NEWS

“Paparazzata” la nuova Chrysler 300C

5 novembre 2010

Mantiene le proporzioni del vecchio modello, ma ha un aspetto più elegante. Servirà da base per l'erede della Lancia Thesis, che dovrebbe essere presentata al prossimo Salone di Ginevra.

SI MOSTRA “NUDA” - Quelle che vi mostriamo sono le prime immagini senza camuffature della nuova Chrysler 300C pubblicate sul blog americano Autoblog.com. La nuova berlina della Chrysler è stata sorpresa durante delle riprese per un video promozionale, dato l'imminente debutto: dovrebbe essere presentata al Salone di Los Angeles, in programma dal 18 al 28 novembre o, al più tardi, a quello di Detroit, a gennaio 2011.

Chrysler 300c 2011 spy 07
La nuova Chrysler 300C mantiene l'aspetto imponente e le forme "squadrate" del posteriore, come il vecchio modello.


ASPETTO IMPONENTE
- La nuova Chrysler 300C mantiene le proporzioni dell'attuale modello, che è lunga 502 cm, ma si presenta “ingentilita” nel frontale e nella coda. La mascherina cromata è caratterizzata da listelli orizzontali e i fari, con luci diurne a led, hanno una forma meno “squadrata”. La coda cambia meno: i fanali sono sempre a sviluppo verticale, e restano idealmente uniti da una vistosa cromatura nella parte superiore del paraurti. D'altra parte, le cromature sulla nuova Chrysler 300C non mancano: sono presenti sulle calotte degli specchietti, sulle maniglie porta e nella cornice dei finestrini. E, abbinate al colore nero della carrozzeria del modello sorpreso, donano all'auto un aspetto elegante.

chrysler_300c_spy2.jpg
Questa "slide" presentata durante il Salone di New York, "svela" come potrebbero essere gli interni della nuova Chrysler 300C.


MOTORI AMERICANI
- La nuova Chrysler 300C dovrebbe utilizzare il nuovo 3.6 V6 Pentastar e il 5.7 V8 “affinato” per ridurre consumi ed emissioni di CO2, abbinati a un cambio automatico a sei rapporti. La trazione è posteriore ma, secondo le indiscrezioni, dovrebbe esserci anche una versione a quattro ruote motrici.

DIVENTA LANCIA - Oltre ad essere fondamentale per il rilancio della Chrysler negli Usa, la nuova 300C desta molto interesse anche per l'Europa: come previsto dal piano del gruppo Fiat, da questo modello sarà derivata anche l'erede della Lancia Thesis: dovrebbe essere presentata al Salone di Ginevra del marzo 2011, avere uno stile diverso e utilizzare motori del gruppo Fiat, diesel inclusi, più adatti al nostro mercato.

Chrysler 300 C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
0
2
0
1
VOTO MEDIO
3,7
3.666665
6
Aggiungi un commento
Ritratto di Al86
5 novembre 2010 - 12:12
Non male la futura 300C, anche se esternamente è solo poco più che un restyling della versione attuale, ma hanno modificato al posto giusto per non far invecchiare il modello, negli interni il cambiamento è più radicale ma comunque in meglio (se saranno come quelli nella slide). Spero che la Lancia Thesis sia più caratterizzata e non sia solo un semplice rimarchiamento della 300C.
Ritratto di Limousine
5 novembre 2010 - 12:43
Nel complesso non è male, ma sembra più che altro un restyling che un'auto nuova. Molto brutto il massiccio design posteriore, sembra un blindato militare. Speriamo che la versione Lancia non somigli neppure lontanamente a questa 300C, altrimenti sarà un altro bel FLOPPONE!!!
Ritratto di TONY8
6 novembre 2010 - 00:56
Commento rimosso perché l'utente è stato disattivato. La redazione.
Ritratto di Baf
5 novembre 2010 - 13:07
La macchina ha davvero una bella linea, non è un taglio netto col passato ed inizia ad avere un tocco più elegante come era lecito aspettarsi dato il gemellaggio con la Lancia. Purtroppo però, a parere mio, la mascherina frontale è davvero brutta.
Ritratto di FG
5 novembre 2010 - 13:11
mamma che pesantezza di lineee... e tutte quelle cromature la invecchiano ancora di più! Speriamo bene per la Lancia...
Ritratto di GL91
5 novembre 2010 - 13:30
Beh, esternamente non è male, ma è molto americana, se vogliono venderla in Europa come Lancia devono cambiarla profondamente. In fondo è solo un restyling, mi aspettavo un cambiamento più profondo.
Ritratto di juvefc87
5 novembre 2010 - 14:11
non producete questa chrysler col marchio lancia xkè è troppo chrysler!! com modifiche pesanti per il posteriore e di ritocco x l'anteriore può andare, ma il "può andare " non va bene x la futura ammiraglia lancia!!
Ritratto di Federal
5 novembre 2010 - 14:24
se la nostra futura thesis si baserà su questa, sarà un'auto veramente importante, giustamente un po più filante e lancia e meno appesantita come questa.
Ritratto di marcopera
5 novembre 2010 - 14:42
molto bello il frontale e le fincate mentre non mi piace il posteriore x quanto riguarda i motori il 3.6 v6 va cosi cosi io avrei uato un 3.2 v6 alfa modificato x quanto riguarda il v8 5.7 è un motore che se ne vendono 1 in tutta europa il compratore si chiamera agip mcshell total se proprio vogliono un v8 ci mettano il 4.2 della maserati che in ogni caso è più potente o il "vecchio" 4.3 della F430 x poter competerre anche con le tedesche + potenti mentre gli interni sono belli eleganti(almeno da quello che vedo) se la thesis assomigliera alla ricostruzione che c e nella galleria fotografica e se avrà anche motori a benzina più piccoli è anche il benzina di punta x competere con le tedesche e ovviamente i diesel soprattutto il nuovo v6 che sarà montato anche sulla nuova grand cherokee ed interni ancora più eleganti e lussuosi per accontentare il raffinato palato europeo e ovviamente sempre x competere con le tedesche la thesis sarà una BOMBA ATOMICA
Ritratto di follypharma
5 novembre 2010 - 14:49
2
come chrysler tutto bene, come lancia no... Ma non credo alla fiat siano cosi' stupidi da commercializzarla qui solo cambiando la mascherina davanti (tra l'altro sarebbero in vendita entrambe in europa giusto?). Considerando la differenza anche notevole che c'e' tra giulietta e bravo che comunque hanno lo stesso pianale, sono abbastanza ottimista sul fatto che la lancia cambiera' parecchio...sul fatto che sara' meglio invece...potrei essere meno ottimista...vedremo. Il 3.2 6 cilindri alfa di cui ho letto sopra non esiste da 15 anni, il vecchio 3.2 presente a listino ad es con la brera e' un obsoleto motore GM pesante, sprecone e fermo come un cancello...alla alfa modificavano solo la testata. Molto meglio quindi il modernissimo pentastar 3.6.. I motori piu' piccoli li abbiamo fino a potenze di 240 cv col 1750 turbo (ottimo motore).. Manca pero' un 3.0 diesel comminato in un paio di declinazioni, 200 e 250 cv...spero che rimedieranno a brevissimo, una ammiraglia di 5 metri senza un diesel potente semplicemente non e' credibile, anche se poi vede di piu' il 2.0 diesel rispetto al 3.0 ... Mancherebbe credibilita' e immagine..
Pagine