e gli scarichi ai lati del fascione (prima erano al centro).


MOTORE - Il motore della Chevrolet Corvette Stingray 2020 è un V8 aspirato di 6.2 litri, che deriva dall’otto cilindri di 466 CV di cui era dotata la settima generazione. Il 6.2 era stato sviluppato appositamente per la Corvette C7 e aveva soluzioni per migliorarne l’efficienza, come l’iniezione diretta della benzina e il sistema per controllare l’apertura delle valvole. Con la C8 il suo nome interno è passato tuttavia da LT1 a LT2, a testimonianza delle migliorie introdotte, perché la Chevrolet ha rivisto la testata, aumentato il serbatoio dell’olio di raffreddamento e abbassato l’albero. La potenza è di 497 CV, ma raggiunge i 502 CV ordinando lo scarico ad alte prestazioni nel pacchetto Z51. Il motore è visibile dall’esterno attraverso il lunotto in vetro. 


CAMBIO - La trasmissione della potenza alle ruote posteriori avviene attraverso ad un cambio robotizzato a doppia frizione con 8 rapporti, montato sull’asse posteriore per migliorare la ripartizione dei pesi. La prima marcia ha una rapportatura corta per favorire lo sprint, mentre la settima e ottava marcia sono lunghe per tenere bassi i giri del motore guidando a velocità costante (così migliorano le percorrenze). Il cambio ha le palette al volante per scegliere i rapporti manualmente. A differenza delle vecchie generazioni non c’è un selettore nel tunnel, perché i programmi di parcheggio, folle e utilizzo manuale si attivano tramite tre pulsanti. Non è più disponibile il cambio manuale.


TELAIO - Dove alla Chevrolet hanno lavorato maggiormente è nel telaio, in alluminio come per la vecchia generazione ma completamente riprogettato: il motore è centrale e la rigidità fa segnare un +10%, a vantaggio della precisione di guida e anche del comfort, perché le sospensioni (optional quelle a controllo elettronico) lavorano meglio. Il nuovo telaio ha consentito inoltre di sviluppare le versioni per i Paesi con la guida a destra, una novità assoluta per la Corvette, e realizzare due vani di carico: uno anteriore (ampio a sufficiente per un trolley da cabina aerea) e l’altro dietro, dov’è possibile stivare due sacche da golf o il tettuccio rimovibile (la carrozzeria della Chevrolet Corvette Stingary è targa).

Chevrolet Corvette Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
41
15
6
3
5
VOTO MEDIO
4,2
4.2
70


Aggiungi un commento
Ritratto di Gwent
26 luglio 2019 - 17:37
2
A Elon Musk sarà preso un colpo quando l'ha vista: Una rozza analogica sportiva che costa un terzo della sua non ancora arrivata Tesla Roadster. Solo che la Roadster pur costando tre volte tanto non sarà 3 volte più veloce della C8. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di remor
27 luglio 2019 - 07:50
Con tutto il rispetto per le Corvette e il loro straordinario rapporto prestazioni/prezzo ma, per quello che se ne legge in merito, alla nuova Roadster si attesterebbero uno 0-100 in meno di 2 sec e una velocità max di 400Km/h. Insomma iniziano a essere più numeri da Bugatti. Questo in tema di sole prestazioni motoristiche, su cosa poi accadrà in pista in verità non mi sbilancerei a dare già verdetti con nessuna delle 2 auto portate ancora a girare -la vw id.r che ha fatto il record al nurburgring fa 0-100 in 2.2 sec, per dire, poi certamente la tedesca è settata da pista ecc.ecc.-
Ritratto di ForzaItalia
27 luglio 2019 - 10:30
"Quando allo stolto indichi la luna lui guarda il dito". Pensate davvero che il business di Musk siano le auto?
Ritratto di Bull 1000
30 luglio 2019 - 13:13
Sarebbe interessante capire qual'è il business di musk, visto che fin'ora ha bruciato 12 miliardi di dollari senza un centesimo di utile....
Ritratto di fabrifabri
2 agosto 2019 - 17:39
Il business di Tesla è per me l' energia per far circolare le sue auto, la ricarica domestica costa circa 20 centesimi a Kwh ma in 24 ore ricarichi si e no per 100 km di autonomia, l' energia dai supercharger ( e dalle altre postazioni di ricarica rapida ) arriva a costare anche 7 - 8 volte tanto.
Ritratto di Gwent
27 luglio 2019 - 10:49
2
Non sono ancora prestazioni in grado di reggere il rapporto prezzo/prestazioni della C8, raggiunte peraltro con un semplice powertrain elettrico...senza contare il prestigio, a chi vuoi che importi della Tesla Roadster quando hai a che fare con un auto che è già un fenomeno mediatico? In rete e su YT alla voce auto c'è solo la C8 praticamente. Francamente penso che la C8 farà numeri di vendita strabilianti, la Tesla no per il semplice fatto che 60.000$ negli USA sono alla portata di molti ma oltre 200.000 no e a quel prezzo molti iniziano a comprare Ferrari e Porsche per quanto più lente (assai relativamente parlando) della Roadster, ma con molta più immagine e fascino. In sostanza credo che la Roadster subirà da un lato (il basso) gli attacchi della Vette, dall'altro, quello alto, la concorrenza di Ferrari e Porsche. Lieto di essere smentito dai fatti. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di remor
27 luglio 2019 - 12:14
Allora scusa. Tutto il discorso di yt e del numero di vendite non era di mia considerazione -seppur tutto da verificare, quando sarà-. Intendevo solo per la considerazione iniziale che dava la Corvette sicuramente più veloce della prossima Roadster
Ritratto di Gwent
27 luglio 2019 - 13:43
2
No, in assoluto. La Vette non può essere più rapida della Tesla Roadster che sarà un missile da 1,7 secondi nello 0-100. Però bisogna vedere a quanti, americani e non, importerà più delle prestazioni assolute (pagandole come 3 se non 4 Vette) piuttosto che del fascino e prestigio di un nome leggendario per giunta a buon mercato. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di FiestaLory
28 luglio 2019 - 10:50
@Gwent la C8 come prezzo-prestazioni è inarrivabile. E se fosse stata una Corvette lo sarebbe stata anche di più ;)
Ritratto di THORO
28 luglio 2019 - 19:11
NISSAN GT-R ti dice qualcosa?
Pagine