NEWS

Citroën C4: carattere anticonformista

Pubblicato 30 giugno 2020

La casa francese svela nuovi dettagli della crossover Citroën C4, che sarà disponibile sin da subito anche in versione elettrica.

Citroën C4: carattere anticonformista

NON CAMBIA SOLO IL NOME - In attesa di vederla nelle concessionarie, dove arriverà per la fine del 2020, arrivano ulteriori informazioni sulla nuova Citroën C4, erede della berlina uscita di produzione due anni fa. Pur mantenendone il nome, la nuova generazione cambia completamente: ha una maggiore altezza da terra (15,6 cm in totale) e forme da crossover, con passaruota bombati, fiancate muscolose e il profilo alla base di fascioni e fiancate non verniciata. Originali le luci: i fari anteriori sono su 3 livelli, con quelli diurni che sembrano un prolungamento della mascherina, mentre i fanali posteriori sono integrati nel fascione nero lucido alla base del lunotto. Rispetto alla precedente C4, sono differenti anche le dimensioni: la terza generazione è lunga 436 cm (3 in più), larga 180 (1 in più) e alta 152 (3 in più).

TORNANO LE ROTELLE - La plancia della Citroën C4 è di aspetto minimale, con in bella evidenza lo schermo a sfioramento di 10”. Al di sotto sono presenti alcuni tasti fisici, per richiamare le principali funzioni del sistema multimediale, ed i diffusori dell’aria, che si sviluppano in orizzontale per allargare visivamente la plancia. Il “clima” si controlla attraverso tre pratiche rotelle, assenti in altre recenti auto della casa francese, dotate invece di meno pratici comandi tattili a schermo. La C4 del 2020 ha i sedili anteriori e posteriori riscaldabili, i diffusori dell’aria anche per i passeggeri posteriori, il tappetino per ricaricare senza filo lo smartphone (è alla base della consolle) e tante accortezze per migliorare l’agio dei passeggeri, fra cui 2 porta bicchieri nella consolle e l’inedito Smart Pad Support, un supporto retrattile davanti al sedile del passeggero che sostiene orizzontalmente un tablet. 

BAULE POCO AMPIO - La casa francese, come da tradizione, non ha trascurato il comfort di bordo, perché la Citroën C4 offre i sedili Advanced Comfort (studiati per ridurre le vibrazioni trasmesse agli occupanti) e le sospensioni Progressive Hydraulic Cushions, dotate di smorzatori idraulici progressivi al posto dei tamponi in gomma di fine corsa: migliorano l’agio dei passeggeri, trasmettono meno scossoni alla struttura dell’auto e azzerano i fastidiosi rimbalzi, che si verificano quando l’auto incontra una buca stradale particolarmente profonda. La capacità del baule si ferma a 380 litri con il divano in uso, quando la “cugina” Peugeot 2008 (più corta di 6 cm) accogliere 434 litri. Con la soglia d’accesso a 71 cm da terra, è facile caricare oggetti pesanti. 

DA SUBITO L’ELETTRICA - Il pianale della Citroën C4 è il medesimo di altre vetture della PSA, compresa la suv compatta Peugeot 2008, ed è già ottimizzato per la trazione elettrica: non a caso sarà subito disponibile la versione Citroën ë-C4, con il motore a elettroni da 136 CV e 260 Nm di coppia, alimentato da batteria di 50 kWh. La casa francese dichiara fino a 350 km di autonomia. Non mancheranno il 1.2 turbo benzina, nelle versioni da 100, 130 e 155 CV, e il 1.5 turbo diesel da 110 e 130 CV. Fra i sistemi di aiuto alla guida, presenti anche la guida assistita di livello 2: la C4 resta al centro della corsia di marcia e regola automaticamente la velocità in funzione del traffico, fino al completo arresto.

Citroën C4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
32
28
19
15
28
VOTO MEDIO
3,2
3.17213
122


Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
30 giugno 2020 - 18:49
4
ottimo lavoro Citroen
Ritratto di allatast
30 giugno 2020 - 19:07
una macchina un po' eccentrica ma almeno diversa .bella dentro nelle foto , con molto effetto premium
Ritratto di BioHazard
30 giugno 2020 - 19:39
Effetto premium? Ma se pare na Dacia...
Ritratto di allatast
30 giugno 2020 - 19:41
per i miei gusti è molto pulita e netta ma la sensazione in foto sà di ben fatto
Ritratto di Stefano1985
30 giugno 2020 - 21:27
una dacia non sembra, collegare il cervello prima di digitare
Ritratto di maxxi17
7 luglio 2020 - 09:10
Non perdere tempo con i troll scarsi...
Ritratto di Cilindrata
30 giugno 2020 - 19:37
Citroen è una casa poco seria con pericolose tendenze al suicidio. FCA dovrebbe pensarci due volte a sposarsi con un morto che cammina.
Ritratto di Cilindrata
30 giugno 2020 - 21:24
Ma su questo sito c'è Pic PSA?
Ritratto di Oxygenerator
1 luglio 2020 - 08:57
@ Cilindrata Non è Citroen che cerca di accoppiarsi con la qualunque da svariati anni, bussando di porta in porta, errando per notti tormentate, ma, da dire, con azionisti sorridenti. Quella è FCA. Con la prossima, arriviamo a 17 marchi. Un’orgia, più che una fusione. Sarà un niente, tenerli in vita.
Ritratto di 82BOB
30 giugno 2020 - 19:51
Come scrivevo nell'altro articolo, è "tormentata"! Gli interni nulla di trascendentale, tipici Citroen degli ultimi tempi, con un po' di "pulizia" in più... All'esterno invece, il cofano con le due bombature, i fari con il baffo cromato che "s'infila" e il monociglio/spoiler posteriore non sono per me riusciti!
Pagine