Citroën CXperience: spazio e tecnologia

29 agosto 2016

La Citroën torna a sperimentare soluzioni per una futura ammiraglia, con una concept dal design slanciato e tecnologico.

Citroën CXperience: spazio e tecnologia

SCELTE CORAGGIOSE - La Citroën CXperience rappresenta la volontà della casa francese di cimentarsi con il tema della berlina del futuro e sceglie per l’occasione un approccio innovativo. Il solo omaggio al passato si può cogliere nell'impostazione della carrozzeria del tipo “berlina a due volumi”, quindi senza la coda, come la storica Citroën CX, che è richiamata nel nome CXperience. Le portiere apribili del tipo ad armadio che facilitano l’accesso a bordo nonostante l’altezza ridotta del corpo vettura (137 cm). La Citroën CXperience verrà esposta al Salone dell’automobile di Parigi (1-16 ottobre) e va considerata una proposta di stile, ma è il segnale che la Citroën sta già pensando all'erede dell'attuale C5. L’aspetto esterno è influenzato da proporzioni non comuni, scelte per regalare all’auto un’impronta dinamica e sportiveggiante: la CXperience misura 485 cm e ha un passo lungo ben 300 cm, ma la vista laterale appare comunque filante e non troppo massiccia.

TUTTO PER IL COMFORT - L'impressione di sportività trasmessa dalla Citroën CXperience è dovuta anche all’utilizzo di ruote ampie di 22 pollici e dei montanti posteriori parzialmente neri che sembrano far “galleggiare” il tetto. Le luci anteriori sono a led e rappresentano un’estensione della griglia. Le prese d’aria si aprono in maniera automatica, così da privilegiare il risparmio energetico (quando chiuse) o la resa del motore (quando spalancate), mentre le portiere si aprono entrambe fino a 90°. L’abitacolo è studiato per offrire il massimo comfort: le poltrone sono rivestite con materiali di qualità elevata, trattengono a dovere il corpo dei passeggeri e soddisfano i requisiti del Citroën Advanced Comfort, programma annunciato per le vetture di serie che mira ad incrementare la qualità della permanenza a bordo. La plancia è rivestita in legno e ha uno stile minimale, grazie alla totale assenza di comandi fisici.

SENZA SPECCHIETTI - Al centro della plancia della Citroën CXperience si trova uno schermo ampio 19 pollici, nel formato 16:3, che funziona da sistema multimediale e impianto di controllo. La superficie dello schermo può essere suddivisa in due parti e dare maggior visibilità a determinate funzioni: per esempio un terzo al lettore musicale e due terzi al navigatore satellitare. Sul tunnel è ricavata una basetta per la ricarica degli smartphone, mentre le informazioni essenziali vengono proiettate su un piccolo schermo collocato dietro il volante. La dotazione tecnologica include anche due telecamere, montate in luogo degli specchietti laterali, che inviano le immagini a schermi ricavati nelle portiere: in questo modo, secondo l’azienda, migliorano visibilità e resa aerodinamica dell’auto. Un tablet consente infine ai passeggeri posteriori di regolare i sedili e gestire l’impianto di climatizzazione. 

60 KM IN MODALITÀ ELETTRICA - La Citroën CXperience può contare su una propulsione ibrida realizzata dall'abbinamento di un motore benzina con uno elettrico. L'auto può procedere nella sola modalità elettrica per 60 chilometri, grazie all'autonomia fornita dalle batterie ricaricabili. Secondo quanto dichiara la casa, il propulsore a benzina produce fra 150 e 200 CV, quello elettrico 109 CV. La batteria ha una capacità di 3kWh, si può ricaricare in circa 2 ore ed è montata sotto il pavimento, mentre il cambio automatico ad 8 marce si trova in posizione trasversale fra il motore a benzina e quello elettrico. I tecnici della Citroën hanno scelto questa disposizione per mantenere un abitacolo e un vano bagagli dalla volumetria soddisfacente.



Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
29 agosto 2016 - 16:26
La Citroen in pratica è riuscita ad eliminare visivamente i fanali anteriori.
Ritratto di AlexTurbo90
29 agosto 2016 - 19:48
Ahaha è vero! Ci ho messo un po' a capire dove fossero.
Ritratto di MAXTONE
29 agosto 2016 - 16:41
1
Che oggetto meraviglioso, stupendo, unico nel design iconico e futuristico al tempo stesso (splendidi i richiami alla stratosferica CX che ho sempre ritenuto molto più bella della DS, la più innovativa auto di sempre tecnicamente parlando ma sgraziata, a mio avviso, con quegli equilibri tipo altissima davanti e bassissima dietro, larghissima davanti e fin troppo rastremata in coda. Comunque una volta di più Citroën dimostra che se vuole sa fare ammiraglie all'altezza della migliore produzione mondiale.
Ritratto di Fr4ncesco
29 agosto 2016 - 18:38
Vero, un plauso alla Citroen che sa essere sempre originale e fuori dagli schemi. Già mi immagino che ne verrà fuori un'auto incredibilmente confortevole. E viva le grandi berline generaliste, meno male che ci puntano ancora!
Ritratto di MAXTONE
29 agosto 2016 - 19:42
1
Quoto: Io amato e amo tutt'oggi la Scorpio, bellissima la prima serie tipo fastback del 1986 e bellissima la versione sedan del 90 soprattutto negli allestimenti top con quelle generose sellerie in pelle e i grossi cerchi da 17 a stella che quasi facevano apparire cheap BMW e Mercedes... purtroppo venne rovinata dall'ultimo restyling del 1994 che le diede un aspetto caricaturale e quasi surreale in coda.
Ritratto di P206xs
29 agosto 2016 - 18:41
Psa con peugeot Exalt, la DS numero9 e questa ....ha fra le mani tre bellissime auto!! se poi verranno applicate le sospensioni magnetiche come si vociferava...potranno fare veramente breccia nel mercato!! speriamo che poi il tutto non finisca in un ricarrozzamento delle attuali....
Ritratto di underwood
29 agosto 2016 - 18:54
gran bella concept, potrebbe segnare un rilancio stilistico di cui la citroen ha davvero bisogno ... nella gamma attuale si salvano giusto la c4 picasso e la c3 attuale (la nuova invece è bruttina forte), le altre sono davvero improponibili stilisticamente ...
Ritratto di puccipaolo
29 agosto 2016 - 21:03
5
Appena vista (non guardata...) ho detto:che schifezza! Poi ho letto i vs. commenti e mi son detto...riguardiamola...magari, hai visto mai? Ebbene mi accorgo dell'audacia di Citroén e della raffinatezza del design. Con ovvi riferimenti alla mitica CX. Anche gli interni apprezzo, tranne il cruscotto, perche non amo i display rettangolari appesi a mo di quadro posticcio. Non riesco ad abituarmici... Comunque bella! Alla faccia delle varie Audi, Mercedes e WV......tutte uguali a se stesse.
Ritratto di PopArt
29 agosto 2016 - 22:43
In Citroën hanno uno dei migliori centro stile al mondo, le concept sono sempre creative e piene di idee interessanti, peccato che poi, molto spesso, manchino i fondi per metterle sul mercato. Questa CXperience è davvero stupenda, notevole come siano riusciti a scomporre i gruppi ottici anteriori in modo così audace.
Ritratto di Hondista99
29 agosto 2016 - 23:37
Davvero stupenda. Frontale pazzesco. Gli interni minimali mi fanno impazzire (il giallo fluo però no) ed anche la coda CX-style è riuscitissima (meno gli affari grigi sotto i fanali). Peccato che rimarrà un esercizio di stile (anche se pure la Cactus doveva esserlo...)
Pagine