NEWS

Entra nel network di alVolante

20 marzo 2013

Hai un sito o un blog che parla di auto? Allora questa iniziativa fa proprio al caso tuo.

Entra nel network di alVolante

PARLACI DI TE - AlVolante sta mettendo a punto una nuova iniziativa dedicata a tutti coloro che hanno un sito o un blog che si occupa del mondo dei motori. Inviaci all'indirizzo redazione@alvolante.it una descrizione del tuo sito e il relativo link, parlaci un po' di te e dalla tua passione per le quattro ruote, potrai essere selezionato per entrare a far parte della famiglia di alVolante.

CON NOI IN PISTA - Di cosa si tratta? Non è ancora il momento di scoprire le carte, ma ti basti sapere che l'intenzione è quella di creare un nuovo network nel mondo dei motori, nel quale vorremmo coinvolgerti. Tra l'altro, potrai partecipare alle nostre sessioni di prove in pista (la foto si riferisce a un evento a Balocco di qualche tempo fa con i lettori) e vincere ricchi premi sotto forma di gadget digitali. Scrivici per saperne di più.




Aggiungi un commento
Ritratto di semirgerkhan97
20 marzo 2013 - 20:18
ottima idea!
Ritratto di osmica
20 marzo 2013 - 23:04
Che cos'è quella griglia che penzola sotto la M1?
Ritratto di ForzaPisa
21 marzo 2013 - 09:59
È l'alettatura che serve a raffreddare il differenziale autobloccante ;)
Ritratto di Tony83
21 marzo 2013 - 14:59
6
Bella iniziativa! Fino a quando è in vigore?
Ritratto di maurobono
10 giugno 2013 - 18:52
Automobilista e ciclista? Sono sia automobilista che ciclista esterefatto da quel che leggo sul sito!... Ciclisti colpevoli di varie nefandezze vengono bastonati da automobilisti che non incorrono mai in infrazioni, tipo eccesso di velocità, sensi unici, mancate precedenze, passare col rosso, parcheggio selvaggio in doppia fila, etc…tutte cose che fanno i ciclisti (e magari i pedoni!) Nel mio caso sono sempre lo stesso, né meglio né peggio sia in auto che in bici, ma, potenzialmente, i danni gravi (spero di no!) li posso fare solo in auto! Ricordo inoltre che la bici non fa inquinamento acustico, non inquina l’aria, non ammazza nessuno e, se non ci fossero le auto, non avrebbe bisogno né di semafori, né di sensi unici, né di parcheggi. Più ne circolano (nonostante in Italia mancano le piste ciclabili!) e meno file si fanno ai semafori con le auto! (come già detto da un altro)…. Prima di mostrare ingiustificate prepotenza e partigiana prevenzione, meditate gente, meditate! mauro