NEWS

Etilometro: obbligatorio anche per fiere e sagre

11 gennaio 2012

I locali che proseguono l’attività dopo la mezzanotte devono mettere a disposizione dei clienti un etilometro. L’obbligo vale anche per fiere e sagre: è il parere del ministero dell’Interno.

PER LA SICUREZZA - Non solo discoteche, ristoranti e bar, ma pure fiere e sagre: se proseguono l’attività dopo la mezzanotte, devono dotarsi di etilometri. Questo il parere del ministero dell’Interno (15357 del 30 novembre 2011) che chiarisce quanto stabilito dalla legge 120 del 29 luglio 2010, in risposta a un quesito della regione Friuli-Venezia Giulia: lo segnala Giovanni D’Agata, dello Sportello dei diritti. La regola è in vigore dal 13 novembre 2010: così, chi deve guidare può misurare la quantità di alcol che ha nell’organismo, e capire se è in grado di stare al volante in sicurezza.

I LIMITI - Una norma utile per prevenire gli incidenti. Tuttavia, come ricorda il ministero, l’etilometro dei locali può essere pure un apparecchietto da pochi soldi, che il codice definisce precursore chimico o elettronico (senza valore legale). Ricordiamo, comunque, che il limite di legge è di mezzo grammo di alcol per litro di sangue: oltre quella soglia, si è “fuori”. Fanno eccezione i neopatentati: chi ha la licenza da meno di tre anni non può bere neppure un goccio prima di guidare.





Aggiungi un commento
Ritratto di vvolvo
11 gennaio 2012 - 15:04
e come sempre servirà per far a gara a chi è più ubriaco....
Ritratto di mustang54
11 gennaio 2012 - 15:33
2
fuori uso se vengono usati alla Sagra della Cipolla di Acquaviva delle Fonti (BA) :)
Ritratto di DaveK1982
11 gennaio 2012 - 15:44
7
sostituire il buonsenso. Basterebbe che la gente non si scordasse la testa a casa quando esce.
Ritratto di Facip
11 gennaio 2012 - 16:29
..... io estenderei a tutti i limiti (cioè "0") che valgono per chi ha la patente da meno du tre anni. Troppo traffico e incidenti per tollerare il rischio di avere guidatori non al 100%. SE BEVI = NON GUIDI ! Senza alcuna eccezione.
Ritratto di Limousine
11 gennaio 2012 - 16:58
Ma a due condizioni: 1) NO all'uso di etilometri da "due soldi", perchè PERFETTAMENTE INUTILI allo scopo prefissato. Non dico che bisognerebbe attrezzarsi di apparecchi professionali, come quelli in uso alle Forze dell'Ordine, ma - quantomeno - di buoni strumenti elettronici (in commercio ne esistono diversi) che forniscano dati qualitativamente VALIDI!!! Al termine dell'analisi, l'apparecchio potrebbe, inoltre, rilasciare all'utente che ne ha fatto uso uno "scontrino" cartaceo con su riportati i risultati dell'esame appena concluso ; 2) NO tassativo alla possibilità - per i soliti "furbetti" - di poter (in qualche modo) taroccare gli apparecchi in uso, al fine di poter sempre fornire misurazioni valide e veritiere agli utenti che li utilizzeranno.
Ritratto di Robx58
11 gennaio 2012 - 19:09
13
l'etilometro per sapere se posso o non posso guidare, allora, potrebbero obbligarci ad ognuno di noi ( possessori di patente di guida ) a procurarcene uno personale, che dovresti usare ogni volta ... Ma che stron@ata è mai questa, servirà come al solito per far vendere il prodotto, e qualcuno che ha allungato una bustarella ringrazia. Serve EDUCAZIONE rivolta a se stessi e agli altri, se dobbiamo guidare, non si bevono alcolici, che sarà mai !!! e poi nelle discoteche, io vieterei la vendita di qualsiasi bevanda alcolica, e non farei entrare nessuno che sia già un pò "alticcio ".
Ritratto di gig
11 gennaio 2012 - 19:13
... che screditano questa iniziativa. Inutile.
Ritratto di osmica
12 gennaio 2012 - 15:21
Ma mi domando come possa un ubriaco che soffia 2.0 e passa capire che è meglio non mettersi al volante...
Ritratto di maromaewq
12 gennaio 2012 - 16:03
è giusto che li abbiano tutti i locali, così sicuramente ci si metterà alla guida più sicuri... Calcolo strutture. calcoli strutturali, calcolo strutturale http://www.calcolostrutture.net
Ritratto di UCCIO
12 gennaio 2012 - 23:32
mettiamo la tolleranza 0 e non se ne parla più.chi vuole bere si porti l'autista astemio.
Pagine