NEWS

David Brown Speedback, il passato in chiave moderna

28 marzo 2014

Realizzata in Gran Bretagna con tecniche artigianali, la Speedback è una moderna granturismo ispirata alle sportive del passato.

David Brown Speedback, il passato in chiave moderna
BASE JAGUAR - La premessa è d’obbligo: il fondatore della David Brown Automotive non ha nulla a che vedere con il David Brown che fece grande l’Aston Martin acquistandola nel 1947 (ancora oggi si utilizzano le iniziali DB). Detto questo, la piccola casa inglese ha presentato il suo primo modello progettato, ingegnerizzato e realizzato artigianalmente in Gran Bretagna. Si chiama Speedback, un nome che riflette la tradizione delle sportive del passato abbinata a meccanica e affidabilità moderne. Frutto di 18 mesi di lavoro, nasce sulla base della Jaguar XKR ed è spinta dal V8 5.0 sovralimentato della casa di Coventry. 
 

La linea della Speedback ricorda quella dell'Aston Martin DB6 degli Anni 60.
 
DIVERSE MUSE ISPIRATRICI - David Brown si è fatto le ossa al timone dell’azienda fondata dal padre che produceva trattori. “L’idea di realizzare una granturismo ispirata al passato mi è venuta un paio di anni fa ad un raduno di auto d’epoca in Spagna. Possiedo diverse auto storiche ma ad un certo punto ero così frustrato per la loro natura capricciosa che ho pensato alla commistione con motori moderni”, ha riferito David Brown in un’intervista rilasciata a Classic Driver. Da un punto di vista stilistico, continua Brown, ci siamo ispirati a diverse vetture: dalle Aston Martin alle Ferrari, dalle Lamborghini alle Maserati, fondendo linee classiche con tecnologie moderne (i fari anteriori sono allo xeno, quelli posteriori a Led). 
 
 
IN NUMERO LIMITATO - Il debutto in pubblico della Speedback è fissato per il 17 aprile al Top Marques, l’evento di Monaco dedicato alla supercar. Il prezzo non è ancora stato riferito ma basti sapere che sarà prodotta in numero limitato per garantirne l’esclusività.


Aggiungi un commento
Ritratto di baccio
28 marzo 2014 - 13:24
l' ANTERIORE NN E' male, anche se risulta tutto fuorche' originale.. ma il posteriore un si po' guardare!
Ritratto di mustang54
28 marzo 2014 - 14:01
2
ma migliorerei parecchie cose...
Ritratto di PariTheBest93
28 marzo 2014 - 15:41
3
Beh nomen omen, Brown sembra un cognome molto diffuso, comunque anche l'originale db5 è insuperabile, questa pure sembra fantastica!
Ritratto di M93
28 marzo 2014 - 16:08
Non male nel complesso, anche se anteriormente mi ricorda alcune ferrari anni '50 e '60. Trovo veramente malriuscita gli specchietti: sono "bozzi" è poco integrati nella fiancata. Comunque l'idea di costruire macchine con meccanica contemporanea e linee ispirate a vetture passate non è certo una novità, anzi, si tratta di una formula nota e già applicata da molto tempo.
Ritratto di EasterRuben
28 marzo 2014 - 17:32
è orrenda. Perché devono fare queste cose?
Ritratto di Chromeo
28 marzo 2014 - 18:51
Secondo me se uno vuole una macchina d'epoca se se la compra fa la miglior pensata, insomma queste pseudo copie di vecchie glorie non hanno le prestazioni e la tecnologia delle moderne supercar e granturismo e non hanno il vero fascino che hanno le auto d'epoca, ma costano un capitale, mah
Ritratto di PariTheBest93
29 marzo 2014 - 09:49
3
Cosa ne sai delle prestazioni se l'auto deve ancora debuttare? Si parla di tecnica moderna e design retrò, il 5.0 v8 di jaguar da oltre 500cv poi è una garanzia!!! Per il fascino io sono il primo a dire che le originali sono insuperabili, ma nemmeno le "eredi" sono tanto male...
Ritratto di Chromeo
29 marzo 2014 - 22:00
L'auto è una ed ha davanti un pesante 5.0, il telaio non è proprio tecnologico, insomma 1000 volte meglio una F-Type che è pur sempre più originale e nuova
Ritratto di PariTheBest93
30 marzo 2014 - 10:54
3
Quel pesante 5.0 lo monta pure la F-Type che non è nemmeno tanto leggera :P
Ritratto di Chromeo
1 aprile 2014 - 00:32
Secondo me è un gran motore ma alle prestazioni in pista non è proprio il massimo
Pagine