NEWS

DS 3 Crossback: una piccola con tecnologie da grande

29 gennaio 2019

La crossover DS 3 Crossback ha un look curato, ma dice la sua anche per quel che riguarda le tecnologie di bordo.

DS 3 Crossback: una piccola con tecnologie da grande

TANTE “PRIMIZIE” - La DS 3 Crossback, in arrivo nelle consessionarie a maggio 2019, è una crossover “piccola” solo nelle dimensioni (misura 412 cm in lunghezza), perché le tecnologie e gli equipaggiamenti sono da categoria superiore. È raro infatti che le crossover in questa fascia di prezzo, la stessa dell’Audi Q2, abbiano dotazioni come le maniglie esterne a scomparsa, viste solo su auto di lusso come la Range Rover Velar: avvicinandosi a meno di 1,5 metri dall’auto, la DS 3 Crossback “riconosce” il suo proprietario (deve tenere in tasca il telecomando), sblocca le serrature e fa fuoriuscire le maniglie, che rientrano automaticamente quando l’auto si muove o quando il proprietario di allontana. Ne beneficiano la linea dell’auto, più pulita, e anche i consumi, visto che una carrozzeria priva delle maniglie migliora l’aerodinamica e il comfort (ci sono meno fruscii).

SI ACCENDE CON LO SMARTPHONE - La DS 3 Crossback è dotata inoltre della funzionalità Smart Access, che permette di sbloccare le serrature e avviare il motore anche senza avere il telecomando. Questo sistema funziona attraverso l’applicazione per smartphone MyDS e la connettività bluetooth: il proprietario dell’auto può dare cinque chiavi virtuali d’accesso a famigliari o colleghi, che potranno usare l’auto senza avere con sé il telecomando. A richiesta non mancano sistemi di assistenza alla guida come il DS Drive Assist, che sfrutta il radar frontale e le telecamere per mantenere costante la distanza impostata dall’auto che precede: è utile in autostrada e nel traffico, dove l’auto frena e riaccelera da sola. Fra i punti di forza della DS 3 Crossback ci sono l’impianto stereo opzionale con 12 altoparlanti (quelli posteriori per i toni acuti sono nelle “pinne” sulle fiancate) e il sistema DS Park Pilot, che aiuta il guidatore nei parcheggi in parallelo e a pettine: al di sotto dei 30 km/h il sistema “guarda” la strada e trova l’area in cui parcheggiare l’auto, prima che il sistema inizi a controllare freni, volante e acceleratore per portare a termine le manovre (il guidatore deve tener premuto un tasto).

NON PASSA INOSSERVATA - La DS 3 Crossback ha un aspetto curato e d’impatto, per via di particolari distintivi come la grande mascherina anteriore, il tetto piatto e la “pinna” nelle fiancate. L'interno non è meno curato, perché si trovano dotazioni come il cruscotto digitale, lo schermo nella consolle di 10,3” ed i sedili riscaldabili. Dalla più grande e costosa DS 7 Crossback arrivano gli interruttori a forma di diamante e gli ambienti interni, personalizzazioni ispirate ad alcuni quartieri di Parigi (Montmartre, Bastille, Rivoli, Opera) che servono a dare un tono più o meno elegante all'auto. I motori sono il 3 cilindri 1.2 turbo a benzina da 100, 130 o 155 CV e il turbodiesel 1.5 da 100 CV o 130 CV, oltre all’elettrico da 136 CV della versione DS 3 Crossback E-Tense, che secondo la casa francese avrà un’autonomia di circa 300 km.

DS 3 Crossback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
39
16
23
17
49
VOTO MEDIO
2,9
2.854165
144


Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
29 gennaio 2019 - 20:37
Gli interni non mi piacciono per nulla, l'esterno è disarmonico e i dettagli sono pacchiani! Non è per nulla intrigante...
Ritratto di alex_rm
29 gennaio 2019 - 21:34
Orrenda sia fuori che dentro,mi sembra una cinesata. Trovo superfluo e senza nessuna utilità avere le maniglie che si estraggono (anzi è un altro meccanismo inutile in più che può rompersi).che si risparmierà di carburante lo 0,0001 L per 100km
Ritratto di M9quattro
30 gennaio 2019 - 07:21
Inoltre se si scarica la batteria, non so con questo sistema se si possa aprire ancora la macchina...
Ritratto di Rieccomi
29 gennaio 2019 - 22:35
Design azzardato. Potrebbe essere la mossa giusta o l’esatto contrario. Difficile da dire ora. Va vista dal vivo. La risposta del mercato non la saprei ipotizzare.
Ritratto di lucafox
29 gennaio 2019 - 22:52
Ma c'è una versione 4x4?
Ritratto di andrea120374
29 gennaio 2019 - 23:08
2
Non riesco a trovare niente che mi piaccia in questo mezzo a quattro ruote né fuori né soprattutto dentro
Ritratto di Moreno1999
29 gennaio 2019 - 23:10
4
Linea troppo controversa, personalmente trovo sia una delle auto esteticamente più brutte degli ultimi anni
Ritratto di ct46
30 gennaio 2019 - 00:24
Addirittura!! Cavolo capisco che i gusti son gusti e non possa piacerti,ma da qui a definirla una delle auto più brutte degli ultimi anni... Cmq in questo sito il paradosso è che il marchio conservatore è criticato chi è "audace" è criticato (se sei bello ti tirano le pietre se sei brutto ti tirano le pietre,mi viene in mente sta canzone)mah in questo sito nell'ultimo periodo vedo che se non sei Nipponico non sei nessuno :D
Ritratto di Robbie4379
30 gennaio 2019 - 10:35
Ho notato che qui sul blog Citroën è criticata a prescindere, in effetti. Honda è criticata per il design, Fiat perché è Fiat, VW perché non cambia mai, Audi perché ti fa pagare anche l'aria, BMW perché ha gli interni che sanno di vecchio, Mercedes perché sviluppa motori con Renault e mette il ponte torcente sulla base della Classe A... Insomma ce n'è per tutti...
Ritratto di Moreno1999
30 gennaio 2019 - 10:54
4
Sono un fan della pulizia stilistica, che ci posso fare, queste linee così inutilmente complicate e pasticciate stancano dopo 5 minuti. Inutile essere audaci se poi il risultato è questo, meglio restare conservatori come nel caso della DS7 mantenendo però una discreta grazia
Pagine