NEWS

DS 3 Crossback: i prezzi

12 febbraio 2019

Al via la commercializzazione della piccola crossover francese: si parte da 26.200 euro. Prime consegne a maggio.

DS 3 Crossback: i prezzi

SUBITO A BENZINA E A GASOLIO - La crossover “tascabile” DS 3 Crossback (lunga 411 cm) arriva nelle concessionarie. Si distingue per l’aspetto vistoso (giocato anche sulla tinta contrastante del tetto sul resto della carrozzeria) e sull’abitacolo ricercato, dove spiccano il motivo geometrico del rombo (strumentazione e comandi hanno questa forma) e l’originalità dei rivestimenti alla moda. A momento la DS 3 Crossback è disponibile nelle versioni a benzina, con i tricilindrici 1.2 da 100, 130 o 155 CV (gli ultimi due solo con il cambio automatico a 8 rapporti), e a gasolio: il 1.5 con 102 o 130 CV (il più potente solo con l’ “automatico”). Gli ordini sono già aperti, ma le prime DS 3 Crossback saranno consegnate ai clienti a partire da maggio 2019. La versione elettrica, che promette 300 km di autonomia con una ricarica, sarà presentata a fine anno.

QUANTO MI COSTI - La DS 3 Crossback è proposta con quattro allestimenti. Il meno costoso So Chic ha prezzi compresi fra 26.200 euro per la versione a benzina da 100 CV e 31.700 euro per quella con 155 CV (da 27.700 euro le diesel). La dotazione di serie include: l’avviso d’involontario cambio di corsia, i cerchi in lega di 17”, il cruscotto digitale (con schermo di 7”), che riproduce anche i segnali dei limiti di velocità (letti dalla telecamera nella parte frontale dell’auto), la frenata automatica d'emergenza (in grado di intervenire fino a 85 km/h) e i sensori posteriori di distanza. La Performance Line (da 27.400 euro a 32.900) aggiunge i fanali a led e il rivestimento della plancia e delle porte in Alcantara. A quest’ultimo rinuncia la Business (stessi prezzi della Performance Line, ma niente motore a benzina da 155 CV) che, però, ha il navigatore e la ricarica senza fili per i telefonini predisposti. La più costosa Première è disponibile in un limitato numero di esemplari proprio per il lancio della DS 3 Crossback. Con una ricca dotazione di serie (interni in pelle, ruote di 18”) c’è solo con i due motori a benzina più potenti e costa 38.500 euro (con il 1.2 da 130 CV) o 40.500 euro (155 CV).

GLI OPTIONAL - Fra colori, cerchi e rivestimenti la DS 3 Crossback si può personalizzare a piacimento. I sistemi di sicurezza sono raccolti in tre pacchetti: dal DS Drive Assist Level I (550 euro con la frenata automatica d’emergenza in funzione fino a 140 km/h, il monitoraggio dell’angolo cieco nei retrovisori e i sensori anteriori di distanza) al DS Drive Assist Level III (1.550 euro, di serie per la Première) con anche il cruise control adattativo e il sistema che agisce sul volante per mantenere l’auto al centro della corsia o per deviare dalla traiettoria se rileva il pericolo di un urto.

DS 3 Crossback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
33
9
21
14
38
VOTO MEDIO
2,9
2.869565
115


Aggiungi un commento
Ritratto di Alfiere
12 febbraio 2019 - 18:54
1
Ha sicuramente più contenuti premium di chi premium lo è solo nella calandra.
Ritratto di Roomy79
12 febbraio 2019 - 21:51
1
Concordo, bello il frontale, idem la fanaleria posteriore che da importanza alla vettura , peccato abbiano rovinato tutto con quella pinna che appesantisce e sa troppo di ds 3 (altra epoca uscite dallo schema vi prego!) idem per gli interni rovinati da quelle bocchette a diamante che sembrano degli adesivi incollati sulla plancia stile modellino per bimbo. I francesi hanno idee brillanti e rivoluzionarie che a volte vengono rovinate dalla ricerca del colpo di scena ad ogni costo (vedi scenic con ruote da 20” di serie) P.s. Lavoro in una multinazionale francese e succede spesso così
Ritratto di Giuliopedrali
12 febbraio 2019 - 21:53
Le ruote della Scenic da 20" sono il colpo di scena più indovinato della Scenic.
Ritratto di Roomy79
12 febbraio 2019 - 22:12
1
Peccato che le termiche meno care costino 180 €, chi compra un monovolume da famiglia magari vorrebbe non dover spendere 800 € ad ogni cambio gomme..inoltre il passaruota da 20” mangia un sacco di volume al baagagliaio. Idea brillante sulla macchina sbagliata, potevi darlo come opzione. O farlo su talisman
Ritratto di Giuliopedrali
12 febbraio 2019 - 22:20
Però è l'unica MPV decente oggi la Scenic e l'idea delle ruote grandi aiuta. Le monovolume stanno per essere dismesse da tutti oggi, una MPV stupenda che è uscita adesso e a 7 posti della stessa classe è la Geely Odissey, o almeno Odissey è il nome provvisorio perché non so ancora il nome cinese, però solo loro potevano ricavare qualcosa di spettacolare da una monovolume quando nessuno è più in grado di farle.
Ritratto di Gwent
13 febbraio 2019 - 13:47
Ma Odissey non è il nameplate utilizzato da metà anni 90 dalla Honda per la sua MPV?
Ritratto di Fr4ncesco
13 febbraio 2019 - 20:33
Lo è tutt'ora, ma se i cinesi non copiano non sono cinesi.
Ritratto di TPPASSION
13 febbraio 2019 - 22:12
A me la scenic piace un po' solo per i cerchi da 20!!!
Ritratto di troy bayliss
14 febbraio 2019 - 11:58
1
nn sai di cosa parli...
Ritratto di tramsi
12 febbraio 2019 - 18:58
Non bellissima, a mio avviso, ma scultorea e originale. Nonostante si tratti di un modello ascrivibile al segmento B (per quanto premium), un dettaglio come le maniglie esterne a scomparsa (affiorano automaticamente quando ci si avvicina di un metro e mezzo alle portiere) rappresenta un’unicità capace di modificare la percezione della vettura.
Pagine