NEWS

La Citroën C4 Picasso diventa C4 SpaceTourer

6 aprile 2018

In occasione del restyling la monovolume francese cambia nome e riceve il nuovo cambio automatico EAT8.

La Citroën C4 Picasso diventa C4 SpaceTourer

LE PIÙ SPAZIOSE - Dal 1999 la Citroën è solita utilizzare il nome Picasso per alcune fra le sue monovolume, a partire dalla Xsara Picasso fino alla più recente C4 Picasso. Il cognome del pittore francese verrà abbandonato però dal 1 maggio, quando la vettura assumerà il nome Citroën C4 SpaceTourer (qui sopra) e Grand C4 SpaceTourer la versione a sette posti (nella foto qui sotto), nell’ambito di una strategia per creare una “famiglia” di vetture con tanto spazio a bordo per passeggeri o bagagli: insieme al multispazio SpaceTourer fanno parte del filone SpaceTourer, allo stesso modo di come le Citroën C3 Aicross e C5 Aircross danno vita a quello delle suv Aircross.

PIÙ COMFORT - Il cambio di nome in Citroën C4 SpaceTourer è la novità principale dell’aggiornamento per il 2018, che sancisce anche l’arrivo del nuovo e più efficiente cambio automatico EAT8, lo stesso già visto pochi mesi fa sulla berlina compatta Peugeot 308 (la Citroën e la Peugeot fanno parte dello stesso gruppo). Il cambio EAT8 assicura un miglioramento dei consumi pari al 7% rispetto all’EAT6, stando alla Citroën, grazie alle due marce in più, alla maggiore leggerezza (2 kg in meno) e alla presenza di un sistema Start&Stop più efficace, che entra in funzione nei rallentamenti a partire da 20 km/h. I cambi di marcia inoltre si rivelano più morbidi di prima. L’EAT8 è abbinato solo al motore diesel 2.0 HDi, accreditato di 10 CV in più rispetto a prima (160 contro 150).

VIDEO
Citroën C4 Picasso
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
86
85
34
12
39
VOTO MEDIO
3,7
3.652345
256
Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
6 aprile 2018 - 16:28
Cambiano nome causa una diatriba con gli eredi del pittore e, per ogni modello di nome Picasso, mettevano una parte che andava ad una fondazione umanitaria.
Ritratto di grande_punto
6 aprile 2018 - 16:29
3
L'unica Citroën con un design piacevole.
Ritratto di Giuliopedrali
6 aprile 2018 - 17:15
Oggi come oggi fare gli originali con nomi come Picasso non paga, bisogna rassicurare molto il cliente, però credo che in ogni caso Citroën si servirà di nuovo di una certa originalità e insieme a Peugeot avrà un grande futuro.
Ritratto di Giuliopedrali
6 aprile 2018 - 18:26
Si meglio i nomi veri, appunto come Barracuda, Hemicuda, Road Runner, Satellite, Fury. O Skylark, Riviera, Electra, Gran National o Le sabre. O Impala, Chevelle, Corvair ecc. Stupendi, però adatti solo a macchine vere...
Ritratto di Fr4ncesco
6 aprile 2018 - 20:07
Bei nomi, attualmente mi piacciono molto quelli delle SUV Lincoln; Navigator, Nautilus e Aviator, suggestivi che ricordano i viaggi per mare e cielo.
Ritratto di FOXBLACK
6 aprile 2018 - 20:21
Mi sembra di aver letto che i prezzi partiranno da 34K. ...spero di aver letto. ....male ...
Ritratto di carletto86
6 aprile 2018 - 20:39
La più bella monovolume del mercato! Da amante delle berline l'adoro!
Ritratto di Giuliopedrali
6 aprile 2018 - 22:16
Per me da designer dilettante, la più bella monovolume di sempre è stata la Nissan Quest del 2003, pazzesca! Comunque quelle per il mercato USA sono o erano le più belle.
Ritratto di studio75
7 aprile 2018 - 08:33
5
L'ho guidata (la c4 picasso 150cv) e devo dire che non mi son trovato male con il cambio ET6. Anche gli ingombri, rispetto l'enorme spazio interno, andavano più che bene. E' davvero un auto comoda per viaggiarci in famiglia senza pensieri di spazio per persone e bagagli. Se dovessi comprarla, però, aggiungerei i sedili con funzione massaggio (mi sembra che costino meno di 500 euro) , un impianto hi fi (quello di serie è pietoso) e i fari bixeno o i led se li proponessero (le alogene non illuminano una cippa). Comunque tutto dipende dal prezzo finale, ci sono molte concorrenti agguerrite (mi viene in mente la 3008 o anche la prossima c5).
Ritratto di alex_rm
7 aprile 2018 - 10:34
Io ho guidato per una settimana una c4 Grand Picasso 1600 diesel 120 cv eat6. Lo spazio interno e tantissimo ed ho messo una mtb all in piedi nel bagagliaio solo abbattendo un sedile posteriore.Il cambio eat6 era un po’ lento sarà meglio questo eat8 della asina che monta anche Volvo.Non mi è piaciuta la soluzione di tutti i comandi nel display touch centrale(come va tanto di moda ora anche su Audi e RR PSA ed in parte Renault)che a volte necessità di tempo(e può distrarre)per passare da una funzione all altra.i sedili non mi sono sembrati molto confortevoli.
Pagine