DS 3 Crossback: lusso in formato ridotto

02 ottobre 2018

La francese DS esordisce nelle categoria delle piccole crossover con la DS 3 Crossback, un modello raffinato e chic.

DS 3 Crossback: lusso in formato ridotto

TANTO STILE - La DS 3 Crossback è una crossover lunga 412 cm dallo stile molto personale. Dal vivo qui al Salone dell'automobile di Parigi non si rimane indifferenti davanti alle sue linee elaborate e ricche di carattere, in linea con lo spirito della casa francese, che da quando è diventata un marchio indipendente (nel 2014) ha voluto dare un'impronta forte ai suoi modelli. La DS 3 Crossback spicca per la grande mascherina anteriore, le maniglie nascoste nelle portiere (fuoriescono avvicinandosi all'auto) e l'originale pinna nella fiancata, un dettaglio che serve a contenere i tweeter posteriori dell'impianto stereo oltre a essere un inconfondibile tratto di stile. L’ispirazione arriva dall’utilitaria DS 3, la prima auto del marchio francese, che oltre ad avere il tetto verniciato in nero (come la DS 3 Crossback) aveva anche una pinna nella fiancata.

SOGNANDO PARIGI - L'interno della DS 3 Crossback 2019 ha un look non meno ricercato, grazie a equipaggiamenti non comuni su una vettura in questa fascia di prezzo (dovrebbe partire da circa 24.000 euro): si potranno avere il cruscotto digitale e lo schermo nella consolle di 10,3”. Non mancherà neppure l'head-up display, un pannello trasparente alla base del parabrezza dove sono riportate informazioni essenziali come la velocità o le indicazioni del navigatore satellitare. Dalla più grande e costosa DS 7 Crossback arrivano gli interruttori a forma di diamante e gli ambienti interni, personalizzazioni ispirate ad alcuni quartieri di Parigi, che servono a dare un tono più elegante all'auto, disponibile inoltre con dieci diversi tipi di cerchi (fino a 18”), dieci vernici per la carrozzeria e tre colori per il tetto. Alla DS dicono inoltre di aver curato molto l'isolamento acustico, servendosi di vetri laterali più spessi e di un parabrezza in grado di schermare i rumori esterni.

MOTORI FINO A 155 CV - La DS 3 Crossback è un modello ricco di novità anche “sotto pelle”, perché si avvale della nuova piattaforma destinata alle future crossover della PSA: si chiama CMP, ha la trazione sulle ruote davanti ed è più leggera di 40 kg rispetto alla vecchia. Fra le particolarità c'è quella di ospitare sotto il pavimento le batterie di una versione con motore elettrico, che nel caso della DS 3 Crossback si chiama E-Tense e promette un'autonomia di 300 chilometri (misurati secondo il ciclo WLTP). Le pile possono immagazzinare 50 kWh di energia e alimentano un motore da 136 CV, stando alla DS, che dichiara uno 0-100 km/h in 8,7 secondi e una velocità massima di 150 km/h. La DS 3 Crossback E-Tense arriverà sul mercato solo nella seconda parte del 2019, probabilmente a ottobre. Gli altri motori, disponibili prima dell'estate 2019, sono il 1.2 turbo a benzina da 100, 130 o 155 CV e il diesel 1.5 da 100 CV o 130 CV, abbinati al cambio manuale a 6 marce o all'automatico a 8 (per il benzina da 155 CV). Il baule inoltre è nella media per una vettura di queste dimensioni: 352 litri.

VIDEO
DS 3 Crossback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
126
83
32
23
65
VOTO MEDIO
3,6
3.55319
329


Aggiungi un commento
Ritratto di Roomy79
2 ottobre 2018 - 16:33
1
Frontale e coda spettacolari...pinna laterale e geometrie a rombo interne oscene! Per la serie come rovinare un ottima idea/progetto con inutili e ricercati orpelli. Avessero fatto un interno classico stile tedeschi sarebbe stata stupenda, cosi e inacquistabile!
Ritratto di Woldemort
2 ottobre 2018 - 22:03
Condivido pienamente!
Ritratto di dottorstrange
3 ottobre 2018 - 09:01
Io trovo pieno di inutili orpelli anche la fiancata, veramente. Ed il frontale stanca in fretta. Salvo solo il retro, che mi sembra ben riuscito. Nell'insieme, mi sembra davvero antipatica. Del resto, i francesi il più delle volte sn esattamente come l'auto in questione in termini comportamentali: sempre con quell'aria di diversità a tutti i costi. Anche no.
Ritratto di Claus90
2 ottobre 2018 - 16:53
L'auto è originale interessante è stata farla in versione crossover, lo stile è anche piacevole, però è carica di troppi elementi,non digerisco la pinna nella fiancata, la mascherina anteriore con quei Led cadenti, poteva essere un'auto originale ed elegante, invece è un'auto dallo stile barocco,innovativo è il design a Rombi che incastona le manopole sembrano dei gioielli,gli interni li trovo qualitativamente migliori e più belli dell'audi A1 e della Polo che sembrano essere le top del segmento.
Ritratto di Giuliopedrali
2 ottobre 2018 - 17:03
Invece credo che nonostante il prezzo sarà un buon successo, proprio perché è l'opposto delle tedesche fotocopia delle proprie generazioni precedenti.
Ritratto di slvrkt
2 ottobre 2018 - 17:32
3
sembra una CX-3 malata, o copiata male da cinesi; ma in effetti il mercato ormai di riferimento per ds e' la cina, e magari la' avra' qualche chance - altrove nel mondo i rombi dentro provocheranno severi malesseri.
Ritratto di Mattia Bertero
2 ottobre 2018 - 17:51
3
DS3 CROSSBACK. In una parola: pacchiana. L'esterno è la parte più riuscita, abbastanza filante e non troppo carico. Poi entri e gli interni rovinano l'auto. Sembrano che gridino: ho ricercato uno stile, guardatemi, sono diversa da tutte, mi distinguo. Si, in effetti è originale ma il tutto è decisamente troppo carico, troppi...rombi! In DS ultimamente vanno pazzi per i rombi. Però sembra aprima vista costruita con qualità, di sicuro non passa inosservata, l'andrò a vederla dal vivo.
Ritratto di Giuliopedrali
2 ottobre 2018 - 18:21
Be ormai lo stile cinese è secondo solo a quello italiano o tedesco per quello, se dite che è fatta per l'estremo oriente, in realtà è anche molto europea e i rombi sulla plancia ci sono solo su alcune versioni.
Ritratto di dottorstrange
3 ottobre 2018 - 09:04
Il famoso 'stile cinese'... chi non lo conosce? Haute couture di grande presa sulle masse, si sa.
Ritratto di Giuliopedrali
3 ottobre 2018 - 09:38
Be guarda anche su wikipedia e digita qualche nome di designer famoso degli ultimi anni poi guarda dove lavora.
Pagine