Citroën Cactus M, il ritorno della Mehari

18 settembre 2015

La concept francese si ispira alla spiaggina degli anni Sessanta: tante le soluzioni per il tempo libero e una capote che fa anche da tenda.

Citroën Cactus M, il ritorno della Mehari
EREDE SPIRITUALE - La concept di casa Citroën al Salone di Francoforte è un esplicito omaggio alla “spiaggina” Mehari di quasi cinquant’anni fa: un veicolo semplice, anticonvenzionale e pratico, votato al tempo libero e al divertimento. La Citroën Cactus M non ha il tetto e c’è una sorta di “capote a tenda” tra il parabrezza (molto inclinato: 60°) e l’ampio roll-bar posteriore; le porte sono due, con la fiancata ben più bassa rispetto alla linea di cintura (esattamente come sulla Mehari) e protezioni in materiale termoplastico, esattamente come la C4 Cactus da cui la M deriva. La carrozzeria è in vetroresina; sulla Mehari era in ABS. Il rollbar posteriore svolge, infine, funzioni protettive (e di irrigidimento della struttura), ma funge anche da appiglio per trasportare attrezzature sportive voluminose: vista la vocazione della Cactus M, viene spontaneo pensare alle tavole da surf.
 
UNA TENDA CON RUOTE - Molte sono le soluzioni specifiche, votate alla praticità: i sedili sono ricoperti in neoprene e possono essere lavati con l’acqua a spruzzo, esattamente come tutto il resto dell’abitacolo; non mancano certo canali di scolo per l’acqua, ricavati direttamente sul pianale. La capote della Citroën Cactus M, invece, è gonfiabile: che può essere estesa con un’ulteriore copertura per creare una specie di tenda. Più che spiaggina, in questo caso, campeggina: tanto più che i sedili possono diventare due giacigli per persone alte fino a 180 cm - una soluzione, quella dei sedili completamente ribaltabili, che richiama gli Anni 70. 
 
SARÀ PRODOTTA - La Citroën Cactus M presentata a Francoforte adotta il il 3 cilindri 1.2 a benzina PureTech da 110 CV, abbinato a cambio automatico sequenziale a 6 marce; la trazione è anteriore con sistema Grip Control, che - grazie all’elettronica - ripartisce la coppia tra le ruote motrici, simulando la presenza di un differenziale autobloccante e aiutando su fondi difficili. La Cactus M sarà certamente prodotta: plausibile, quindi, ipotizzare anche altri motori sotto il cofano, a partire dai collaudati diesel di casa Citroën.
VIDEO
loading.......
Citroën E-Mehari
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
15
9
6
12
17
VOTO MEDIO
2,9
2.881355
59
Aggiungi un commento
Ritratto di Sepp0
18 settembre 2015 - 12:09
Discretamente orrenda come la sorella Cactus. In bocca al lupo se decideranno di produrla per davvero.
18 settembre 2015 - 12:46
A me questo modello incuriosisce parecchio. Mi sembra assurdo che in questo periodo, così monotono, qualcuno decida di produrre davvero un auto di questo genere. Grandissima Citroen, finalmente ci sarà qualcosa di diverso sui nostri listini, che ci riporta a giorni dove le auto erano anche svago e divertimento.
Ritratto di Marcopazzo
18 settembre 2015 - 13:09
Se la vettura di produzione manterrà buona parte delle caratteristiche della concept......io la prendo sicuro! Non sarà bella, ma pratica si
Ritratto di PopArt
18 settembre 2015 - 14:03
Se avessi una villa in California la comprerei per girare per le spiagge del pacifico con il vento tra i capelli. Troppo belli quei sedili rossi in contrasto con il verde acqua della carrozzeria e geniale il pavimento stile motoscafo ahahha finalmente la Citroën pazza che mi piace. In America ne venderebbero a vagonate. Quando si decidono ad esportare negli States?
Ritratto di P206xs
18 settembre 2015 - 16:08
Concordo in USA avrebbe spopolato!! ma in europa dubito che abbia un mercato io non la metterei in produzione. (anche se la trovo molto carina e simpatica!)
Ritratto di ivanvalenti
18 settembre 2015 - 14:39
1
non sarà bellissima ma, almeno è originale!
Ritratto di rikykadjar
18 settembre 2015 - 17:43
3
Esatto!
Ritratto di AMG
20 settembre 2015 - 11:29
Anche per me. Come han detto in varie possibilità qua sopra, ha anche un senso, è sicuramente simpatica e originale, e inoltre pratica, solo ecco, non bellissima ma con qualche accorgimento può divenire anche più gradevole.. Vediamo intanto piace questa Citoën che Osa.!!
Ritratto di MatteFonta92
18 settembre 2015 - 16:27
3
Mi convince meno rispetto alla Catus "classica", però stimo veramente la Citroën anche solo per aver pensato ad un'auto del genere. In un mondo dove tutto va sempre più uniformandosi, vedere oggetti originali come questi dimostra che ancora c'è qualcuno che ha il coraggio di osare.
Ritratto di capobutozzi
19 settembre 2015 - 08:34
Concordo pienamente. Questi sono tempi di linee tese, auto bianche che scimmiottano sportivita'. Finalmente qualcuno fuori dal coro. Vivessi al mare la comprerei
Pagine